Pelle Atopica: sintomi cause e rimedi di un problema non solo estetico

0
193

La Pelle Atopica è una pelle secca e pruriginosa, che va curata con attenzione ma che può guarire e tornare a splendere.

Pelle atopica
(Pixabay)

Si parla di tendenza atopica quando una pelle particolarmente secca tende a screpolarsi e a generare una costante sensazione di prurito.

Com’è semplice immaginare, una pelle atopica va incontro alla conosciutissima dermatite atopica, che in alcuni casi può compromettere non soltanto il benessere fisico ma anche quello psicologico e sociale di una persona affetta da questo disturbo dermatologico.

rimedi per la pelle atopica esistono e portano a ottimi risultati, a patto di seguire scrupolosamente le indicazioni del medico ci base.

Sintomi e caratteristiche della pelle atopica

Pelle secca viso: i rimedi naturali per trattarla
Adobe Stock

La pelle atopica presenta tutte le caratteristiche di una pelle molto secca. Le manifestazioni di secchezza si concentrano per lo più sul viso e generano la continua necessità di grattarsi nel tentativo di alleviare un prurito costante.

Purtroppo, come sanno perfettamente coloro che soffrono di questo disturbo, l’azione di grattarsi procura soltanto un sollievo momentaneo al problema e, oltre ad avere effetti limitatissimi nel tempo, non fa altro che peggiorare le condizioni di salute della pelle secca con tendenza all’atopia.

Oltre al viso, le zone più colpite da atopia e dermatite atopica sono gli incavi del ginocchio e del gomito, dove la pelle è più sottile e delicata. Manifestazioni estremamente evidenti di dermatite atopica sono inoltre lesioni molto profonde lichenificazione della cute, cioè ispessimento della pelle con la messa in evidenza di profondi solchi bianchi che la attraversano in ogni senso.

Si tratta però di stadi piuttosto avanzati di dermatite atopica, mentre i sintomi della pelle atopica sono in genere più leggeri e meno fastidiosi anche alla vista.

Cos’è la dermatite atopica e come si manifesta

pelle secca rimedi
Pelle secca Foto:Adobe Stock

La dermatite atopica è la manifestazione cutanea che nasce in soggetti iperallergici. Oltre a reazioni allergiche a livello della pelle, le persone che soffrono di dermatite atopica manifestano anche un quadro sintomatico più ampio e complesso che comprende anche rinite allergica, asma allergico o congiuntivite allergica.

Contrariamente a quello che ancora pensano in molti, la dermatite atopica non è infettiva. Non è infatti causata da un contagio ma da fattori ereditari che predispongono gli individui a manifestarla, da fattori psicosomatici come lo stress e l’esposizione a sostanze irritanti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Eczema Warrior (@dermatiteatopicadiary) in data:

Molto spesso i fattori ereditari (che predispongono alla pelle secca o all’allergia a determinati fattori allergici) entrano “in corto circuito” con fattori ambientali scatenanti come acari, polvere e altri allergeni, provocando manifestazioni più o meno acute di eczemi, lesioni e desquamazioni.

In assenza di questo quadro clinico si parla semplicemente di pelle con tendenza all’atopia, cioè particolarmente secca e soggetta facilmente a irritazioni.

Cause della pelle atopica e secca

Pelle atopica
(Pixabay)

Il motivo per cui la pelle secca appare così danneggiata e tende a squamare con estrema facilità è a causa della sua povertà di lipidi. 

lipidi, cioè il grasso presente all’interno dell’epidermide, serve come isolante al fine di proteggere la pelle dallo stress provocato dagli agenti metereologici ma anche dallo sfregamento e dalle infezioni.

La conseguenza più logica della loro assenza a livello della pelle è che quest’ultima risulti molto più vulnerabile irritazioni e allergie di qualsiasi tipo.

Gli allergeni, in particolare, sono in grado di esasperare le alterazioni della pelle atopica, inoltre moltiplicano gli effetti dell’irritazione e del prurito che vengono sperimentati costantemente dalle persone con questo tipo di pelle.

Il modo migliore per evitare di provocarsi fastidiose lesioni che potrebbero facilmente infettarsi, sarebbe quindi quello di evitare comportamenti che intensificano il prurito e che stressano inutilmente una pelle molto delicata come quella atopica.

La pelle a tendenza atopica presenta sintomi riconoscibili ma di lieve o media entità. Nel caso in cui la causa diretta della pelle atopica non sia una particolare secchezza della pelle ma l’atopia vera e propria, le manifestazioni cutanee saranno purtroppo molto più intense e problematiche.

Rimedi per la pelle atopica e secca

Pelle secca del viso come idratarla
AdobeStock

L’alimentazione può giocare un ruolo chiave nel migliorare l’aspetto e le condizioni di salute della pelle atopica, soprattutto in inverno quando inevitabilmente screpolature e arrossamenti peggioreranno. Bisogna tener presente tuttavia che l’alimentazione, da sola, non potrà alleviare rapidamente i sintomi, quindi sarà necessario accoppiare alla strategia alimentale anche una cura costante della pelle con prodotti formulati appositamente.

Tutti i trattamenti che avranno come scopo l’alleviamento della secchezza della pelle dovranno mirare a ripristinare il film idrolipidico che dovrebbe proteggere la pelle.

A tal fine è fondamentale applicare quotidianamente sul viso (ma anche su tutte le altre zone colpite da questo disturbo) una crema idratante ed emolliente, ricca di sostanze nutrienti. 

Quando la pelle ha soltanto una tendenza atopica ma non presenta tutti i segni delle dermatite, come desquamazioni, arrossamenti, piccole piaghe e lichenificazione, il trattamento con creme idratanti appropriate potrebbe risultare risolutivo.

Oltre ad assicurare nutrimento alla cute sarà necessario utilizzare detergenti per il viso che contengano sostanze lipidiche e che compensino così in qualche modo quelle che vengono sottratte alla pelle attraverso il lavaggio.

L’utilizzi di saponi aggressivi, di tessuti in lana o sintetici, così come la frequentazione prolungata di ambienti con aria condizionata o molto freddi moltiplicano a dismisura la reazione della pelle atopica, che tenderà a squamarsi e seccarsi in maniera estremamente evidente.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Dott.ssa Germana Gorgone (@dottoressa_germanagorgone) in data:

Per quanto riguarda il trattamento della dermatite atopica vera e propria, invece, non ci sono soluzioni definitive. L’utilizzo di antistaminici, antivirali, antibiotici e corticosteroidi è l’unica terapia efficace nell’allontanare l’insorgenza dei sintomi ma non può assolutamente trattare le cause profonde di questo disturbo.

Molto frequentemente le persone che presentano una pelle atopica e che vengono sottoposte a periodi di stress prolungato sviluppano una dermatite da stress che, esattamente come nel caso della pelle atopica, non può essere trattata se non andando alla radice del problema e intervenendo sul benessere psicologico della persona che ha presentato questo disturbo dermatologico.