Pelle Atopica: perché è più esposta di altre alla dermatite da stress

La dermatite da stress si presenta molto spesso su persone che hanno la pelle atopica o delicata: ecco perché e come si gestisce.

Donna stressata
Fonte: Istock

Lo stress influenza il nostro corpo in maniera molto profonda e le sue manifestazioni possono variare profondamente a seconda del tipo di predisposizione della persona che vive una situazione di stress.

Se molto spesso lo stress causa problemi a carico dell’apparato digerente ma anche perdita dei capelli insonnia, in alcune particolarmente predisposte può dar luogo anche a manifestazioni cutanee che possono interessare varie zone del corpo.

Si tratta in questo caso di dermatite da stress che non provoca seri disturbi fisici ma che può generare grande malessere psicologico nelle persone che sono costrette a convivere con questo tipo di problema.

Sintomi della dermatite da stress

prurito zanzara
Foto da AdobeStock

sintomi principali della dermatite da stress sono arrossamento e prurito della pelle in determinate zone del corpo, che possono variare da soggetto a soggetto ma che si concentrano spesso sulle mani e sul viso.

La secchezza e la desquamazione delle aree interessate dalla dermatite sono le principali cause del prurito e, paradossalmente, anche una sua conseguenza.

La necessità di grattarsi in continuazione in un determinato punto, infatti, aumenta in maniera esponenziale l’arrossamento, la desquamazione e quindi la secchezza cutanea, innescando un circolo vizioso che può condurre anche alla nascita di vere e proprie piccole piaghe o ferite.

Sulle ferite naturalmente si fermeranno delle croste (a loro volta pruriginose) che potrebbero infettarsi a causa del continuo contatto con le mani del soggetto, che potrebbero essere veicolo di batteri.

Bisogna specificare che la dermatite da stress non si manifesta solo in modi differenti ma anche in tempi differenti. In alcuni casi può comparire per brevi o brevissimi periodi, magari in concomitanza con una situazione particolarmente stressante, ma in altri casi può durare molte ore. In questo secondo caso viene compromessa la qualità della vita della persona che soffre di dermatite da stress, dal momento che oltre a vivere una continua situazione di disagio fisico, si finisce per non godere di un buon riposo notturno perché si avverte continuamente la necessità di grattarsi, anche durante la notte.

Pelle Atopica e Dermatite da Stress: la relazione

Dermatite da stress
(Pixabay)

La pelle atopica presenta naturalmente, in gran parte dell’anno, tutte le caratteristica di una pelle che sta soffrendo di dermatite da stress.

La pelle atopica è infatti particolarmente secca, delicata, tendente alla desquamazione e a contrarre infezioni.

A causa di queste caratteristiche la pelle atopica provoca la necessità di grattarsi in continuazione e, di conseguenza, la nascita di piccole abrasioni e ferite che potrebbero finire con l’infettarsi.

Come si può notare, si tratta di un decorso identico a quello della dermatite da stress.

Ne deriva che, nel momento in cui la dermatite da stress si presenti in una persona che possiede una pelle atopica sintomi di entrambe si sommano finendo con l’aggravarsi a vicenda. Inoltre una persona con la pelle atopica è più incline a manifestare lo stress attraverso la pelle, che risulta già poco sana e stressata.

Come si cura la dermatite da stress?

meditazione
Donna che medita – Fonte: Pixabay

rimedi per alleviare il prurito causato dalla dermatite da stress sono vari:

  • Utilizzare pomate lenitive specifiche (da acquistare in farmacia)
  • Utilizzare prodotti detergenti estremamente delicati e ridurre la frequenza di detersione
  • Esporsi il più possibile ai raggi del sole 

Questi rimedi sono però dei semplici palliativi, che non risolveranno il problema alla radice fino a che non si interverrà direttamente sulle cause profonde della dermatite da stress.

Tali cause sono esclusivamente di natura psicologica e, per questo motivo, non si potrà pensare di risolvere il problema di una dermatite che non va via senza ricostruire totalmente il proprio benessere psicologico.

In linea molto generale i consigli da seguire per gestire lo stress che causa dermatite sono i seguenti:

  • ridurre l’assunzione di caffeina e di altre sostanze eccitanti
  • fare sport o praticare meditazione per scaricare la tensione
  • integrare potassio, ferro, calcio e magnesio nella propria dieta
  • rallentare i ritmi di lavoro o il livello di pressione e delegare il più possibile ad altre persone le proprie incombenze
  • dedicarsi ad attività piacevoli anche per pochi minuti al giorno per “ricaricare” le batterie

benessere psicologico
(Fonte: Chedonna)

Infine, se uno stile di vita più equilibrato e sano non sarà in grado di risolvere il problema è il caso di pensare a una terapia psicologica vera e propria, al fine di ristabilire un equilibrio duraturo all’interno della propria psiche e superare un momento di grande difficoltà.

Potrebbe interessarti anche => Pelle Atopica: sintomi cause e rimedi di un problema non solo estetico

Da leggere