Branco razzista contro extracomunitari: agivano in gruppo a Marsala

0
33

Razzismo contro extracomunitari. In gruppo cercavano per le strade persone di colore da poter aggredire. 

In Italia episodi di razzismo (Istock)

Secondo un’indagine il 55% della popolazione italian giustifica l’odio razziale. In un clima così acceso purtroppo gli episodi di razzismo non frenano.

Poco tempo fa ci siamo occupati della pessima notizia di una donna nigeriana che perse la propria bambina di cinque mesi e venne insultata, cadendo vittima di aggressioni razziste.

Il razzismo purtroppo non si appresta a smettere di propagarsi in Italia e nel mondo.

Basti pensare a tutto quanto sta accadendo in America a seguito delle proteste del fenomeno “Black lives matter”.

Le proteste si sono susseguite nonostante la pandemia che ha colpito tutto il mondo, tutti al solo grido di “basta razzismo” e giustizia per la popolazione di colore.

Razzismo contro extracomunitari: dal blackout Tuesday al branco di Marsala

In Italia crescono gli episodi di intolleranza (Istock)

Le proteste del “BLM” riscontrarono supporto in tutto il mondo. In Italia molti vip supportarono la protesta. Chiara Ferragni in primis che subì anche commenti negativi da parte dei follower.

Non solo, la protesta divenne anche social.

A seguito della morte di George Floyd, che diede inizio al Black lives matter ed alle proteste che portarono a morti e feriti, i social si tinsero di nero a seguito della protesta pacifica “Blackout Tuesday”.

In un clima di lotta al razzismo era quindi alquanto inaspettato che si verificasse un episodio di razzismo così aggressivo.

E’ giunta infatti da pochissimo la notizia di persone extracomunitarie massacrate con violenza soltanto per odio razziale.

Tutto sarebbe stato organizzato da un “branco” che avrebbe organizzato questi raid con il solo scopo di aggredire le persone di colore.

Secondo le indagini degli inquirenti, il gruppo agiva nel centro storico di Marsala durante i weekend come se fosse un vero e proprio commando sotto qualche sorta di ordine a caccia di povere vittime di colore da aggredire.

Giravano per le strade ed in gruppo andavano all’assalto di persone di colore in quel momento isolate ed incapaci di potersi anche solo difendere o chiedere aiuto.

Secondo le indagini si tratterebbe di tre persone, le quali prontamente sono state arrestate dagli agenti del commissariato, in collaborazione con gli agenti della Digos della Questura di Trapani e del reparto prevenzione crimine di Palermo, in esecuzione di una misura di custodia cautelare in carcere emessa dal gip su richiesta della Procura.

omicidio carabinieri from pixabay

Si attendono aggiornamenti circa lo stato degli accusati e cosa li ha spinti a gesti tanto scellerati.