Home Curiosità Tutti gli alleati in cucina: risparmia così tempo e fatica

Tutti gli alleati in cucina: risparmia così tempo e fatica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:09
CONDIVIDI

Organizzare la propria cucina al meglio è fondamentale vediamo quali sono tutti gli alleati in cucina, come usarli, risparmiando sia tempo che fatica.

Tutti gli alleati in cucina: risparmia così tempo e fatica
Tutti gli alleati in cucina: risparmia così tempo e fatica (Adobestock photo)

Organizzare la propria cucina è molto importante, bisogna farlo con ordine e raziocinio, a cominciare dalla dispensa dove gli alimenti dovrebbero essere conservati sempre in recipienti ermetici, al riparo da ogni possibilità di inquinamento e posizionati in modo da reperirli con facilità.

Alleati in cucina

Tutti gli alleati in cucina: risparmia così tempo e fatica
Tutti gli alleati in cucina: risparmia così tempo e fatica (Unsplash photo)

Riuscirete a ridurre di molto la fatica poiché disporrete di tutti gli strumenti necessari. avrete tutto a portata di mano e pronto per l’uso, non dovrete rintanarli in fondo a qualche armadietto oppure in cima uno scaffale con difficoltà nel raggiungerli. Facciamo oggi un riassunto di quelli che consideriamo dei veri e propri alleati necessari per risparmiare tempo e fatica e volersi bene nella propria cucina.

Partiamo quindi dal freezer, un grande e capiente spazio, suddiviso a scompartimenti e l’alleato numero uno. Non soltanto permette di fare la spesa all’ingrosso e di tenere in casa a scorte preziose di surgelati ma anche di cucinare a grandi quantità, suddividere il cibo in porzioni, surgelarlo e consumarlo quando meglio ci va.

Inoltre, per la cucina alla mano di tutti giorni, è altrettanto vantaggioso avere sempre pronti nel freezer determinati ingredienti come ad esempio un trito di cipolla, di prezzemolo, di aromi misti per soffritto, di salsa di pomodoro, un brodo congelato in cubetti.

Comodi anche i mini contenitori che possono essere chiusi ermeticamente, sul mercato se ne trovano di grandi marche, sono di qualità e durano nel tempo, sono fatti di materiale anche morbido, ma indeformabile.

La procedura è molto facile: si congelano direttamente i cibi nei contenitori e vi si applica sopra un’etichetta con la data e il contenuto.

Una raccomandazione fondamentale per individuare subito l’alimento e ricordarsi di consumarlo sempre entro la data di scadenza. Con questo sistema si possono utilizzare anche dei piccoli avanzi di brodo di carne oppure di salsa di pomodoro. Il prezzemolo tritato lo si può congelare anche in un contenitore ermetico e prelevarne, di volta in volta quanto ne occorre.

Pane
Pane Adobestock photo)

Per quanto riguarda il pane, che congelato si conserva in modo impeccabile e che si può comprare quindi in grosse quantità evitando molte inutili code dal panettiere, non va scongelato nel forno bensì sempre a temperatura ambiente. Esistono infatti precise contro indicazioni in merito.

Occhio ai cibi surgelati: consigli utili

cubetti di spinaci surgelati
Cubetti di spinaci surgelati – Fonte: Adobe Stock

Vediamo ora tutte le raccomandazioni da tenere in conto per quanto riguarda i surgelati ma scopri come è bene disporre gli alimenti anche nel frigorifero. 

  • Prima di tutto dobbiamo sempre andare a fare la spesa provviste di una borsa termica e trasferire quasi subito i surgelati nel proprio freezer entro due ore per evitare un inizio di scongelamento.
  • Una volta scongelati gli alimenti cotti vanno consumati entro 24 ore e non si possono più ricongelare. Una volta scongelati gli alimenti crudi vanno cucinati entro 24 ore e, anche se è preferibile evitarlo, si possono ricongelare soltanto dopo averli cotti.
  • Non congelare mai alimenti crudi senza avere l’assoluta certezza che siano freschi e non siano già stati congelati in precedenza. Si possono ricongelare: il burro, lo strutto, il pane e la pasticceria secca senza crema, ma anche la frutta sciroppata e i sorbetti.
  • La conservazione nel freezer degli alimenti congelati varia da uno a 12 mesi, è importante quindi osservare la data di scadenza sulle confezioni acquistate e applicare l’etichetta con la data di confezione di scadenza sui cibi congelati in casa.
  • I cibi cotti, suddivisi nelle quantità desiderate, vanno congelati negli appositi contenitori in alluminio, con il coperchio ad incastro, che si potranno mettere poi direttamente in forno.
Freezer
Freezer (Adobestock photo)
  • Se si prevede invece di scongelare nel forno a microonde, per il quale recipienti metallici o da alluminio e pirofila e decorate sono controindicati, l’ideale è congelarli addirittura negli appositi contenitori in policarbonato che si possono trasferire direttamente dal freezer al forno.
  • Tenete sempre presente che liquidi e sostanze cremose congelate aumentano il loro volume e che quindi recipienti non vanno mai riempiti fino all’orlo.
  • Preparate una lista dei cibi contenuti nel freezer con la data di scadenza e tenetela sempre aggiornata per avere la situazione sotto controllo ed evitare gli sprechi alimentari.
  • È consigliabile comunque non eccedere nell’accumulare alimenti nel freezer ma ricreare un ricambio continuo, con una certa logica.

Il tritatutto elettrico

Il più diffuso è quello multiuso, che funziona facendo pressione sul coperchio. Serve per polverizzare le spezie, grattugiare pane secco e formaggio, tritare carni cotte, prezzemolo, rucola, carote e anche la cipolla, purché lo si faccia funzionare a brevi scatti intermittenti, altrimenti, insistendo, la cipolla ad esempio potrebbe diventare liquida.

Facendo una pressione prolungata si può omogenizzare un po’ tutto, anche per i bimbi, dal tonno al prosciutto e semi di sesamo.

L’impastatrice o battitrice elettrica

È indispensabile soltanto per chi ama cimentarsi spesso con pizze, focacce, cassate e pasticceria in generale.

Cucina
Tutti gli alleati in cucina (Unsplash photo)

Il frullatore elettrico

Indispensabile per fare in pochi secondi maionese, gazpacho, pasta per crepes ecc…

Il frullatore elettrico a immersione

È altrettanto indispensabile del frullatore normale in quanto permette di frullare tutto direttamente nelle pentole di cottura evitando di travasare, schizzare e sporcare una quantità di recipienti. In teoria dovrebbe servire anche per montare gli albumi e la panna ma in realtà nulla, purtroppo, può sostituire in maniera efficace il frullino a mano.

Il coltello elettrico

È davvero formidabile per tagliare arrosti, brasati e verdure anche surgelate, senza alcuna fatica, affette sottili e regolari.

La pentola a pressione

A meno che non si possiede al forno a microonde, è fondamentale per abbreviare i tempi di cottura. Particolarmente comoda e funzionale con il coperchio adattabile anche a pentole diverse e di diverso volume.

Il cestello per la cottura a vapore

Sempre se non si possiede il forno a microonde, che permette di cuocere le verdure addirittura senza acqua, questo piccolo e formidabile aggeggio, adattabile a pentole di qualsiasi dimensione, consente una perfetta cottura al vapore.

La centrifuga per l’insalata

Per lavare e scolare l’insalata rapidamente senza ma Carla è indispensabile. Refrigerata e protetta in un contenitore ermetico potrà conservarsi fresca per diversi giorni. Nell’alimentazione odierna l’insalata è avanzata talmente in primo piano che è d’obbligo averla sempre già pronta, senza affrontare quotidianamente la noia di lavarla.

Tutti gli alleati in cucina
Cucina (Unsplash photo)

Il timer

Deve essere grosso e ben evidenziato, perfettamente funzionante ed è un prezioso alleato: con il suo ticchettio vigile e il trillo finale vi permetterà di utilizzare il vostro tempo rilassate durante la cottura, evitandovi errori, disattenzioni e anche arrabbiature.

Il termometro da carne

Se proprio volete fare le chef può essere molto utile per ottenere, a colpo sicuro e senza perdere tempo e scomode verifiche, una perfetta cottura degli arrosti in generale e del roast-beef in particolare.

La mezzaluna a doppia lama

È una piccola mezzaluna con due lame che permette quindi di tritare in metà tempo cipolla, aglio e prezzemolo. Essendo maneggevole e facile da riporre, a praticamente sostituito la mezzaluna classica, tanto più che per tritare la cipolla in grosse quantità ci si può avvalere anche del trita tutto elettrico.

Il forno a microonde

Trucchi per il forno a microonde: sterilizzare, essiccare, sciogliere e altro
forno a microonde (Unsplash photo)

Rappresenta un complimento ideale al forno elettrico, permette di fare cose strabilianti come cuocere le patate nella loro buccia in soli quattro minuti o riscaldare i cibi direttamente nel piatto da portata, che rimane miracolosamente freddo. Riduce a un quarto i tempi di cottura di arrosti, stufati e ragù. Consente di eliminare totalmente i grassi, di cuocere le verdure senza acqua, di scongelare i cibi in pochi minuti.

L’unico inconveniente è rappresentato dalla necessità che i cibi da cuocere o da scongelare abbiano un volume omogeneo. Nel caso del pesce, ad esempio, si rischia di cuocere la parte bassa verso la coda prima che quella alta si scongelali completamente. Il forno a microonde richiede un’ottica particolare: bisogna praticamente re-imparare a cucinare. E malgrado gli indiscutibili vantaggi può soltanto integrare il forno normale, ma non sostituirlo.

La gelatiera elettrica

Fare deliziosi gelati in casa propria e fatica se non ci si regala una gelatiera elettrica con la quale ci si può sbizzarrire piacevolmente per offrire ai propri ospiti il dessert più fresco e in auge del momento. Ma fare anche il gelato senza doversi necessariamente munire di gelatiera è possibile. 

Pentola elettrica automatica per riso al vapore

Per cucinare il riso al vapore all’orientale esiste oggi in commercio una pentola elettrica giapponese automatica dalle sorprendenti prestazioni. Non solo cuoce il riso alla perfezione e si spegne da sola, ma si riaccende automaticamente quel tanto che basta per tenerlo in caldo, senza scuocerlo, anche per un’intera giornata.

Tutti gli alleati in cucina
Tutti gli alleati in cucina (Unsplash photo)

Pentola elettrica per la polenta

È un vero e proprio paiolo in rame, con un meccanismo che provvede a mescolare la polenta durante la cottura, ottenendo risultati perfetti senza alcuna fatica.