Home Ricette Cosa cucino Come usare il cuociriso | Per sushi e altre preparazioni

Come usare il cuociriso | Per sushi e altre preparazioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:30
CONDIVIDI

Come usare il cuociriso (o la cuociriso) per cuocere il riso alla giapponese e non solo.

cuociriso
Riso nel cuciriso – Fonte: Adobe Stock

Chi ha visto almeno una volta un anime (cartone animato) o un drama (film) giapponese, conoscerà sicuramente il cuociriso, presente praticamente in ogni casa e usata ogni giorno per la preparazione del riso. Questa viene usata da un lato perché fa tutto e da sola ma sopratutto perché consente di mantenere il riso in caldo anche per ore. In commercio ne esistono di vario tipo, tra cui anche alcune programmabili in modo da trovare il riso già pronto quando si rientra a casa.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Daifuku mochi, il tipico dolcetto giapponese

Dopo aver visto come preparare il riso alla giapponese con un normale pentolino, quindi, oggi scopriremo come farlo, in modo ancora più semplice, con il cuociriso. Uno strumento che, a sorpresa, può essere usato anche per altri scopi.

Come cuocere il riso alla giapponese nel cuociriso

riso giapponese
Riso giapponese – Fonte: Adobe Stock

Chi ama la cucina giapponese sa bene come la preparazione del riso sia uno degli aspetti più importanti. A seconda di come lo si consuma questo deve infatti avere una consistenza particolare. Ciò accade per il sushi, per i famosi onigiri (le polpette di riso giapponese) ma anche per quei piatti più tradizionali e dove il riso è il protagonista o l’accompagnamento ideale per gustare al meglio pesce e verdure o anche pollo fritto, tofu e altre ottime pietanze.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dorayaki: il dolce perfetto per tutti

Per fortuna, per preparare del buon riso giapponese occorre solo procurarsi del riso originario (ormai reperibile anche nei supermercati) e, in questo caso, un cuociriso. In alternativa si può procedere preparandolo con un normale pentolino e seguendo le indicazioni che sono decisamente diverse rispetto a quelle nostrane. Ma andiamo all’uso del cuociriso.

Prima di tutto si inizia sciacquando per bene il riso, ovvero fin quando l’acqua non diventa quasi trasparente. Fatto ciò si scola per bene e lo si inserisce nel cuoci riso aggiungendovi metà dose di acqua. Se si usano 250grammi di riso, ad esempio, si andranno ad aggiungere 500 grammi di acqua. Fatto ciò, basta chiudere il cuoci riso e farlo andare fin quando non scatta o suona.

In commercio esistono diversi tipi di cuociriso, ognuno munita delle proprie istruzioni. L’uso è comunque piuttosto intuitivo, come visibile nel video a fine articolo.

È importante ricordare che di solito, il cuociriso viene venduto con una vaporiera nella quale si possono cuocere le verdure mentre si prepara il riso.
Se se ne hanno di più sofisticati e con il timer programmabile anche per altre preparazioni, al loro interno è possibile cuocere anche il pane o addirittura delle torte. Un’ottima alternativa per cucinare senza dover usare il forno e per sperimentare piatti nuovi e tutti realizzabili con estrema semplicità.