Pagare in contanti | Dal primo luglio meno acquisti con banconote

0
5

Cambia la legge e dal primo luglio pagare in contanti sarà più difficile. Molti acquisti potranno esser fatti solo con assegno o bonifico.

pagare contanti
Foto da Pixabay

La strada è inevitabilmente quella: un contante sempre meno utilizzato e pagamenti elettronici sempre più diffusi.

Del resto si tratta della miglior via per evitare il riciclaggio di denaro sporco e l’evasione fiscale. Una strada obbligata insomma e che, a quanto pare, abbiamo già imboccato.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Pagamento carburanti: stop ai contanti, obbligo di tracciabilità

Dal primo luglio infatti la legge ci imporrà di non utilizzare contanti per pagamenti superiori a 1999,99 euro.

Come inciderà questa novità sulle nostre vite? Proviamo a scoprirlo insieme.

Pagare in contanti: cambai la legge

portafoglio contanti
Foto da Pixabay

I pagamenti in contanti da 2.000 euro a salire diventeranno fuorilegge.

Non stiamo parlando solo di un pagamento di merci ma anche di regali, donazioni e affini: chi riceverà più di 1.999,99 euro, anche fossero come regalo o come donazione, subirà una sanzione molto severa, fino a 50mila euro.

Secondo il decreto n. 124/2019 bonifico bancario o assegno non trasferibile, carta di credito o bancomat saranno gli unici mezzi leciti di pagamento per somme dai 2mila euro in su.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Trova 20mila euro in un portafoglio e lo restituisce

Qualsiasi scambio di denaro in contanti rientrerà in questo nuovo divieto motivo per cui la nuova normativa riguarda non solo gli imprenditori o le società, ma tutti i cittadini.

E pensare che questo è solo l’inizio: il limite di 2.000 euro resterà valido per un anno e mezzo per poi abbassarsi ancora di più, arrivando dal primo gennaio 2022 a 999,99 euro.

SULLO STESSO ARGOMENTO: COME UTILIZZARE I CONTANTI

Vi sono eccezioni? Una a quanto pare sì. Sono esenti da tale divieto, i pagamenti che avvengono per contratto o per consuetudine in contanti, come ad esempio le rate dal dentista o similari.

soldi contanti
Foto da Pixabay

Come inciderà tutto ciò sulle nostre vite? Be’ di massima si tratta semplicemente di una nuova abitudine da acquisire: almeno per il momento infatti la cifra limite e sufficientemente levata per non intaccare i pagamenti quotidiani.

Un modo per iniziare ad abituarci a un contante che, a quanto apre, farà sempre meno parte delle nostre vite.