Home Attualità Social network | Facebook Pay, la nuova frontiera del pagamento online

Social network | Facebook Pay, la nuova frontiera del pagamento online

CONDIVIDI

Nasce Facebook Pay, la nuova frontiera del pagamento online. Mark Zuckerberg aggiunge un altro tassello al famoso social network che ha dato il via ad una nuova concezione del digitale.

facebook
Fonte: Istock photos

Al giorno d’oggi non è così strano definire i social network con il sinonimo di piazze telematiche: le singole piattaforme, infatti, somigliano sempre più ad una piazza data la moltitudine di persone che afferisce contemporaneamente e gli scambi di suggestioni, opinioni e vedute che si creano fra i singoli utenti. Siamo sempre connessi e abbiamo la possibilità di fare moltissime cose con la comodità di un gesto.

Leggi anche –> Instagram e Facebook vietano l’uso di tre emoji: ecco quali – VIDEO

Al pari di un paese, appunto, in cui c’è la piazza come punto di riferimento per riuscire a fare qualunque cosa. In piazza c’è la farmacia, troviamo i giochi per i più piccoli, possiamo rintracciare qualunque tipo di mezzo, fare gli acquisti migliori e troviamo quasi sempre un bancomat disponibile e un supermercato aperto. Facebook e i suoi degni compari stanno assumendo, con il favore del tempo, questo aspetto concentrico: basta effettuare l’accesso ed entrare in piazza (telematica) per avere tutto ciò di cui abbiamo bisogno a portata di click.

Facebook Pay, come cambia il pagamento online

Facebook Pay, la nuova frontiera del pagamento online

Con Zuckerberg e i suoi derivati, è possibile chattare, condividere, divertirsi, visionare merci, giocare, programmare, fare storie, foto, video e persino pagare. Sì, perchè non bastavano le “donazioni” benefiche dal tocco di uno smartphone durante il proprio genetliaco, recentemente Facebook ha pensato bene di consentire la possibilità di pagamento immediato attraverso un’app correlata che prende il nome di Facebook Pay: sarà possibile, dunque, inviare e ricevere denaro tramite Fb, Instagram, Messenger e Whatsapp.

La vera comodità, oltre a non doversi spostare per fare le commissioni (già è possibile con qualunque applicazione bancaria e postale), è non dover pagare le commissioni relative ad ogni transazione. Questo, con gli altri erogatori di servizi, non è possibile. Una bella svolta per il colosso della comunicazione dopo aver accantonato, almeno momentaneamente, l’idea della Libra: criptovaluta che Facebook vorrebbe lanciare, ma su cui Zuckerberg ha ancora qualche perplessità.

L’avanguardia, attualmente, è Facebook Pay. Utile non soltanto agli influencer, che potranno dunque accordarsi e riscuotere immediatamente il denaro dalle grandi case pubblicitarie per cui lavorano via social direttamente attraverso il medesimo mezzo, ma anche i correntisti più comuni: “Abbiamo progettato Facebook Pay per archiviare e crittografare in modo sicuro i numeri di carta e conto bancario dell’utente, eseguire il monitoraggio antifrode sui nostri sistemi per rilevare attività non autorizzate e fornire notifiche per l’attività dell’account”, fanno sapere dal quartier generale del celebre social network.

Il servizio in questione avrà un pin apposito, che ciascun utente dovrà autorizzare, e soprattutto non sarà in dotazione all’interno del social network stesso. Facebook Pay, infatti, è a tutti gli effetti un supporto correlato: andrà scaricato separatamente su smartphone o pc. Una volta ultimato il processo di download sarà aggiunto a ciascuna applicazione del gruppo Zuckerberg. Un passo in avanti non indifferente per questo settore, nato ormai parecchi anni fa esclusivamente con finalità ludiche, oramai il mondo viaggia su una rotta diversa e sempre più digitale. Con l’auspicio, non più utopistico, di una maggior tracciabilità che riesca ad abbattere il più possibile l’evasione fiscale. Allora si dimostrerebbe una vera risorsa.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google news, per restare sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI