Drunkoressia | Di cosa si tratta e come riconoscerla

La drunkoressia è un disturbo alimentare sempre più diffuso ma ancora piuttosto sconosciuto. Scopriamo di cosa si tratta e come combatterla.

Donna disperata con bicchiere di alcol
Donna disperata con bicchiere di alcol – Fonte: Adobe Stock

Quando si parla di disturbi alimentari, la maggior parte delle persone tendono a pensare istintivamente all’anoressia e, in alcuni casi, alla bulimia. In realtà questo mondo è molto più vasto e intricato di quanto si pensi e racchiude in se diversi disagi spesso difficili da riconoscere e da affrontare.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Il mondo delle star e l’anoressia. Meglio sapere cos’è e prenderla di petto

Tra questi, uno che si sta diffondendo sempre di più e che è decisamente allarmante è la drunkoressia.
Si tratta di un disturbo alimentare piuttosto moderno ed il cui termine è stato coniato nel 2008 dal New York Times.
Un problema che porta a bere alcolici invece di mangiare. In altre parole chi ne soffre tende a bere parecchi alcolici, scegliendo poi di tagliare le calorie degli alimenti per evitare di ingrassare.

Un problema che come è facile intuire è molto grave visto che oltre che alla privazione del cibo si carica l’organismo di sostanze alcoliche che nuocciono alla salute di diversi organi, primo tra tutti il fegato.
Scopriamo quindi di cosa si tratta nello specifico e come riconoscere e combattere la drunkoressia.

Drunkoressia, un problema sempre più diffuso

Giovane donna con alcol
Giovane donna con bottiglie di alcol per terra – Fonte: Adobe Stock

La drunkoressia è un problema che si sta diffondendo sempre di più e che riguarda persone che smettono di mangiare per controllare il proprio peso corporeo. A differenza di chi soffre di anoressia, però, oltre ad evitare l’assunzione del cibo, sono solite bere alcolici in grandi quantità.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Quando mangiare sano diventa un’ossessione: Ortoressia

Si tratta di un disturbo molto pericoloso che ha giù causato diverse morti. Alla mancanza di cibo che porta a non assumere i giusti nutrienti, si unisce infatti l’assunzione incontrollata di alcol che a digiuno finisce con il creare danni anche gravi ai vari organi.
Inoltre, come se ciò non bastasse, nella maggior parte dei casi di drunkoressia è compresa l’induzione del vomito al fine di sbarazzarsi delle calorie introdotte con l’alcol.

Un problema che di solito sorge poco a poco e che per questo può essere riconosciuto quando è troppo tardi. Chi soffre di drunkoressia, infatti, in genere inizia con il bere piccole quantità di alcol al fine di annullare il senso di fame. Il problema è che giorno dopo giorno, per ottenere questo risultato sarà necessario aumentare sempre più le quantità. Cosa che, oltre a far male alla salute, può portare all’alcolismo.

In alcuni casi, ci sono anche persone che si limitano a bere molto e a ridurre il cibo ma senza arrivare ad un vero disturbo alimentare. Si tratta però di casi limite e comunque a rischio di cirrosi epatica. Casi che per in alcuni casi possono sfociare nel binge drinking.

bilancia
Donna sulla bilancia – Fonte: Istock photo

Soffrire di drunkoressia alla lunga può portare a problemi simili a quelli causati dall’anoressia e ai quali si aggiungono quelli dati dall’assunzione di alcol in quantità eccessive. Gli effetti più frequenti che si verificano in chi soffre di questo disturbo sono:

  • Anemia
  • Caduta dei capelli
  • Amenorrea
  • Stanchezza
  • Insonnia
  • Difficoltà a concentrarsi
  • Sbalzi d’umore
  • Difficoltà nello svolgere le mansioni di tutti i giorni
  • Irritabilità
  • Cirrosi epatica
  • Morte

Purtroppo chi soffre di questo disturbo alimentare tende a nascondersi dagli altri, fingendo di mangiare e di svolgere una vita normale. Per questo motivo può accadere che i familiari si accorgano troppo tardi del problema.
Quando ciò avviene, la prima cosa da fare è cercare di risolvere prontamente la situazione chiedendo aiuto ai centri specializzati in queste problematiche e consultando, ovviamente, uno psicologo.

Come riconoscere una persona che soffre di drunkoressia

Anoressia
Donna molto magra con fettina di mela su un piatto – Finte: Adobe Stock

Come per l’anoressia, e per altri disturbi alimentari, spesso è difficile riconoscere il problema sul nascere. Sopratutto perché chi ne soffre è molto abile nel nasconderlo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Il binge eating disorder: la malattia del cibo. Come riconoscerla

Ci sono però delle azioni comuni che possono destare sospetti che, vista la gravità del disturbo, è sempre bene tenere sotto controllo. I più comuni sono:

  • Improvviso controllo del perso
  • Ossessione per la forma fisica
  • Salto dei pasti con scuse diverse
  • Consumo di alcolici
  • Esercizio fisico eccessivo
  • Induzione del vomito
  • Aspetto sempre più stanco
  • Sbalzi d’umore immotivati

alcolÈ inoltre utile ricordare che sebbene si tratti di un disturbo alimentare che può coinvolgere tutti, la drunkoressia tende a colpire per lo più i giovanissimi, alle prime prese con la pressione sociale, le uscite e la possibilità di bere.