Festa della mamma | “Respira”, la poesia di Jessica Gómez Álvarez

0
2

“Respira”, la poesia di Jessica Gómez Álvarez è un messaggio a dir poco perfetto per la festa della mamma, una riflessione carica di sentimento.

mamma figlio
Foto da Unsplash

Sul web, soprattutto nel mondo dei social network, capita spesso di veder girare immagino o semplici post con versi famosi.

Si tratta di poesie celebri già da tempo o che, altre volte, hanno trovato la loro popolarità proprio grazie al mondo di internet.

Lo abbiamo visto con la poesia di Totò circa le discutibili gioie del matrimonio o con i celebri versi di Ed io ti penso ma non ti cerco di Charles Bukowsi.

Oggi scopriamo però dei nuovi versi celebri sul web, versi che sembrano esser tornati alla ribalta grazie all’avvicinarsi della festa della mamma.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Poesia di Erri De Luca, “Mamma Emilia”: versi dedicati a tutte le madri

In occasione di domenica 10 maggio (questa la data in cui cade la festa della mamma 2020) su Facebook e Instagram è nuovamente dilagata una poesia firmata da Jessica Gómez Álvarez, il cui titolo, Respira, trasmette già tutta l’intensità del lavoro più bello del mondo: essere madre.

Respira, la poesia di Jessica Gómez Álvarez

neonato
Foto da Unsplashù

I versi di Jessica Gómez Álvarez sembrano creati appositamente per fare gli auguri a tutte le mamme in occasione della loro festa.

Dietro le parole che andremo a leggere insieme c’è però molto di più: un invito, un consiglio fatto con il cuore affinché ogni mamma possa vivere a pieno il grande dono dell’avere un figlio, senza domani dover rimpiangere alcunché.

Di quale invito si tratta? Scopriamolo insieme leggendo i versi di “Respira”, la poesia di Jessica Gómez Álvarez.

SULLO STESSO ARGOMENTO: E l’amore guardò il tempo e rise | No, non è una poesia di Pirandello

Respira.
Sarai madre per tutta la vita.
Insegnagli le cose importanti, le cose vere:
a saltare le pozzanghere, a osservare le bestioline,
a dare baci di farfalla e abbracci fortissimi.
Non dimenticare mai quegli abbracci e non negarglieli mai:
può essere che tra qualche anno gli abbracci che ti mancheranno saranno proprio quelli che non gli hai dato.
Digli quanto gli vuoi bene ogni volta che lo pensi.
Lasciagli immaginare, e immagina con lui.
Non lasciarlo piangere, piangi con lui.
Le pareti si possono ridipingere, gli oggetti si rompono e si sostituiscono continuamente:
le urla della mamma fanno male per sempre.
Puoi lavare i piatti più tardi, mentre tu pulisci lui cresce.
Lui non ha bisogno di troppi giocattoli. Lavora di meno e ama di più, e soprattutto,
Respira.
Sarai madre per tutta la vita.
Lui sarà bambino solo una volta.

SULLO STESSO ARGOMENTO: La storia della festa della mamma…con poesia toccante!

La maternità messa in poesia dunque ma, ancor di più, una serie di preziosi consigli per la futura mamma o la neomamma, un monito su come il tempo scorra e i momenti più belli non torneranno più.

mamma figlio
Foto da Unsplash

Ecco dunque il nostro augurio per la festa della mamma, che possiate godere a pieno di ogni istante con il vostro piccolo, comprendendo quando ogni minuto sia unico e prezioso.