Flan giapponese | dolce al cucchiaio leggerissimo e avvolgente

0
12

Il flan giapponese è un dolce al cucchiaio e al bicchiere delicato e accattivante. Tre consistenze diverse per un piacere unico

dolce
Flan giapponese

Nel mondo della pasticceria in Italia siamo pieni di ricette buonissimi, ma c’è sempre da imparare anche dalle cucine degli altri. Per questo oggi parliamo del flan giapponese, un dolce leggerissimo e sorprendente.

Infatti affondando il cucchiaio troveremo tre consistenze diverse e per questo sarà un piacere ancora maggiore mangiarlo: in basso un caramello super goloso, in mezzo la parte più cremosa e morbida e in cima un pan di spagna leggerissimo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Daifuku mochi, il tipico dolcetto giapponese

Visto così, sembra anche lungo e complicato da preparare. Invece sarà sufficiente rispettare tutti i passaggi e le dosi indicate, per portare in tavola una vera delizia. Un’ora circa per la preparazione, altre quattro di frigorifero per compattarlo e sarete pronti per stupire tutti.

Flan giapponese, ricetta di dolce tipico

caramello

 

Un bicchiere di flan giapponese contiene poco più di 200 calorie. Ildokce può essere conservato per 2 gironi in frigorifero, debitamente coperto.

Ingredienti:
Per il caramello
50 g di zucchero
30 ml di acqua
Per il flan
4 uova
370 ml di latte
60 g di zucchero di canna o semolato
15 g di miele
10 ml di rum o brandy
Per il pan di spagna
1 uovo
25 g di farina 0
25 g di zucchero di canna o semolato
10 g di miele

SULLO STESSO ARGOMENTO: Video ricetta: biscotti al cioccolato senza cottura

Preparazione

Partiamo dallo strato più basso, il caramello. In una pento,a con fondo antiaderente mettete tutto lo zucchero e 10 ml di acqua. Accendete a fiamma media e quando lo zucchero inizia ad attaccarsi alle pareti, muovete la pentola.
Poco alla volta lo zucchero comincerà a diventare dorato e a quel punto aggiungete gli altri 20 ml di acqua, coprendo con un coperchio. Lasciate andare per qualche minuto poi togliete il coperchio muovendo un po’ la pentola. Quando il caramello è pronto, mettetene un cucchiaio in ogni bicchiere e lasciate riposare in frigo.

Ora passate al flan vero e proprio, la parte centrale del dolce. In una ciotola versate il miele, lo zucchero (potete sostituirlo con 25 grammi di stevia) e il brandy o rum. Poi aggiungete 3 uova e 1 tuorlo per dargli colore. Mescolate con una frusta a mano fino a quando tutti gli ingredienti sono ben integrati.
A quel punto aggiungete il latte caldo, portato ad una temperatura di circa 60°, mescolando sempre gli ingredienti. Poi passate il composto liquido con un setaccio a maglie sottili in una ciotola diversa, per renderlo bello liscio.

 

Aggiungete con delicatezza il flan ai bicchieri con il caramello che avevate messo in frigo. Dovete raggiungere circa due terzi del bicchiere, lasciando lo spazio per il pan di spagna finale.
Infine per completare manca proprio il pan di spagna. Versate in una teglia acqua già portata ad una temperatura di 60° (servirà per il bagnomaria). Al cento della teglia mettete una ciotola versando 10 grammi di miele, 25 grammi di zucchero (o 10 di stevia) e 1 uovo. Poi cominciate a sbattere con una frusta elettrica.
Quando l’uovo sarà montato diventando spumoso, togliete la ciotola dal vassoio a bagnomaria e continuate a sbattere alla massima potenza per circa 5 minuti. Dopo che il composto diventa cremoso aggiungete anche la farina già setacciata, incorporandola poco alla volta. Mescolate piano con una frusta a mano. E intanto cominciate a preriscaldare il forno a 160°.

Appena il pan di spagna è pronto, aggiungetene poco più di un cucchiaio ai vostri bicchieri. Poi metteteli in una teglia con un litro d’acqua calda per cuocerli a bagnomaria. Fate cuocere sempre a 160° per circa 35-40 minuti (la parte superiore deve essere ben dorata).
Quando sono pronti, mettete i bicchieri in frigorifero per almeno 4 ore. E poi sarete pronti per servire, eventualmente con una spolverata di zucchero a velo.