Home Ricette Cosa cucino Frutta | come usarla per confetture e marmellate

Frutta | come usarla per confetture e marmellate

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:57
CONDIVIDI

Scopri come utilizzare al meglio la frutta in più realizzando confetture e marmellate di frutta.

confettura di fragole
Confettura di fragole – Fonte: Adobe Stock

La frutta è uno degli alimenti che si tende a comprare in maggiori quantità. Ma, in alcuni casi, è anche tra quelli che tendono a deteriorarsi con maggior facilità.
Facendo spese più grandi del solito, può quindi capitare che ci si trovi con della frutta che non si sa come smaltire e che rischia di andare a male prima del suo consumo.

Ebbene, un buon modo per non sprecarla è quello di realizzare delle confetture o delle marmellate per farcire dolci o da usare a colazione.
Una scelta sana e golosa che consente di riutilizzare la frutta in eccesso senza doverla buttare e che ci aiuterà ad ottenere al contempo un ingrediente nuovo, da poter riutilizzare in contesti diversi. Scopriamo quindi come realizzare delle ottime confetture o marmellate (si, sono due cose diverse) a partire dalla frutta che abbiamo a casa e tutto con un’unica e semplicissima ricetta.

Confetture e marmellate da fare in casa: la ricetta

confettura e marmellate
Confetture e marmellate – Fonte: Adobe Stock

Se anche tu sei alle prese con dei frutti che rischiano di diventare troppo maturi o, ancor peggio, di andare a male, niente paura perché oggi scopriremo insieme come realizzare confetture e marmellate a partire da una sola e semplicissima ricetta.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Prima di iniziare, però, impariamo a distinguere i due prodotti in modo da non cadere più in errore.
Normalmente, siamo tutti abituati a chiamare marmellata qualsiasi composta di frutta.
In realtà, però, il nome cambia in base al tipo di frutto scelto. Si chiama marmellata la composta a base di agrumi.
Quando all’interno ci sono altri frutti, come le fragole, le ciliegie, etc… allora si parla di confettura.

Ora che conosciamo la differenza tra i due prodotti, impariamo come realizzarli a casa a partire dalla frutta che abbiamo.
Per semplificare le cose, abbiamo optato per una ricetta a portata di tutti e con gli ingredienti indispensabili.

Potrebbe interessarti anche -> Crema pasticcera: la ricetta semplice e golosa

confettura di fragole
Confettura di fragole – Fonte: Adobe Stock

Gli ingredienti che servono sono:

  • Frutta
  • Zucchero (anche di canna)
  • Acqua

In genere si dovrebbe usare anche la pectina di frutta come addensante ma visto che lo scopo è quello di restare a casa il più possibile oggi ci orienteremo su una preparazione ancora più semplice.

Si inizia con il tagliare a pezzi la frutta scelta, mettendola, dopo averla pesata, in una pentola con doppio fondo (meglio se antiaderente). Fatto ciò si va ad aggiungere lo zucchero che dovrà essere metà dose rispetto alla frutta. Volendo fare un esempio, quindi, per 200 grammi di fragole si andranno ad unire 100 grammi di zucchero.

Una volta messi in pentola la frutta a pezzetti e lo zucchero si aggiunge dell’acqua che dovrà essere circa 1 cucchiaio ogni 500 grammi. Nel caso di prima, quindi basta mezzo cucchiaio.
La quantità di acqua è comunque variabile e serve a non far bruciare la frutta. Qualora dovesse servirne è quindi meglio aggiungerla seppur a piccole dosi.

Detto ciò, è ora di iniziare a mescolare fin quando il tutto non inizia a caramellare. Un processo ben visibile dall’aspetto quasi plastico che assumerà la frutta.
Quando si avrà una consistenza simile a quella della confettura o della marmellata, si può togliere il tutto dal fuoco per farlo raffreddare.

Qui le opzioni sono due. Lasciare il tutto com’è, se si amano i pezzi di frutta o frullare se si vuole un risultato liscio e senza parti da masticare al suo interno.

Potrebbe interessarti anche -> Pane: la ricetta base con varianti sfiziose

I consigli dello chef: Visto che abbiamo optato per una preparazione senza uso di pectina, per ottenere un risultato ottimale è consigliabile aggiungere qualche pezzetto di mela alla frutta. Ciò serve per addensare sia la marmellata che la confettura e vale per tutti i frutti (anche gli agrumi) ad eccezione delle mele.
La quantità da aggiungere è di circa 1/5. Per i 200 grammi di frutta dell’esempio qui sopra, quindi servono circa 40 grammi di mela.

La ricetta in breve
Riassumendo quindi, questi sono gli ingredienti per una confettura di fragole o di qualsiasi altro frutto si voglia consumare al più presto:

  • 200 grammi di fragole (o altro frutto)
  • 100 grammi di zucchero (anche di canna)
  • 40 grammi di mela
  • Acqua (circa mezzo cucchiaio)

Potrebbe interessarti anche -> Pan briosche: la ricetta golosa e profumata

Ora che sapete come realizzare confetture e marmellate in modo semplice e veloce, potete sbizzarrirvi per dar vita a colazioni allegre e colorate e a torte da forno (anche senza lievito) e a dolci o crostate di pasta frolla con ripieni naturali e sani, perfetti per mangiare in modo goloso senza perdere di vista la salute e, ovviamente, la linea.

Fonte: www.thebreakfastmaker.it