Coronavirus | attenzione alle fake news che circolano sul web

0
25

Il Ministero della Salute mette in guardia gli utenti sulle fake news che circolano su web riguardanti il Coronavirus. Scopriamo quali sono

Coronavirus
Coronavirus fake news Fonte : AdobeStock

L’emergenza per il Coronavirus ha paralizzato l’Italia e non solo, ha messo in ginocchio tantissimi Paesi del Mondo, ma il Ministero della Salute, ha ritenuto opportuno chiarire alcune cose. Ha parlato apertamente per la prima volta di tantissime fake news che circolano sul Coronavirus attraverso diversi canali. In questo particolare momento storico che sta attraversando l’Italia, la disinformazione e le notizie non certe dilagano sul web e sui social network, ma non tutti gli utenti riescono a distinguere quelle vere da quelle false.

Infatti è importante porre attenzione alle notizie false e pericolose per la nostra salute, si consiglia di leggere sempre articoli di fonti istituzionali ufficiali e certificate. Questo è l’unico modo per essere certi delle informazioni, senza imbattersi nelle fake news.

Noi di CheDonna.it, elenchiamo in questo articolo le fake news più frequenti che circolano sul web e sui social media.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Ministero della Salute: elenco delle fake news che spopolano sul web

Coronavirus
Coronavirus: fake news Fonte:Pixabay

Scopriamo le fake news che dilagano su web, emesse dal Ministero della Salute.

1. Fare gargarismi con la candeggina

Secondo quanto pubblicato sui social media, assumere l’acido acetico o gli steroidi, oppure fare gargarismi con la candeggina, utilizzare l’acqua e il sale e gli oli essenziali, protegge la popolazione dal COVID-19. E’ assolutamente falso in quanto queste soluzioni sono pericolosissime per la nostra salute.

2. Tagliarsi la barba evita il contagioQuesta notizia è un interpretazione sbagliata di un’infografica, in cui spiega come si devono sistemare i peli sul viso in caso di utilizzo della mascherina. Fa riferimento alle persone che la indossano per lavoro.

3.  Il Covid-19 rende sterili

Non è stato riscontrato a livello scientifico, che il Coronavirus rende gli uomini o le donne sterili.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Coronavirus | Falso volantino del Ministero dell’interno nei condomini

4. Il contagio dal Coronavirus, si percepisce facilmenteL’infezione da Covid-19 si manifesta con sintomi simili ad altre malattie che interessano il sistema respiratorio come: l’influenza, raffreddore, il naso che cola, la tosse secca, la febbre alta, e stanchezza. Ma ci sono casi in cui si possono manifestare altri sintomi come la diarrea, l’iperemia congiuntivale, il mal di gola, dolori ai muscoli e addirittura infezione ai polmoni e difficoltà respiratorie. Non tutte le persone possono accorgersene appena iniziano a manifestarsi i sintomi.
5. I bambini non possono essere contagiati dal nuovo CoronavirusNessun bambino è immune all’infezione da nuovo Coronavirus, anche loro possono essere infettati e sviluppare la malattia. Ma è pur vero che ci sono pochi casi segnalati tra i bambini.
6. Gli animali domestici possono trasmettere il virusNessun studio scientifico ha dimostrato che gli animali domestici come i cani e i gatti, possano contrarre il Covid-19 e trasmetterlo all’uomo. Il consiglio per le persone che hanno animali domestici è di seguire sempre le norme di igiene, come lavarsi bene le mani con il sapone dopo il contatto con gli animali. Inoltre bisogna proteggersi da altri microrganismi che possono essere trasmessi dagli animali all’uomo.
7.  Il Covid-19 è un ceppo di virus dell’influenza che è mutatoE’ importante precisare che il nuovo Coronavirus è una famiglia di virus che può infettare l’uomo e trasmettere poi diverse malattie. Il virus Sars-CoV-2, che provoca la malattia chiamata Covid-19, ha delle somiglianze con altri virus, quattro dei quali possono causare normali raffreddori. I ricercatori hanno osservato al microscopio cinque virus che hanno una conformazione simile, che sfrutta le proteine (spike) dalla forma appuntita che va ad infettare le cellule umane.
8. Quando si rientra a casa bisogna sempre lavare i capelli e i capi di abbigliamento indossatiSe si mantiene la distanza di sicurezza consigliata di almeno un metro dalle persone è poco plausibile che i vestiti o noi stessi, possiamo essere contaminati dal virus in una quantità rilevante. Bisogna sempre seguire le norme igieniche, quando si torna a casa è opportuno poggiare il giubbotto o il copriabito su una sedia e non su una poltrona, divano e letto.
9. La suola delle scarpe è un mezzo di diffusione del virus in casaNon è stato dimostrato il tempo di sopravvivenza del virus in ambienti aperti, però teoricamente, se si cammina con le scarpe su una superficie in cui una persona infetta da Covid-19,  ha espulso secrezioni respiratorie come il catarro, la probabilità c’è che il virus presente sulla suola delle scarpe possa essere portato in casa. E’ pur vero che il pavimento non viene toccato quindi il rischio è trascurabile, bisogna solo porre attenzione  se in casa ci sono bambini che giocano sul pavimento. Quindi per incorrere a questo problema, è opportuno, togliersi le scarpe all’ingresso di casa e pulire bene i pavimenti utilizzando un antibatterico, disinfettante o la candeggina diluita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:Coronavirus | La candeggina disinfetta la casa e uccide il virus?

10. Pane fresco o verdure crude possono essere contaminate dal nuovo Coronavirus per poi trasmettersi a chi li consuma.Nessun studio attualmente, conferma la sopravvivenza del nuovo Coronavirus sulla superficie degli alimenti. La possibilità di trasmissione del virus attraverso il alimenti è poco probabile, perchè la trasmissione del Covid-19 avviene principalmente attraverso le goccioline per contatto. Ciò non toglie che il personale che maneggia il pane e non solo anche altri alimenti, deve rispettare le regole igienico sanitarie. Infatti alla base di tutto, si devono sempre lavare le mani con acqua e sapone per almeno 60 secondi prima di toccare gli alimenti. Nel caso di starnuti o tosse, bisogna sempre coprire la bocca e il naso, cestinare il fazzoletto e lavarsi le mani subito dopo.
11. Gli extracomunitari sono immuni all’epidemia, perchè hanno il vaccino contro la TubercolosiIl vaccino per la Tubercolosi non protegge gli extra comunitari dal Covid-19, è importante ribadire che la tubercolosi è un batterio e non un virus. Le malattie colpiscono tutti indipendentemente dalla loro etnia.
12. I farmaci antivirali prevengono l’infezione da nuovo coronavirusNessuno studio conferma ciò.
13. Mangiare l’aglio previene l’infezione da nuovo coronavirusL’aglio è un alimento conosciuto per le sue proprietà antimicrobiche, ma non previene il coronavirus.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Ministero della Salute | buone abitudini per fare la spesa

14. Bere molta acqua o bevande calde toglie il virus dalla vie aeree e lo trasferisce nello stomaco, dove viene distrutto dall’acidoTutto ciò non è per nulla veritiero, il virus resiste e si replica alla temperatura corporea di circa 37°.
16.  Mangiare agrumi come arance e limoni previene il contagioNon è vero che la vitamina C ha un’azione protettiva nei confronti del virus e nessuno studio scientifico l’ha dimostrato.
17. Assumere alimenti che contengono le proteine aumenta l’efficacia del sistema immunitarioSe si superano le dosi giornaliere raccomandate che sono di circa 0,8 grammi per kg di peso corporeo se non si svolge una normale attività fisica, non si potenzia l’efficacia del sistema immunitario.
18.  Lavaggi nasali regolari con una soluzione salina prevengono l’infezione da nuovo coronavirusNessuno studio ha confermato che la soluzione salina per naso, protegge le persone dalle infezioni da nuovo Coronavirus.
19.  Il virus Sars-CoV-2 vola nell’aria fino a 5 metriAnche in questo caso non ci sono riscontri scientifici.
20. Gli antibiotici prevengono l’infezioneGli antibiotici non hanno effetto sui virus, di conseguenza neanche sul Covid-19.
21.  La Tachipirina cura l’infezione da nuovo coronavirus La Tachipirina è un farmaco a base di paracetamolo che svolge un’azione antipiretica, viene utilizzata in caso di febbre alta ma purtroppo non cura l’infezione da nuovo coronavirus.
22.  Il nuovo coronavirus può essere trasmesso attraverso le punture di zanzaraIl Covid-19 si trasmette tramite goccioline generate quando una persona infetta tossisce o starnutisce, anche attraverso goccioline di saliva o secrezioni dal naso, ma non tramite punture di insetti.
23. Una lampada a raggi ultravioletti può uccidere il nuovo coronavirusLe lampade UV non si possono utilizzare per sterilizzare le mani o altre parti del corpo, perchè è importante sapere che le radiazioni UV possono causare irritazione alla pelle.
coronavirus aria
Foto da Pixabay

24. C’è correlazione tra epidemia da nuovo coronavirus e rete 5G

Nessuno studio scientifico ha dimostrato la correlazione tra l’epidemia da Covid-19 e la rete 5G. Molte ricerche effettuate non hanno riscontrato nessun effetto negativo sulla salute dopo l’esposizione alle tecnologie wireless.

 

Fonte: Ministero della Salute