Covid-19 | Ideata l’app che rileva i contatti con le persone infette

0
29

L’Italia ha deciso di realizzare un app che permette di monitorare le persone ed eventualmente avvisarle se sono state in contatto con persone affette da Covid-19

Coronavirus | quanto resiste sulle superfici | lo studio USA
Fonte foto: Pixabay

 

L’idea geniale di realizzare un app in grado di rilevare eventuali contatti con persone affette da Covid-19, è arrivata proprio dall’Italia. Il Paese che più di tutti  è stato dilaniato dalla diffusione del virus, sta cercando con tutte le forze a disposizione di lottare contro la pandemia e proprio per questo ha deciso di migliorare le tecniche di monitoraggio della diffusione del Covid-19, mediante un’app.

Si tratterebbe, di un “close contact detector”, ossia di un rilevatore di contatto, che appunto avrebbe lo scopo di avvertire le persone di eventuali incontri ravvicinati con persone positive al virus. Lo scopo è chiaramente quello di aumentare le misure di contenimento del Coronavirus e di migliorare la sicurezza delle persone che nonostante le rassicurazioni provenienti dalle autorità competenti in tema di salute, continuano a vivere una certa ansia a causa della pandemia. Ed è proprio la paura e l’angoscia di questa situazione che porta, in alcuni casi, i cittadini ad esporsi a rischi notevoli. Come nel caso del Vigile Urbano di Roma, che è risultato positivo al virus e che aveva mentito sulle mascherine a disposizione per lui e il Corpo per cui lavorava.

Leggi anche:

Coronavirus | arriverà a Milano il secondo team di medici cinesi

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI


Covid-19 | L’Italia lancia un “close contact detector”

Coronavirus | le regole per gli spostamenti valide per tutta l'Italia
Fonte foto: Pixabay

L’Italia e più precisamente, la valle di Sondrio, ha lanciato un’app molto interessante che fungerebbe da monitor per i contatti delle persone che potrebbero, anche involontariamente, avere incontri con persone affette da Covid-19. Ovviamente, l’app allerta il soggetto che la utilizza nel momento in cui quest’ultimo avrebbe avuto uno stretto contatto con portatori di virus. Cosa significa? Le persone che si trovano in uno stesso abitacolo, di un taxi per esempio, vengono considerati a stretto contatto. Lo stesso vale per i pullman e per gli altri mezzi di locomozione in cui è possibile convivere anche se per poco, con altre persone. L’app, che come recita il sito “La Repubblica”, è stata messa a disposizione delle autorità, ha permesso di ritrovare il “paziente zero” che ha favorito la diffusione del Covid-19. Quest’app, risulta essere uno dei tanti strumenti validi per monitorare ed eventualmente contenere la diffusione del virus e rientra nelle misure necessarie per spezzare la linea dei contagi.

Leggi anche:

Coronavirus | Federica Pellegrini: “Riporterò mio fratello in Italia”

coronavirus pandemia
Foto da Pixabay

Questo strumento, il cui funzionamento appare ancora da chiarire, potrebbe rappresentare un ottimo supporto per le persone che al di là delle misure di sicurezza già utilizzate, possono sentirsi maggiormente protette da un sistema del genere.

 

Gina D’Antonio