Coronavirus | Vigile urbano contagiato: aveva mentito sulle mascherine

0
19

Un vigile urbano di Roma è stato contagiato dal Coronavirus e in chat con i suoi colleghi fa un’importante rivelazione

A Roma, un vigile urbano è stato trovato positivo al Coronavirus. L’uomo, che mentre era in servizio ha avuto un mancamento, è stato trasferito allo Spallanzani dopo che erano state attivate tutte le misure di sicurezza necessarie. Dopo aver avuto la conferma del contagio, un’altra rivelazione ha lasciato interdetti. Il vigile, in una chat con i suoi colleghi avrebbe confessato di aver mentito sulle attrezzature di protezione dal Coronavirus a disposizione del corpo di polizia a cui lui e gli altri vigili appartenevano. In pratica, come si legge sul sito Huffpost, di fronte alla richiesta dello Spallanzani, circa eventuali carenze di materiale di protezione, l’uomo avrebbe affermato di avere mascherine a sufficienza, mentendo. Il motivo di questa bugia sarebbe attribuibile al desiderio dell’uomo di conferire onorabilità al Corpo di cui fa parte. Sebbene la situazione relativa alla diffusione del Covid-19, risulta essere sotto controllo, il rischio non è ancora scongiurato. Infatti il picco massimo del virus è previsto per il 18 marzo.

Leggi anche:

Coronavirus | 7 effetti insoliti del coronavirus sul mondo

 Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Coronavirus | quanto resiste sulle superfici | lo studio USA
Fonte foto: Pixabay

In attesa di ulteriori sviluppi, l’unica cosa che possiamo fare è attenerci alle misure di sicurezza impartite dalle autorità competenti.

 

Gina D’Antonio