Meditazione | Come iniziare a praticarla da casa

0
39

Meditare è un’attività che fa bene al corpo e allo spirito. Ecco come iniziare a praticarla da casa.

meditare
Donna che medita a casa – Fonte: iStock photo

Quando si parla di meditazione, molti tendono ad immaginare chissà quali tecniche difficili da mettere in pratica e per le quali è necessario frequentare corsi su corsi. In realtà la meditazione è qualcosa di estremamente semplice e per certi versi persino istintivo.

Entrare in uno stato meditativo è infatti una cosa che prima o poi è capitata un po’ a tutti e anche se farlo a comando può risultare difficile, ci sono diverse tecniche che, se ben osservate, possono portare a mettere in pratica una meditazione in grado di far sentire meglio e di alleggerire la vita e i pensieri su di essa. Scopriamo quindi come fare a meditare iniziando a praticare questa disciplina da casa.

Meditare: ecco come farlo da casa

meditazione
Donna che medita – Fonte: iStock photo

Per prima cosa va precisato che meditare significa fare spazio nella propria mente in modo da imparare a pensare in modo costruttivo, diventando pian piano sempre più presenti a se stessi ed in grado di gestire le emozioni che si provano.
Si tratta di una capacità che può essere più o meno innata ma che tutti possono sviluppare e farlo è così positivo da dare un senso di benessere a chiunque scelga di provarci.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Un altro aspetto positivo della meditazione è che non è necessario seguire dei corsi per iniziare. In commercio ci sono diversi libri che spiegano le varie pratiche e altri che aiutano a comprendere le basi. Esistono anche diversi video reperibili online che mostrano i primi passi per iniziare ed addentrarsi in modo sempre più accurato nella meditazione. Si tratta di regole che sono semplici e comuni per tutti e che una volta messe in pratica, nella peggiore delle ipotesi e anche se non si dovesse riuscire a meditare, aiuteranno sicuramente a rilassarsi. Un risultato che già da solo è più che positivo, no?

Proviamo quindi a vedere come iniziare a meditare anche da casa.

meditazione dieta
Donne che meditano – Fonte: iStock photo

Scegliere un posto silenzioso. Per meditare è necessario annullare tutto ciò che c’è intorno. È importante, quindi, trovare un punto della casa che sia tranquillo e silenzioso. Se proprio non c’è altro modo, si può scegliere di chiudersi in camera, sedersi sul letto e ascoltare con le cuffiette una musica adatta alla meditazione. Se ne trovano tante anche gratuitamente sul web e possono attutire eventuali rumori in sottofondo.

Mettersi comodi. Altro requisito necessario per meditare nel modo corretto è quello di scegliere un abbigliamento comodo. In genere è consigliata la posizione del loto ma si può optare per una più comune a gambe incrociate e con schiena dritta. Se anche questa non dovesse andar bene si può optare per quella distesi nel letto. Le prime volte, però, è molto facile che ci si addormenti.

Controllare la respirazione. La meditazione è fatta per buona parte dalla respirazione. Questa deve essere calma, rilassata e sopratutto profonda. Si deve inspirare dal naso ed espirare dalla bocca e si deve sentire il respiro dentro di se. Questa fase è molto importante perché una buona respirazione aiuta e rende più performante la meditazione.

Mantenere la mente libera. Questa è la fase più delicata che poi è anche quella dell’inizio vero e proprio della pratica meditativa. La mente dovrà restare sgombra e all’inizio sarà praticamente impossibile. Diversi pensieri si accavalleranno tra loro, si sentirà la posizione scomoda, si avvertirà prurito, bisogno di tossire, etc… Per facilitare le cose si può iniziare contando e ricominciando da capo ogni qual volta un pensiero arriverà a distrarre dai numeri.

Avere pazienza. Per meditare occorre pazienza e per molti, esercitarsi nella meditazione sarà, prima di tutto, fare un corso in tal senso. I primi tempi è probabile che anche 5 minuti sembrino un’eternità. Il consiglio è quindi quello di non porsi limiti e di non avere fretta. Si può iniziare impostando una sveglia dopo 10 minuti e andare avanti aumentando il tempo a disposizione di volta in volta. Ciò che conta è meditare in modo che, farlo sia piacevole e mai il contrario.

Gli effetti della meditazione

meditazione
Donna che medita – Fonte: Pixabay

Perché fa bene meditare? A dirla tutta questa domanda ha ben più di una risposta. Meditare, infatti, fa bene sotto diversi aspetti. Per prima cosa allevia lo stress e aiuta a sgomberare la mente e come se non bastasse aiuta anche l’organismo, abbassando i livelli di cortisolo (ormone dello stress), aiutando a prendere sonno più facilmente la sera, allontanando ansie e nervosismo, etc… Ecco alcuni dei benefici più importanti che si possono ottenere con la meditazione.

  • Aiuta a rilassarsi
  • Riduce lo stress
  • Rinforza il sistema immunitario
  • Migliora la salute del cuore
  • Riduce il dolore fisico
  • Aumenta la memoria
  • Rallenta il battito cardiaco
  • Allevia i dolori del ciclo
  • Aiuta a dimagrire rivelandosi un’alleata nella dieta
  • Aumenta l’autostima
  • Dona un piacevole senso di calma
  • Rende più empatici
  • Aumenta la consapevolezza di se
  • Aiuta ad essere maggiormente padroni dei propri pensieri
  • Allevia gli stati ansiosi
  • Dona un miglior approccio alla vita
  • Rallenta la pressione cardiaca
  • Stimola la concentrazione
  • Dona maggior energia
  • Migliora la qualità del sonno

Potrebbe interessarti anche -> Yoga: 10 buoni motivi per iniziare subito a praticarlo

Questi sono solo alcuni dei benefici a cui porta la meditazione e la cosa più bella è che non bisogna diventare esperti per goderne. Già dal primo tentativo, infatti, si sarà fatto un passo in avanti nel percorso.
Inoltre, come se non bastasse, meditare è un buon modo per combattere la noia e per rendere più proficui i pomeriggi trascorsi in casa quando non si ha niente di meglio da fare.