I trucchetti per non ingrassare durante le feste

Godersi i pranzi e le cene di Natale senza ingrassare si può. Ecco alcuni semplici trucchi per mangiare con gusto senza esagerare.

donna natale
Fonte: iStock photo

Quando si pensa ai pranzi e alle cene delle feste di Natale è facile lasciarsi prendere dall’ansia dei chili di troppo che, troppo spesso, ci si ritrova addosso dopo le varie abbuffate. Se da un lato incontrarsi con amici e parenti è una cosa piacevole che viene resa ancor più preziosa dalla condivisione del buon cibo, dall’altra l’idea di compromettere la linea è sempre vissuta con una certa apprensione. Per fortuna, mangiare bene e con gusto non significa necessariamente prendere peso. Si può infatti imparare a gestire il modo in cui si mangia (e sopratutto le quantità) mediante alcuni semplici trucchi che tutti insieme possono però fare la differenza. A volte, infatti, bastano davvero pochi piccoli accorgimenti per evitare di strafare e di cedere alle abbuffate fino a star male. Scopriamo quindi come fare per non farci cogliere impreparate e per riuscire a mangiare di tutto senza mai esagerare.

I trucchi per mangiare durante le feste senza ingrassare

Donna con bilancia a Natale
Fonte: iStock photo

Diciamocelo, più il Natale si avvicina e più aumenta la voglia dei piatti tipici delle feste. Che si tratti di quella pasta speciale che sa fare solo la nonna o la zia o del pandoro a fine pasto (ricordando che è possibile mangiare pandori e panettoni senza ingrassare), chiunque ha una pietanza natalizia che rappresenta il cuore della festa.
Per i più fortunati, di piatti speciali possono essercene anche diversi. Come fare però a mangiarli tutti senza ingrassare? Il trucco sta nel sapersi gestire mangiando ciò che più piace ma senza mai esagerare. Più facile a dirsi che a farsi, è vero. Ma ci sono degli espedienti che se messi insieme possono aiutarci a raggiungere questo importante obiettivo. Scopriamone alcuni:

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Fare sempre colazione. Che il banchetto sia a pranzo o a cena, poco importa. La colazione va fatta assolutamente. Saltarla nella speranza di tagliare delle calorie è infatti inutile quanto sbagliato. Prima di tutto perché fare colazione sveglia il metabolismo, consentendogli di mettersi in moto e lavorare al meglio e subito dopo perché saltare la colazione farà sentire maggiormente la fame. Molto meglio concedersi una colazione sana ed equilibrata, magari a base di yogurt, frutta fresca e frutta secca o con un bicchiere di latte di soia e del pane integrale con crema di arachidi senza zucchero. Un modo nutriente e sfizioso per iniziare la giornata con il buon umore e senza fare la fame.

Mangiare prima del pasto importante. Iniziamo andando subito andando contro corrente e cancellando una volta per tutte la cattiva abitudine di fare la fame prima di un pasto importante. Arrivare affamati significa infatti lanciarsi sul piatto ancor prima di aver capito cosa c’è da mangiare e questo oltre a non far godere a pieno ciò che si sta mangiando, può portare ad esagerare con le quantità, portando a grandi mal di pancia da abbuffata e ad altrettanti sensi di colpa. Il segreto è quello di mangiare normalmente anche prima della cena di Natale. Certo, magari è meglio evitare pasti pesanti ma è sempre bene riuscire a saziarsi. Un’insalata con la giusta quantità di proteine e di grassi buoni, ad esempio, può mantenerci anche a lungo, garantendo una maggior lucidità quando ci si trova davanti ad antipasti, primi, secondi e dolci così buoni da leccarsi i baffi. Ancor meglio sarebbe, specie se sono passate alcune ore dal pasto precedente, fare uno spuntino. Non saranno infatti le 80 o 100 calorie di un piccolo spezza fame a cambiare il vostro peso. Ma faranno la differenza, aiutandovi a controllarvi una volta davanti ai vostri piatti preferiti che se scelti con serenità e presi nelle quantità corrette vi appagheranno senza farvi ingrassare.

Leggi anche -> Sindrome del piatto vuoto a Natale, come sconfiggerla

Evitare alcolici e bevande zuccherate. Se si vuole dare un taglio alle calorie, la prima cosa della quale preoccuparsi sono l’alcol e le bevande zuccherate che, in vista di pranzi e cene abbondanti, andrebbero aboliti. Ok allo spumante per brindare ma per il resto meglio evitare drink e simili perché senza saziare regalano calorie extra e alzano i livelli di zuccheri nel sangue. Molto meglio bere della semplice acqua che, tra le altre cose, ha la caratteristica di non alterare il sapore di ciò che si sta mangiando, consentendo di apprezzarlo maggiormente. Se proprio non si riesce a fare a meno del vino, un bicchiere a pasto è concesso ma a patto di dimezzare la porzione di pane o di dolce.

Bere durante i pasti. Abbiamo detto di evitare gli alcolici ma l’acqua è una grande amica di cene e cenoni. Bere durante i pasti aiuterà infatti a sentire più velocemente il senso di sazietà, evitando di sentirsi improvvisamente appesantite al primo bicchiere che si deciderà di bere dopo l’abbuffata tra amici o parenti. Questo, ovviamente, non vuol dire bere senza un domani ma ricordarsi di farlo. In tanti, infatti, presi dalla foga di assaggiare piatti buoni, tendono a dimenticarsi di bere e quando, complice la sapidità di molti alimenti, si trovano a bere, si rendono conto di essere più appesantiti del previsto. Farlo prima e durante i pasti aiuterà ad evitare questo problema, consentendo anche di dare un taglio alle calorie di troppo.

Indossare capi poco elastici. Spesso, quando ci si prepara per una cena tra parenti, si preferisce indossare abiti elasticizzati in vista delle mangiate che, dopo un po’, regalano uno spiacevole senso di gonfiore. Ebbene, evitando questa fase ed indossando qualcosa che al primo accenno risulti scomodo, può essere un modo per capire quando fermarsi se si ha un senso della sazietà poco sviluppato. In questo modo non si correrà il rischio di mangiare tanto per rendersi conto di sentirsi gonfie tutto d’un colpo. La sensazione giungerà poco per volta ed in questo modo sarà molto più facile regolarsi ed iniziare a rallentare ancor prima di sentirsi male.

Leggi anche -> Natale 2019: dolci light per restare magre ma con gusto

Si tratta di un mix di trucchi e buone abitudini che messi insieme e applicati senza indugi possono garantire pranzi e ceni molto più sereni, nei quali mangiare con gusto e senza il rischio di star male, di provare inutili sensi di colpa e di prendere peso. Ciò che conta è infatti riuscire a sentirsi appagati senza esagerare con le porzioni. Un obiettivo che sarà più facile raggiungere imparando a mangiare prima, a vestirsi nel modo giusto e a saper riconoscere tra gli zuccheri inutili e quelli che è bene inserire per sentirsi davvero gratificate.