Infezioni da piscina | Le regole d’oro per prevenirle

Chi frequenta spesso le piscine sa che può incorrere a infezioni. Scopriamo quali sono le regole da seguire per prevenire infezioni da piscina.

Infezioni da piscina (iStockPhotos)

Quante volte vi siete chieste se vado in piscina invece del mare, che rischio di infezione ho? E’ normale che vi facciate questa domanda perchè le infezioni in piscina non sono così rare.
Scopriamo quali possono essere le possibili infezioni da piscina.

Infezioni da piscina: ecco le più comuni

Le persone che frequentano abitualmente la piscina, lo sanno che si può incorrere a delle infezioni, ecco quali:

  • Infezioni cutanee: sono infezioni che si manifestano a livello dell’epidermide. Questa infezione è causata da human papilloma virus (Hpv), si manifestano  congiuntiviti e faringiti. Inoltre i bordi della piscina sono habitat di diverse tipologie di funghi.
  • Infezioni gastro-intestinali: sono determinate da un parassita che resistente al cloro, il cryptosporidium. Quando si ingerisce accidentalmente l’acqua e cloro infetta si incorre a diarrea, mal di stomaco e nausea.
  • Otite del nuotatore: è dovuta dal ristagno dell’acqua nell’orecchio, che lo rende più esposto ai batteri. Questa otite colpisce soprattutto i bambini e provoca dolori molto forti all’orecchio e, in alcuni casi anche febbre alta.

 

Leggi anche: Igiene intima in estate: i consigli da seguire per evitare infezioni

Le regole igieniche fondamentali

Le infezioni da piscina si possono prevenire, basta seguire alcuni consigli.

 

  • Non camminare mai scalzi:  se frequentate le piscine abitualmente è consigliabile indossare le ciabatte. Non è consigliabile camminare senza le ciabatte lungo il perimetro della vasca, così evitate di prendere funghi e micosi.
  • Seguire sempre le regole sulla doccia: fate sempre la doccia prima di entrare in acqua. Lavare i piedi nella vasca che ha liquido disinfettante. Fate sempre la doccia e shampoo dopo la piscina.
  • Asciugare sempre bene piedi, gomiti, ginocchia e mani:  sono le parti del corpo più esposte alle infezioni.
  • Coprire bene le ferite aperte: se avete delle lesioni cutanea, dovete coprirle bene per evitare di prendere infezioni ma anche di diffonderle. Potete acquistare in farmacia dei cerotti che resistono all’acqua e proteggono la parte lasciandola traspirare.
  • Usare sempre i tappi per le orecchie: si evita in questo modo che l’acqua entri nel canale uditivo, dove potrebbe ristagnare esponendolo al rischio di otiti. In alternativa potete scrollare sempre bene le orecchie dopo l’uscita dall’acqua e asciugarle con un panno pulito.

 

 

Come evitare le infezioni

Indossare occhialini e cuffia (iStockPhotos)

Le infezioni da piscina si possono evitare, ecco alcuni suggerimenti da tenere sempre a mente:

  • Non scambiate mai i teli: ricordate che i teli che utilizzate per asciugarvi dopo la piscina sono il mezzo di trasmissione dei batteri. Le proprie asciugamani e teli non devono essere mai scambiati con altre persone e inoltre lavateli sempre a 60 gradi.
  • Indossate sempre la cuffia: per due motivi, in quanto i capelli possono intasare i filtri degli scarichi e sono dei substrati di crescita di parassiti e batteri. La cuffia deve essere sempre personale, non dovete mai scambiarla con nessuno.
  • Utilizzate sempre degli occhialini o la maschera: questo perchè  gli occhi sono una parte molto sensibile del tuo corpo, quindi sono soggetti spesso a irritazioni ed infezioni.
  • Proteggere le orecchie con i tappi: per evitare che l’acqua ristagni e si creano infezioni.
  • Se avete qualche ferite: evitate di andare in piscina prima che l’infezione sia guarita.

Rimedi naturali per prevenire le infezioni 

Rinforzare il sistema immunitario (Istock-Photos)

Per prevenire o tamponare le infezioni da piscina, potete farlo con alcuni rimedi naturali.

  1. Eliminare i funghi: spesso rimangono intrappolati tra le maglie e teli, quindi potete evitare ciò, immergendo per qualche minuto gli indumenti in una soluzione con acqua calda, un cucchiaino di aceto di vino bianco e uno di bicarbonato. Poi potete procedere al normale lavaggio.
  2. Rinforzare le difese naturali della pelle: utilizzate Tea tree oil, basta sciogliere due o tre gocce di olio essenziale in un cucchiaio di olio di mandorle dolci, poi lo stendete sul corpo.
  3. Se supponete di avere un otite del nuotatore: sciacquate subito le orecchie con acqua potabile e asciugatele bene, appena uscite dalla piscina. Se non riuscite a fare almeno di un bagno nella piscina, indossate sempre la cuffia asciutta, quando tornate a casa, lavate le cuffie con acqua calda e un cucchiaino di bicarbonato.
  4. Rinforzate il sistema immunitario: in modo da evitare le verruche, potete bere degli infusi di anice stellato, che contiene anetolo, che è un antivirale naturale.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI