Home Gossip Georgette Polizzi | Storia con calciatore | Messo incinta mia migliore amica

Georgette Polizzi | Storia con calciatore | Messo incinta mia migliore amica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:52
CONDIVIDI

Georgette Polizzi rivela di aver avuto una storia importante con un calciatore, oggi allenatore, che mise incinta la sua migliore amica.

GEORGETTE POLIZZI CALCIATORE

Georgette Polizzi è stata la protagonista della nuova puntata di Seconda vita, il programma di Gabriele Parpiglia trasmesso ogni mercoledì sera su Real Time. Nel corso della toccante intervista, Georgette ha svelato di aver avuto una storia d’amore con un calciatore con cui era pronta a compiere il grande passo. Tutto, però, si è rovinato quando ha scoperto che aveva messo incinta la sua migliore amica.

Georgette Polizzi: “Stavo con uno che giocava a calcio, ora allena. Poi ha messo incinta la mia migliore amica, lei si è presa la mia vita”

georgette polizzi seconda vita

Sono stati tanti gli argomenti affrontari da Georgette Polizzi ai microfoni di Seconda vita. Oltre ad aver ricordato lo choc per la morte della madre, Georgette ha svelato di aver avuto una storia con un calciatore, finita nel peggiore dei modi.

Stavo con uno che giocava a calcio, ora allena. Io bella ragazza, facevo la ballerina, insomma un cliché. Lui mi ha detto che metteva il 50% per l’apertura del mio negozio, poi ha messo incinta la mia migliore amica. Lei ha preso tutta la mia vita, la nostra casa, il mio negozio“, ha spiegato la stilista.

Leggi anche—>Georgette Polizzi: “Qualsiasi cosa accada, non perdete mai il sorriso”

Oggi, però, nella vita della Polizzi c’è il marito Davide Tresse che la rende incredibilmente felice. “Lui è entrato a far parte della mia vita come un fulmine a ciel sereno. Quando mi sono ammalata, stavo male per Davide. Lui mi lavava, mi pettinava, mi vestiva e mi sentivo uno schifo. Il pensiero che lui potesse vivere una vita così, mi uccide ancora adesso“.

Leggi anche—>Georgette Polizzi e Davide Tresse: le prime parole dopo il matrimonio

Georgette, poi, ha anche parlato di maternità: “Da piccola ho subito razzismo – rivela – A scuola mi tiravano i sassi in testa per via del mio colore della pelle. Ero sola. Mio padre non c’era perché ci aveva abbandonato e mia madre soffriva di depressione. Poi a sedici il suo ex compagno l’ha uccisa e oggi è un assassino a piede libero. Io mi sono rialzata fino al 23 aprile giorno in cui mi hanno ricoverato. Diagnosi fulminea: ho la schelorosi multipla. Il colpo di grazia finale pochi tempo fa: non potrò mai avere figli!”.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI