Home Gossip Chiara Ferragni contro gli haters I “Andrebbero richiesti i documenti sui social”

Chiara Ferragni contro gli haters I “Andrebbero richiesti i documenti sui social”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:20
CONDIVIDI

Chiara Ferragni torna a parlare degli haters proponendo la richiesta di documenti sui social.

Chiara Ferragni Fonte foto: Facebook

È un rapporto da sempre difficile quello tra Chiara Ferragni e gli haters che nel suo caso sembrano più attivi che mai, facendosi vivi ogni giorno con messaggi offensivi, non solo su di lei come influencer, ma anche come donna e come mamma. Una lotta che la Ferragni porta avanti a suo modo, mostrandosi da sempre superiore ad ogni tipo di critica e portando avanti la sua teoria secondo la quale il miglior modo per farli smettere è quello di ignorarli, fingendo che non ci siano. Al di là delle strategie più o meno efficaci, la fashion blogger conosce benissimo il problema e per questo motivo, a Sky TG24 ha portato avanti un’idea che a suo avviso potrebbe andar bene e risolvere, almeno in parte, questo gravoso e crescente problema, ovvero la richiesta di documenti per registrarsi sui social.

Chiara Ferragni: richiesta di un documento per registrarsi sui social

Chiara Ferragni giovane Fonte: Instagram @chiaraferragni

Quello degli haters è un problema che negli ultimi anni si sta facendo sempre più reale e tangibile, arrivando a coinvolgere non solo i personaggi dello spettacolo ma anche la gente comune che, una volta attiva sui social, diventa vittima di persone costantemente arrabbiate con il mondo e pronte a scrivere messaggi di odio (da qui il termine haters) a chi questo mondo, in un modo o nell’altro, lo rappresenta.
Così, tra le possibili soluzioni ad un problema sempre più gravoso, Chiara Ferragni ha avanzato l’idea di un’iscrizione ai social solo tramite presentazione di un documento. In questo modo, a suo avviso, a molti passerebbe la voglia di scrivere cose offensive. Sapere di poter essere rintracciati facilmente costituirebbe un motivo più che valido per auto moderarsi, ponendo fine o quanto meno diminuendo il problema a monte. Dopotutto è risaputo che i così detti leoni da tastiera sono quelli che scrivono nell’anonimato e che si fanno forti proprio della consapevolezza di non poter essere in alcun modo riconosciuti.
Una proposta che non sembra quindi insensata e che potrebbe essere un primo passo verso la fine di messaggi carichi di odio che su persone più sensibili possono fare la differenza, portandole a chiudersi in se stesse o addirittura a star male per i commenti ricevuti.

Leggi anche -> Chiara Ferragni: “Un tizio mi ha fotografato mentre dormivo” VIDEO

E proprio riguardo a questo problema, la nota influencer ha voluto dire ancora una volta la sua contro gli haters, spronando chiunque sia stato vittima almeno una volta di un loro attacco, di imparare ad ignorarli e di andare avanti per la propria strada, senza mai dar loro retta. Dare valore a parole cariche d’odio significherebbe infatti dare ragione ai leoni da tastiera. Una cosa che lei non ha mai fatto, diventando la donna che oggi tutti conosciamo. Una donna che, se ai tempi, avesse dato retta a chi la commentava negativamente, oggi non ci sarebbe e non avrebbe fatto nulla di tutto ciò che invece l’ha portata più che mai al successo.

Leggi anche -> Chiara Ferragni e l’annuncio che ha fatto impazzire i fan – VIDEO

Parole importanti, quindi, che servono per fare coraggio a chi sotto il peso dei commenti altrui teme di non farcela e che invece dovrebbe usare proprio quei commenti come un incentivo a dimostrare a tutti il proprio valore: quello che supera le parole superficiali di chi preferisce cercare di affondare gli altri piuttosto che di emergere e che se ci si crede veramente può portare ad affermarsi come non mai nella vita, proprio come accaduto per Chiara Ferragni.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI