Home Curiosita Denuncia ex per gli effetti dei loro rapporti sulla sua vagina

Denuncia ex per gli effetti dei loro rapporti sulla sua vagina

CONDIVIDI

Una donna cita in giudizio il suo ex ragazzo perchè, come riportato da The Mirror,  il suo membro “troppo grande” avrebbe “slargato” la sua vagina

La questione delle dimensioni del membro maschile e dell’aspetto della vagina non è cosa da sottovalutare. Mentre per gli uomini una giusta dimensione e lunghezza sono segni di virilità, per una donna una vagina bella ed elastica nel tempo è un vero culto. Non c’è quindi da stupirsi se questa storia avvenuta nello Zimbabwe sta avendo una risonanza mondiale.

Questa storia non lascia indifferente anche perchè scuote il mito secondo il quale per avere una vita sessuale fiorente servirebbe un membro grande.

Quest’uomo purtroppo ha subito dei risvolti per avere un “impressionante” membro riproduttore. E per una buona ragione, la sua ex ragazza l’ha citato in giudizio poichè un membro così prominente le avrebbe “slargato” la sua vagina. La donna ha chiesto che questo “pericoloso” stallone pagasse per la sua chirurgia protesica. Ecco cosa riporta The Mirror su questa insolita storia.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Curiosità & Benessere  CLICCA QUI

Un membro “insolitamente lungo” e le conseguenze per la vagina

Gel, chirurgia, iniezioni di vasellina, sono molti i metodi propagandati sul web per aumentare le dimensioni del membro eppure questa storia potrebbe inibire coloro che desiderano aumentare le dimensioni del loro membro ad ogni costo.

Un uomo è stato citato in giudizio a causa delle dimensioni del suo pene dalla sua ex ragazza. Questo stallone avrebbe “slargato” la sua vagina così tanto che ora la donna ha bisogno di ricorrere alla chirurgia ricostruttiva. Una storia divertente che si è trasformata in un vero caso legale.

Quando pensiamo a un grosso membro, lo associamo a notti calde e frenetiche. Eppure questo bene tanto invidiato donato da Madre Natura non è la panacea per una vita sessuale soddisfacente e potrebbe anche causare qualche inconveniente. Questa è la storia di Kurima, uno stallone zimbabwano di 37 anni. Dopo alcuni anni di rapporti con la sua ragazza, ora deve pagare le conseguenze. La ragione? Il suo membro “insolitamente lungo” slargava la vagina della sua ex ragazza che ha chiesto un risarcimento di 8000 sterline (8882 euro) per l’intervento di riparazione chirurgico. Una somma incredibile che renderebbe giustizia al danno fisico subito da Silindile Magena, la sua ex ragazza di 29 anni.

Questa divertente storia è stata ampiamente riportata nello Zimbabwe. Silindile ha rilasciato un’intervista al giornale regionale dello Zimbabwe in cui affermava che la sua vagina era “stretta” prima di incontrare Kurima. Ha anche ammesso di essersi immediatamente innamorata di lui nonostante fosse sposata.

Un grosso pene: precauzioni da prendere

Gli uomini sono sempre molto  interessati alle dimensioni del loro membro, essere superdotati è una prerogativa ma non accade quasi mai che si preoccupino delle eventuali conseguenze. Un membro particolarmente dotato richiede alcune predisposizioni nella vita sessuale della coppia. Preliminari sufficienti sono necessari per evitare lesioni che possono verificarsi a causa della mancanza di lubrificazione. Posizioni come il missionario, il cucchiaio o Andromache sono ideali per controllare gradualmente il ritmo di penetrazione mentre la posizione della leonessa è da vietare perché espone a maggiori rischi di lesioni.

Africa: culto di una vagina “stretta”

In Africa, le vagine “strette” sono diventate un vero canone della femminilità. Per questo, alcune donne non esitano a mettere a rischio la propria salute per ridurre le pareti vaginali o addirittura simulare l’effetto di una falsa verginità. Questi suggerimenti consistono principalmente nell’introduzione di prodotti come karité, limone o argilla nella loro vagina, metodi che non sono assolutamente raccomandati dai ginecologi che li classificano  pericolosi per la flora vaginale e che possono causare infezioni fungine.

Ti potrebbe interessare anche >>>

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI