Home Curiosita Voleva un membro più grande, questo gesto lo fa letteralmente marcire

Voleva un membro più grande, questo gesto lo fa letteralmente marcire

CONDIVIDI

La storia incredibile di un’ uomo che vede letteralmente marcire il suo fallo dopo aver compiuto un gesto sconsiderato per renderlo più grande

Si dice spesso che “non è la dimensione della barca che conta, ma piuttosto la sua capacità di navigare”. Sembra che questo proverbio non sia riuscito a convincere un gran numero di persone e per una buona ragione, molti uomini si preoccupano eccessivamente delle dimensioni del loro fallo e arrivano al punto di prendere misure folli pur renderlo più grande. Ecco una storia incredibile raccontata da The Sun.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Curiosità & Benessere  CLICCA QUI

Il gesto che fa marcire il suo fallo

Sempre più persone sono affette da ciò che viene chiamato dismorfofobia genitale negli uomini. Simbolo di mascolinità e virilità, la dimensione del membro in molti uomini crea complessi tanto da spingerli a ricorrere ad interventi chirurgici per ingrandirlo o aumentare il volume. Alcuni ricorrono a metodi che dovrebbero essere più pratici, meno costosi ma in realtà spesso si rivelano molto pericolosi. Questo è quello che è successo a quest’uomo che, per far crescere il suo membro, è ricorso ad una iniezione di vaselina. Le conseguenze sono state terribili, scopri tuta la sua storia.

È una storia insolita che ha avuto luogo nelle Isole del Pacifico del Sud, un uomo di 45 anni ha iniettato vaselina nel suo membro. Risultato? 2 anni dopo l’iniezione, il pene di quest’uomo è marcito. Il medico che si è preso cura del paziente ha studiato la deformazione del suo fallo. Al soggetto è stata diagnosticata la cancrena di Fournier, una malattia potenzialmente fatale che attacca i genitali. L’uomo è stato immediatamente curato, è stato operato con urgenza e i medici sono stati in grado di rimuovere la pelle morta e la sostanza nociva. Sono state impiegate non meno di 3 operazioni per rimuovere la pelle infetta. Fortunatamente, l’uomo ha lasciato l’ospedale un mese dopo, sano e salvo.

Quando i complessi fisici diventano pericolosi

Sentiamo spesso parlare dei complessi fisici nelle donne. Obnubilato dai dettami della bellezza, molte di loro non esitano a seguire le ultime tendenze estetiche e a ricorrere alla chirurgia per aumentare il seno o gonfiare le labbra. Quando si tratta di standard fisici, gli uomini non sono esclusi. Sono sempre più numerosi coloro che si fanno dei complessi per la loro anatomia.

L’ossessione più comune è la dimensione del loro membro. La “sindrome dello spogliatoio”, come viene definita, essendo questo un momento tanto temuto in cui si trovano negli spogliatoi prima o dopo una partita di calcio, nudi ed esposti alle critiche dei propri compagni. Tutti i mezzi sono quindi leciti per migliorare l’aspetto del loro membro. Che si tratti di praticare Jelqing o di iniettare vaselina, l’obiettivo resta quello di far crescere il membro, ma questo può essere pericoloso e può avere conseguenze inimmaginabili.

Secondo una tesi di ricerca, le persone che soffrono di dismorfofobia sono “ossessionate da una parte del loro corpo che percepiscono come un grave difetto che degrada totalmente il loro aspetto”. Questi individui svilupperanno quindi “comportamenti ripetitivi, compulsori e desiderio di migliorare il loro aspetto (…) “. Questa malattia può portare a una diminuzione della qualità della vita, a stati depressivi e atti pericolosi come nel caso di quest’uomo.

Una pratica pericolosa ampiamente diffusa in rete

Questa pratica di iniezione di vaselina è ampiamente diffusa sui social network, pochi sanno che può essere anche molto pericolosa.

Sono stati identificati molti casi simili di uomini che dopo l’iniezione di petrolato non riuscivano più ad avere rapporti sessuali e temevano di non poter più avere figli. Il pericolo di questa pratica risiede nei componenti della vaselina, che può essere molto dannosa.

Lubrificante e sicuramente efficace per l’applicazione locale, il suo contenuto di olio può effettivamente causare reazioni molto gravi. Conosciuto anche come vaselina, il suo uso per ingrandire il membro può causare malattie come la cancrena Brier e richiede la dissezione dell’area infetta per rimuovere la sostanza e la pelle morta.

Questa storia è una vera lezione di vita che ci ricorda l’importanza di accettare se stessi come si è e ci ricorda che è la singolarità del proprio corpo a donare ad ognuno il proprio fascino.

Ti potrebbe interessare anche >>>

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI