Home Salute e Benessere Infezione vaginale: come individuarla e prevenirla con l’alimentazione

Infezione vaginale: come individuarla e prevenirla con l’alimentazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:24
CONDIVIDI

L’infezione vaginale interessa molte donne, le cause possono essere diverse dalla scarsa igiene intima all’abbigliamento. Ecco alcuni consigli da seguire

Infezione vaginale Fonte: Istock-Photos

Le infezioni vaginali interessano tantissime donne, il più delle volte possono essere  fastidiose e persino dolorose. Molte infezioni si possono manifestare dopo un rapporto intimo ma non è l’unica causa, perchè possono essere diverse. E’ importante conoscere le cause che possono scatenare l’infezione vaginale, in modo che si possono ridurre il rischio di soffrirne. Se si individua in tempo si può subito intervenire per curarla. Le infezioni vaginali possono essere sia di natura batterica, fungina o virale, le più comuni sono: la vaginite, un infiammazione di natura infettiva causata da organismi patogeni che danno origine alla Candidosi. Altre infezioni come la Clamidia l’Herpes genitale. Anche se può sembrare banale ricordarlo, le infezioni possono scaturirsi anche da un’igiene intima scorretta oppure asciugarsi le parti intime con asciugamani sporchi. Scopriamo come individuarle ed eliminarle.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la bellezza, i capelli e le strategie per vivere al meglio la tua vita CLICCA QUI!

Le infezioni vaginali: come individuarle

Le infezioni vaginali si possono individuare riconoscendo alcuni sintomi, ecco quelli più comuni che si manifestano quando l’infezione è in corso:

  • odore vaginale
  • prurito vaginale
  • bruciore vaginale
  • dolore quando si urina o si hanno rapporti intimi
  • flusso abbondante di colore verde, giallo e bianco, con o privo di odore.

Ogni sintomi elencato, può essere un segnale di infezione vaginale, quando si individua l’infezione, si deve combatterla, in modo che l’infezione non si amplifica. Le infezioni vaginali si possono evitare seguendo alcuni consigli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE->>>Pap test: quando farlo, a che età e come si effettua

Come evitare le infezioni vaginali?

Le cause delle infezioni vaginali, sono causate da diversi fattori, ma seguendo i consigli, potete  ridurre in maniera significativa queste infezioni.

1. Utilizzate biancheria intima di cotone

La biancheria intima di cotone mantiene la zona intima più asciutta e protetta, rispetto a quelle di tessuto sintetico, che non fanno traspirare. Quando acquistate la biancheria intima, verificate che la zona che va a contatto tra le gambe sia in cotone.

2. Igiene intima adeguata

Avere un igiene intima quotidiana è uno dei principali modi per prevenire le infezioni vaginali, la zona interessata deve essere detersa con un sapone che non va ad alterare il pH vaginale. Attenzione ai prodotti che utilizzate, si devono evitare:

  • borotalco
  • saponi profumati
  • bagnoschiuma
  • tamponi con fragranze
  • deodoranti

Questi prodotti possono alterare la flora vaginale e far peggiorare un infezione in corso.

 POTREBBE INTERESSARTI ANCHE->>> Igiene intima in estate: i consigli da seguire per evitare infezioni

3. Evitate i capi molto attillati

Se si indossano capi molto aderenti come i jeans, i leggins o i pantaloncini aderenti creano un ambiente caldo e umido, quindi si possono proliferazione  batteri e lieviti. I capi consigliati sono quelli più larghi, di cotone o di tessuto traspirante, perchè quelli in tessuto sintetico spesso impedisce la corretta traspirazione della pelle e sono causa di irritazioni.

4. Asciugate correttamente la zona intima

I funghi si sviluppano e proliferano nelle zone umide, quindi se non si asciugare bene la zona intima prima di indossare qualsiasi indumento si può ricorrere a questo incoveniente.

5. Evitate le lavande vaginali

Quando si usano le lavande, si possono distruggere i batteri “buoni” che prevengono le infezioni, quindi ci espone a contrarre infezioni e ci può rendere più vulnerabili di fronte a una malattia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE->>> Cattivo odore intimo femminile: da cosa dipende e come eliminarlo

Alimenti da assumere

Fonte: IStock

Seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, ci tiene lontane dalle infezioni vaginali. Studi condotti, hanno riscontrato che se si assume abitualmente lo zucchero, prodotti lievitati e l’alcool si può scatenare un’infezione vaginale. Il consiglio è bere molta acqua, consumare frutta e verdura per mantenere pulite le vie urinarie.

Gli alimenti consigliati per prevenire le infezioni vaginali sono:

  • cavolo
  • spinaci
  • ananas
  • rapa e foglie di rapa
  • bietola rossa
  • aglio
  • ravanello
  • prezzemolo
  • gambi di barbabietola
  • foglie di dente di leone
  • broccoli
  • agrumi.

Si consiglia inoltre di consumare yogurt naturale, perché contiene acido lattico, che aiuta a restaurare i batteri benefici.

L’aglio è conosciuto per le sue proprietà disinfettante e antimicotico, contribuisce a diminuire la crescita dei funghi alla base delle infezioni micotiche. Questo alimento stimola il sistema immunitario, così difende l’apparato genitale femminile dagli attacchi esterni, che possono essere causati da:

  • batteri
  • virus

Potete preparare un succo con i seguenti ingredienti:

  • 1 mazzetto di spinaci
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 pomodori

Lavate per bene tutti gli ingredienti, poi metteteli in un frullatore con mezzo bicchiere di acqua, frullate bene e bevete senza filtrare.

Se preparate una tisana di camomilla non è solo è un calmante, ma vi aiuta a combattere i sintomi dell’infezione in corso. La camomilla agisce anche a livello dell’apparato urinario e intimo, donando un effetto lenitivo che attenua i dolori e il bruciore.