Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Alga kombu: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarla in cucina

Alga kombu: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarla in cucina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:44
CONDIVIDI

L’alga kombu è un alimento noto a chi ama la cucina giapponese. Scopriamone insieme le proprietà, le eventuali controindicazioni e le curiosità che la riguardano.

alghe kombu Fonte: Istock

L’alga kombu è un alimento usato particolarmente nella cucina giapponese e in quella macrobiotica per via dell’uso poliedrico che se ne può fare e per le tante proprietà benefiche tra le quali spiccano quella disintossicante e rinforzante per il sistema immunitario.
Come ogni alimento può avere degli effetti collaterali. Scopriamo quindi quanto c’è da sapere su quest’alimento ancora poco conosciuto, iniziando dai valori nutrizionali e proseguendo con i benefici e i modi di utilizzarla in cucina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Curry: proprietà, benefici controindicazioni e come usarlo in cucina

Se vuoi restare sempre aggiornata sulle proprietà e i benefici dei vari alimenti e su come usarli al meglio in cucina CLICCA QUI!

Tutto sull’alga kombu: proprietà, controindicazioni, curiosità e ricette

alghe kombu Fonte: Istock

L’alga kombu, il cui nome scientifico è “laminaria japonica” è, come il nome stesso suggerisce, un’alga bruna che appartiene alla famiglia delle Feoficee.
Si tratta in poche parole di un’alga giapponese di colore marrone scuro solitamente raccolta (rigorosamente a mano) nelle acque della costa sud orientale di Hokkaido.
In commercio la si trova nei negozi etnici o in quelli di alimentazione biologica ed è sempre sotto forma essiccata. Una volta acquistata, quindi, è necessario metterla in acqua per riportarla al suo stato originale. Riguardo alle dosi è risaputo che l’alga kombu non va assunta in grandi quantità in quanto può portare ad effetti collaterali anche gravi. Si stima che un adulto medio la quantità massima giornaliera si aggira intorno ai 100 mg ma per ovvi motivi, è sempre bene chiedere al proprio medico curante.

Calorie e valori nutrizionali
In media, l’alga kombu ha circa 43 calorie ogni 100 grammi. Ricca di vitamine (A, C e del gruppo B) e di minerali come potassio, magnesio, calcio e fosforo ha anche diversi tipi di fibre (iginati, laminarina, polisaccaridi solforati) che le conferiscono gran parte delle sue proprietà benefiche. È inoltre ricca di iodio e di acido glutammico che la rende un insaporitore naturale.

Proprietà e benefici

L’alga kombu ha svariate proprietà benefiche. Tra queste, le più note sono:

  • È un antiossidante naturale
  • Rafforza il sistema immunitario
  • Aiuta a prevenire l’artereosclerosi
  • Contribuisce nel ridurre il diabete
  • Stimola il metabolismo
  • Rende la pelle più bella
  • Migliora la circolazione sanguigna
  • Aiuta a contrastare la formazione di trombi
  • È benefica per i reni
  • Ha un effetto alcalinizzante
  • Migliora la digestione
  • Migliora lo stato dei capelli
  • È un disintossicante naturale
  • Aiuta a ridurre il colesterolo
  • Previene l’osteoporosi
  • Regola la pressione arteriosa
  • Stimola il drenaggio dei liquidi
  • Regola il transito intestinale

Secondo alcuni studi aiuterebbe a prevenire alcune forme di tumore come quello della cervice uterina, del colon e della pelle

Controindicazioni
Se consumata in dosi eccessive, l’alga kombu come le altre alghe può portare ad effetti collaterali anche gravi come disfunzioni della tiroide e a disturbi intestinali. Può portare anche irritabilità, insonnia, tachicardia e ipertensione.
Le donne in gravidanza dovrebbero evitare di assumerla, astenendosi anche durante l’allattamento. E, sempre per quanto riguarda l’azione che può avere sulla tiroide, ne è sconsigliata la somministrazione anche ai bambini al di sotto dei 12 anni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Latte di soia: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina

alghe kombu Fonte: IStock

Come assumere l’alga kombu e curiosità

Come già detto, prima del consumo, l’alga kombu va messa in acqua al fine di farla tornare al suo stato originario. In genere, basta attenersi alle indicazioni riportate sulla confezione.
Essendo un alimento poliedrico la si può usare in modi differenti.
Come insaporitore naturale può essere aggiunta a minestroni, zuppe, sughi e brodi vegetali.
Nel brodo per il risotto è ottima così come è uno degli ingredienti base del famoso dashi (il brodo giapponese alla base di diverse preparazioni).
Essiccata la si può usare spolverizzata su alimenti come riso bianco o secondi di pesce.

Andando alle curiosità

  • L’alga Kombu si trova, seppur in minima quantità rispetto al Giappone, anche nei mari del nord Europa ed in particolare in Bretagna. In questo caso il suo nome scientifico è “laminaria digitata”.
  • Messa in cottura insieme ai legumi li rende più digeribili ed evita eventuali gonfiori.
  • Nella cottura tradizionale del riso alla giapponese aiuta a mantenere lo stesso più morbido. In tal caso se ne può inserire un pezzetto ancora essiccato durante la cottura.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Soia: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarla
Leggi anche -> Cioccolato fondente: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo
Leggi anche -> Pistacchi: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarli