Home Bellezza Capelli Finisce un amore? mi taglio i capelli: si chiama Breakup haircut

Finisce un amore? mi taglio i capelli: si chiama Breakup haircut

CONDIVIDI

Perché quando finisce un amore ci tagliamo i capelli? Il fenomeno, chiamato Breakup haircut, riguarda tutte le donne (almeno una volta nella vita)

Quando finisce un amore ci tagliamo i capelli, perché? (Istock Photos)

Ci siamo passate tutte almeno una volta nella vita. La rottura di una storia d’amore porta, prima o poi, inevitabilmente la voglia di dare un taglio netto anche alla nostra chioma.  Finisce un amore? Mi taglio i capelli. Perché questa scelta drastica? Sicuramente il messaggio che si vuol mandare è un nuovo inizio e un modo per far capire al mondo esterno, e a noi stesse, che un capitolo della nostra vita è chiuso ed ora siamo pronte per una nuova avventura. Tutte noi siamo entrati dal parrucchiere e ci siamo sedute su quella poltroncina come se fossimo in seduta da uno psicologo: voglio cambiare look, taglia tutto! E’ forse questa la frase più liberatoria che abbiamo detto al nostro hairstylist, psicologo delle donne e nostro “salvatore” di crisi. C’è chi cambia look tagliando i capelli a zero, chi, aggiunge al cambiamento anche un nuovo colore di capelli, io per esempio da bionda platino con capelli lunghissimi, un giorno ho tagliato i capelli in un meraviglioso bob corto e cambiando il mio colore in nero-blu! Irriconoscibile ma, altro che seduta dall’analista, quel parrucchiere mi ha rimesso al mondo, pronta per iniziare una nuova vita. Ma ci siamo mai chieste il perché quando finisce una relazione d’amore la donna si taglia i capelli? Cosa si nasconde dietro quella voglia di cambiamento, dietro quel paio di forbici e quello specchio che, se all’inizio ci fa sembrare come la strega di Biancaneve, “chi è la più bella del reame?” Il risultato sarà che alla fine, ci trasformiamo da “matrigne” a Biancaneve nel tempo di due ore al massimo. Insomma, care matrigne e future Biancaneve, scopriamo cosa ci cela dietro questo specchio misterioso, e cerchiamo di vedere oltre il semplice aspetto che si può scorgere riflesso.

Potrebbe interessarti anche: Caduta dei capelli: cause principali, alimentazione e rimedi

L’amore è finito? Mi taglio i capelli: il Breakup haircut

cambiare look, taglio di capelli (Istock Photos)

Un nuovo vento soffia nella nostra direzione, quello del cambiamento (drastico) quando finisce un amore: il Breakup haircut dall’inglese letteralmente “cambiare taglio dei capelli in modo drastico” è un fenomeno che nasce già agli inizi degli anni ’60 nel Cinema hollywoodiano ma la trasformazione del breakup haircut in un fenomeno di cultura pop è piuttosto recente. Infatti, nel corso del tempo, questo gesto è diventato sempre più mainstream. hanno fatto tutte le donne, cantanti famose dopo una rottura d’amore importante, attrici hollywoodiane bellissime, ma anche donne comuni, madri e fidanzate in crisi e pronte a rialzarsi dopo una brutta “caduta sentimentale”. Tutte ci siamo passate e, a volte, più di una volta. Finisce un amore e, tagliamo i capelli, andiamo dal parrucchiere e ci affidiamo alle sue sapienti mani per ritrovare quella parte di noi assopita da tempo. Vogliamo ritrovare noi stesse, dire al mondo intero “ehi, eccomi qui”, e tutto questo è decisamente salutare e molto importante per la nostra autostima.

Potrebbe interessarti anche: Come scegliere il taglio dei capelli adatto al tuo viso

Cambiare taglio o colore di capelli come simbolo di svolta è, in parte, un simbolo di quanto l’apparenza conti nel determinare chi siamo e chi vogliamo diventare, specie se donne. Fare un cambiamento radicale può essere un modo per comunicare qualcosa in modo immediato, è un po’ come dire “sto mettendo in discussione ogni parte della mia vita, e voglio iniziare dal mio aspetto”. Ma facendo giusto un paio di passi indietro nel tempo, il potere mitologico dei capelli risale alla Bibbia, quando Sansone, così narrano le Sacre Scritture, perde la sua forza quando taglia la sua folta chioma. Le donne (e non solo) di oggi, però, sembrano affermare il contrario: capelli più corti = più forza e determinazione, non viceversa. Un taglio di capelli drastico è un modo chiaro e diretto di comunicare al mondo che sei pronta/o a ricominciare da zero. Inoltre, qualche sforbiciata richiede decisamente meno fatica e perseveranza del classico “inizio ad andare in palestra cinque giorni a settimana e da domani niente dolci e schifezze varie”. Insomma, cosa fare per vedere nell’immediato, una nuova parte di te? Andare dal parrucchiere, ovviamente! Poi, verrà tutto il resto, d’altronde si deve sempre partire da qualche parte per avviare una trasformazione completa. La donna, in tal caso, parte dalla propria capigliatura. Come un albero, si tagliano i rami vecchi per dare spazio al nuovo, per rinascere più vigoroso e forte! I capelli sono un po’ come il quartiere in cui compri casa, perché incorniciano il volto e possono migliorare (o peggiorare) molto il modo in cui appariamo agli altri nel complesso.

Potrebbe interessarti anche: Le cause della comparsa dei capelli bianchi e rimedi infallibili

Tagliare i capelli dopo una rottura d’amore: un atto di ribellione

Finisce un amore? Mi taglio i capelli (Istock Photos)

Tagliare i capelli è un atto di resistenza agli ideali tradizionali di bellezza femminile; un modo per allontanarsi dai canoni che ci impone il patriarcato.” Insomma, finisce una storia, cambi look e cerchi di dire al mondo che sei libera di fare un po’ come ti pare, cosa che magari la tua relazione ti ha in parte impedito per qualche tempo.

Una donna che passa da un classico taglio di media lunghezza a un pixie o simili, il cambiamento può sottintendere un rifiuto delle norme che regolano il modo in cui deve (o dovrebbe) apparire. Oppure, può rappresentare una sfida ai tradizionali ruoli di genere. È un atto di ribellione, in sostanza. Quando usciamo dal parrucchiere con un nuovo taglio di capelli o un nuovo colore ci sentiamo come rinate, liberate, un po’ come a voler sottolineare che siamo NOI. Certo questo atto di “ribellione estetica” è sì una manna per la nostra autostima ma certo il suo “potere” non dura poi, così tanto. Nel senso, che una rottura d’amore, lieve o drammatica che sia, non si supera certo con un taglio di capelli, per quanto questo sia drastico per noi. All’inizio sarà pure così ma, una seduta dal parrucchiere non equivale, ovviamente, ad una seduta da un bravo psicoanalista. Questo noi lo sappiamo bene e di certo il parrucchiere non si vuole sostituire ad esso ma, è pur vero, che vedersi bella e stare bene con se stessi (anche se per un po’), è il primo passo verso il cambiamento, quello vero e duraturo.

Potrebbe interessarti anche: Il transfert di coppia e l’analisi della relazione “duale”

È altamente improbabile che una trasformazione estetica porti a cambiamenti significativi nella nostra vita, ma spesso ci convinciamo che le cose stiano esattamente così. L’industria del beauty cerca in tutti i modi di persuaderci che un nuovo prodotto o trattamento causerà una rivoluzione totale nelle nostre esistenze. Nonostante questo, le donne continuano a vedere il taglio di capelli come un meccanismo di autodifesa a cui ricorrere assiduamente.  Quindi, un consiglio sarebbe, prima di tutto, di non buttarsi a capofitto negli styling più assurdi, ma pensare invece a ciò che ci farà sentire la miglior versione di noi stesse.

Ricordiamo che un Breakup haircut sarà pure fantastico e ci farà anche sentire magnificamente belle ma, poi, a casa e nei mesi successivi, saremo noi a dover gestire quel taglio di capelli “assurdo” e particolare. Quindi, a meno che voi non andiate ogni settimana dal parrucchiere (e la maggior parte delle comuni donne mortali non lo fa per ovvie ragioni), pensateci bene prima di stravolgere i vostri capelli in un modo irreparabile per le vostre abitudine. Vi ritroverete poi, a dover affrontare, domare, quella capigliatura senza sapere dove mettere le mani. La vostra autostima? Crollerà sotto il peso del fallimento.

Potrebbe interessarti anche: Maschera al miele purificante per capelli: ricetta fai da te – VIDEO

Psicologia e capelli: i vari significati del cambio look

psicologia e capelli: vari significati (Isotck Photos)

Bisogna anche dire che i capelli non vengono tagliati solo e soltanto perché si sta soffrendo per la fine di una relazione d’amore importante o per un lutto o un dramma in generale. Specifichiamo che al taglio dei capelli di una donna, al suo voler cambiare look non sono associati solo pensieri negativi o eventi più o meno tragici. A volte, si cambia look anche per eventi positivi come la nascita di un figlio, il matrimonio, una promozione a lavoro, insomma un evento importante sì, ma di natura positiva e significativa. Cambiare acconciatura in modo drastico è spesso legata al desiderio di vedersi sotto una nuova veste, i capelli rappresentano per noi donne un “teatro” dell’immaginario, di quelle emozioni, positive o negative, che vogliamo tagliare o valorizzare. In entrambi i casi tagliare i capelli o cambiare colore ad essi, rivela per l’appunto, una svolta nella nostra vita. Alcuni desideri di cambiamento spesso riflettono un desiderio di diventare indipendente, e di superare l’evento che ha procurato sofferenza oppure di chiudere un capitolo che rappresenta una fase della vita a cui non si sente più di appartenere. Questi desideri vengono messi in atto proprio cominciando a tagliare capelli, modificare acconciatura o colore.

Come spesso accade, dunque, si cerca su base statistica di associare comportamenti a significati psicologici dei cambi di immagine:

  • tagliare i capelli può voler dire tagliare una relazione, un capitolo della propria vita
  • farsi la permanente significa rendersi più gioiosi, più ricchi dal punto di vista emotivo, e quindi sentirsi pieni affettivamente, perché i riccioli e boccoli possono essere assimilati simbolicamente a delle monete.
  • tingersi i capelli di biondo può nascondere un desiderio di essere più seduttiva e sofisticata;
  • farsi nera o mora infine riconduce alla sessualità, l’istintività e al desiderio di fisicità.
  • le rosse ribellione e carattere poco docile.

Per gli uomini ha meno rilevanza il taglio dei capelli, ma quando avviene un cambiamento drastico nel look, come peraltro per la donna, vi sono indicatori di desiderio di: sedurre, voltare pagina, cambiare a causa di qualcosa di molto positivo o di traumatico che è avvenuto nella propria vita. Quindi, se escludiamo una tematica legata alla moda, e prestiamo attenzione ai cambi di acconciature dei nostri amici, parenti, conoscenti, potremmo intuire che è in atto un cambiamento psicologico importante. 

Potrebbe interessarti anche: Capelli e sole: come proteggerli dai raggi UV, consigli e trattamenti

I 3 significati simbolici dei capelli: forza, rinascita, seduzione

Psicologia dei capelli: tagliare i capelli quando finisce un amore (Istock Photos)

I capelli sono estremamente legati ad una simbologia che ha basi psicologiche importanti. Consciamente quando tagliamo o comunque modifichiamo la nostra capigliatura per un evento, sia positivo che negativo, non ci spieghiamo il vero motivo di questa nostra scelta: pensiamo piuttosto al voltare pagina, a cambiare il nostro look per sentirci migliori. Ed è quello che pensiamo tutte, è vero ma, dietro a tutto ciò, esiste una simbologia legata proprio al tagliare i capelli che, a pensarci bene, non fa una piega! Scopriamo i 3 significati simbolici legati alla chioma:

  • Forza: i capelli, come abbiamo già precedentemente accennato, sono simbolicamente legati alla forza, così come si conosce per la forza che Sansone aveva nei suoi capelli e scompare quando i capelli gli vengono tagliati (come se fosse una castrazione). Quando sono rigogliosi esprimono vitalità, quando cadono o perdono forza e consistenza, vengono vissuti come un segnale di debolezza e di sconfitta. Questo spiega perché investiamo così tanto tempo e denaro per prevenire la caduta dei capelli e la loro perdita di consistenza. Il simbolo legato ai capelli in tal caso rappresenta il simbolo fallico, la vitalità, la forza vigorosa.
  • Seduzione e sesso: i capelli lunghi, sottili e fini, rappresentano in questo caso delle corde, dei fili che si collegano tra loro, quindi un legame che non si spezza. Lo sapeva anche William Shakespeare quando scrisse “Romeo e Giulietta”. Non a caso, Giulietta getta la sua lunga treccia a Romeo per farlo salire da lei. Ecco spiegato il legame che stabilisce l’avvicinarsi di una relazione sentimentale. In tal caso i capelli fungono da “strumento” per collegare, stabilire una relazione amorosa. Ed ecco perché, quando tale legame si spezza, pensiamo come prima cosa, a voler tagliare quei capelli.
  • Rinascita: i capelli sono visti anche come una rinascita, come le piante che seguono un loro ciclo vitale – nascita, crescita, morte – così i nostri capelli sono colmi di tale simbologia. Sono quindi legati al concetto di cambiamento e di trasformazione. Ci permettono di tagliare simbolicamente con il passato e rinascere, con un nuovo colore o un diverso taglio, in una forma nuova. Spesso un cambiamento nella nostra vita è accompagnato da un mutamento di look e da un nuovo taglio di capelli, per comunicare agli altri, e a noi stesse, che siamo una persona diversa. Per sentirsi ancora giovani, ad esempio, si osano colori e tagli più grintosi e determinati, nel tentativo di fermare il corso del tempo.

Se vuoi restare aggiornato sulla categoria capelli, benessere e bellezza fai da te clicca qui!

Capelli e identità: a quale tipologia appartieni?

test colore capelli identità e capelli: tagliare e cambiare colore (Istock Photos)

Il rapporto tra i nostri capelli e la nostra identità è molto forte. Esistono due tipologie di identità legate alla scelta di tagliare o modificare comunque la nostra acconciatura: quella sociale e quella personale. Voi a quale tipologia appartenete?

  • Identità sociale: questa prima tipologia di identità appartiene a quelle donne che vogliono tagliarsi i capelli o cambiare colore perché desiderano appartenere ad un determinato gruppo sociale o stile di vita condiviso con le persone che a noi piacciono. E’ il caso di quelle donne che “imitano” una certa star e ne sono influenzate al punto di appartenere a quel gruppo sociale amato. Stessa cosa vale per le mode. Quando si seguono alla lettera determinate mode, per esempio: questa estate va di moda il bob cortissimo, allora senza pensarci su troppo, la donna segue lo style del momento, quello che va più di moda. E’ un modo, questo per sentirsi parte di una comunità.
  • Identità personale: se, invece, la nostra identità prevalente è quella personale, ciò che desideriamo far emergere sono sia gli aspetti unici che ci differenziano dagli altri, sia il nostro ruolo. Nel rapporto con i capelli, quindi, tenderemo a rifiutare l’omologazione e tagli o colori troppo diffusi, mentre preferiremo un taglio o un colore in grado di esprimere il successo.  Si adotteranno frequenti cambiamenti di look per farsi notare e quindi, ricercare un particolare taglio di capelli o colore originale che esprima la nostra unicità e caratterizzi la nostra persona.

Prima di scegliere il taglio o il colore giusto per voi e la vostra personalità,  cercate di capire chi siete, quali motivazioni vi guidano, quali obiettivi volete ottenere. Poi individuate il taglio e il colore che meglio si adegua alla vostra identità e personalità. D’altronde lo sapeva anche il filosofo Epitetto  quando diceva,“Sappi prima di tutto chi sei e ornati di conseguenza”. Solo se sappiamo cosa comunicare possiamo dirlo con un taglio, una acconciatura o un colore. I vostri capelli rispecchiano la vostra personalità e di conseguenza la chioma giusta per voi denota sicurezza e voglia di andare avanti, indipendentemente da tutto!

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI