Home Bellezza Capelli Capelli e sole: come proteggerli dai raggi UV, consigli e trattamenti

Capelli e sole: come proteggerli dai raggi UV, consigli e trattamenti

CONDIVIDI
capelli e sole: come proteggerli dai raggi uv (istock photos)

Capelli e sole: come proteggerli dai danni dei raggi del sole. Consigli e trattamenti rigeneranti da usare dopo una giornata al mare o in piscina

Con le belle giornate di sole (finalmente) si può andare in spiaggia a godersi un po’ di meritato relax. Tutto è pronto, la borsa con il necessario per la tintarella è lì che aspetta solo noi e, anche se la temperatura è decisamente alta, decidiamo di andare al mare. Ci curiamo di tutto prima di esporci al sole: la crema protettiva, il capello, gli occhiali da sole e lo stick per le labbra. E poi, cos’è che manca? A si, frutta verdura e tanta acqua per tenere idratato il nostro corpo. Tutto ok ma, i capelli? A parte il fermaglio per alzarli su o la fascia, per i nostri capelli cosa facciamo? come ci prendiamo cura di loro quando siamo esposti ai raggi uv? Qualcuno sa cosa fare, testimone io stessa al mare, vedo di gente preparata con spray all’aloe vera, rigeneranti, idratanti e protettivi per il sole. Ma questa è solo una piccola percentuale, la maggioranza non bada molto al benessere della propria chioma, pensando: “tanto poi faccio lo shampoo a casa e si rimette tutto a posto, che vuoi che sia”. Che vuoi che sia? Ebbene è tanto, troppo, perché il capello soffre sotto il sole cocente dei mesi estivi, così come ci preoccupiamo di proteggere la nostra pelle, allo stesso modo dovremmo prenderci cura dei capelli. Magari le più giovani non ci pensano ma badate, il tempo passa per tutte e quindi è meglio prevenire che curare dopo. Il sole, o meglio, i raggi uv distruggono i capelli, e se poi aggiungiamo al sole anche l’acqua di mare la bomba è pronta per scoppiare. La salsedine e il sole sono i primi nemici dei capelli.

Ma ancora siamo in tempo, l’estate dopotutto non è ancora iniziata, dunque per prevenire danni irreparabili, quest’anno prendiamoci cura del benessere dei nostri capelli e poco importa se sono ricci, corti, lisci o lunghi, ogni capello, così come ogni colore della pelle, è uguale e come tale va protetto dai “cattivi”.

Potrebbe interessarti anche: Capelli spessi e fini: da cosa dipende lo spessore dei capelli?

I danni del sole sui capelli

danni del sole sui capelli (Istock Photos)

La raccomandazione di parrucchieri e cosmetologi è quella di dedicare ai capelli le stesse cure che si riservano alla pelle e soprattutto in estate, quando sole, salsedine e cloro ne intaccano la struttura causando secchezza, aridità, variazione di colore e perdita di lucentezza. Oltretutto, se la pelle ha la capacità di autoripararsi, la fibra capillare no, dunque l’alterazione provocata dall’esposizione al sole (fotodegradazione) è irreversibile per il capello che in estate ha bisogno di tre cose fondamentalmente: protezione, riparazione e brillantezza. Durante l’estate, i capelli sono molto più esposti alla luce solare, cosa che indebolisce e altera il colore. Quindi consiglio prodotti solari e trattamenti su misura per proteggere i capelli. Gli oli, ad esempio, che prevengono il disseccamento, rendendoli lisci e brillanti e che agiscono nel contempo contro gli effetti di UV o acqua. Se poi si tratta di capelli molto sensibilizzati il suggerimento è adoperare i poteri rigeneranti di una maschera dopo sole.

Potrebbe interessarti anche: Bambini e sole: effettivi nocivi e benefici dell’esposizione al sole

I raggi ultravioletti danneggiano, infatti, la cheratina indebolendo il fusto, mentre la salsedine si deposita sul rivestimento naturale del capello intaccandone l’integrità e disidratandolo. È possibile, prestando la giusta attenzione, contenere l’aggressione estiva che secondo gli specialisti presenta il conto in autunno, non solo con aridità e perdita di lucentezza, ma anche con una caduta più abbondante di quella fisiologica.

Ma nello specifico, quali danno si possono subire da un’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti? A tal proposito i danni peggiori che una lunga esposizione solare può provocare al capello sono 4:

  •  Secchezza del capello: l’alterazione delle proteine della cuticola, che porta a un aumento della porosità e alla perdita di luminosità lasciando i capelli ruvidi, sfibrati e opachi, con doppie punte;
  • Sbiadimento del colore: a degradazione dei pigmenti, dovuta a un eccesso di radicali liberi prodotti dal sole che la melanina fatica a gestire, con conseguente schiaritura e sbiadimento del colore, naturale e artificiale;
  • Disidratazione del capello: la perdita d’acqua dovuta proprio all’esposizione che disidrata la fibra lasciandola secca e fragile;
  • Ossidazione: l’ossidazione dei lipidi con perdita di flessibilità e indebolimento dello stelo.

Questi sono i danni che i raggi Uv possono provocare ai nostri capelli se non protetti come a dovere. Sono soprattutto le donne con i capelli lunghi a lamentare chiome fragili e sfibrate dopo una vacanza. Perché anche se non ce ne accorgiamo subito, i raggi UV hanno un effetto diretto sui capelli. La luce solare danneggia gli strati di cheratina, indispensabili per mantenere i capelli vitali e lucenti, aggredisce gli aminoacidi e fa sbiadire sia i capelli naturali che quelli colorati. E i filtri UV non possono essere utilizzati sui capelli nelle stesse quantità in cui vengono applicati sulla pelle. Il risultato sarebbe inaccettabile a livello estetico e il prodotto non verrebbe utilizzato. I prodotti per i capelli possono contenere solo una piccola concentrazione di filtri UV, altrimenti si rischierebbe di appesantire troppo i capelli.

Potrebbe interessarti anche: Colorazione capelli: come rimediare a una tinta sbagliata?

Come proteggere i capelli dal Sole: le regole del benessere

Capelli e sole: come proteggerli dai danni del sole (Istock Photos)

Se vi state chiedendo come fare e cosa fare per i vostri capelli, non allarmatevi, perché ciò che dovete fare sarà semplicemente voler bene ai vostri capelli e, così come vi preoccupate della vostra pelle prima di stendervi sul bagnasciuga, utilizzando apposite creme e filtri anti-uv, allo stesso modo dovete fare con i capelli.  Seguire, in pratica, le stesse regole che siamo ormai abituati a eseguire per la pelle. Come prima cosa iniziamo con:

  • utilizzare un protettivo specifico, da applicare in modo uniforme e massaggiando delicatamente sulle punte con i polpastrelli, aiutandovi con una spazzola da massaggio per far penetrare il prodotto in profondità, e un pettine a denti larghi, per distribuire uniformemente sulle lunghezze. Applicare il prodotto, che può essere un olio o un latte, prima di uscire.
  • Indossare un capello o un foulard: durante l’esposizione sarebbe meglio indossare un cappello o un foulard, meglio se in cotone o paglia per favorire la traspirazione.
  • Il tempo: Riapplicare il solare ogni tre ore e ricordarsi di sciacquare i capelli con acqua dolce.
  • Usare shampoo specifici doposole: perché addizionati con filtri UV, antiossidanti per contrastare i radicali liberi e sostanze nutritive per riparare la fibra capillare danneggiata.
  • Usare balsamo quotidiano: per reidratare i capelli e renderli meno secchi possibili. Il capello è come una pianta, dopo l’esposizione al sole ha bisogno di bere per ritornare alla sua bellezza.
  • crema bisettimanale: per nutrire e ristrutturare i capelli lunghi, secchi o colorati. In questa fase, è essenziale l’uso di un pettine a denti larghi, quelli di Tek, ad esempio, con o senza manico sono trattati con una speciale cera naturale che garantisce l’impermeabilità del legno senza alterarne le proprietà.
  • Elimina l’acqua prima di asciugarli, tamponandoli con l’asciugamano, e senza frizionarli.
  • Pettinali con una spazzola morbida, in grado di effettuare un massaggio pneumatico sulla cute, riattivando il microcircolo dei follicoli.

Potrebbe interessarti anche: Maschera per capelli fatta in casa: addio capelli rovinati

Quale protezione per capelli è più adatta a te?

capelli
capelli e sole: come difendersi dai raggi uv (Istock Photos)

I protettori solari per proteggere i capelli dal sole, vento, salsedine e cloro, avvolgono le radici capillari con una sottilissima pellicola che filtra i raggi UV e fanno da barriera all’acqua, al sole e al cloro. Sceglili in funzione del tipo di capelli e del loro stato:

  • Spray leggeri per capelli fini: da vaporizzare regolarmente sull’intera lunghezza, sono perfetti per capelli fini e delicati, perché non appesantiscono la chioma.
  • Mousse per tutti i tipi di capelli: indicate per proteggere tutti i tipi di capelli, modellano i capelli corti e disciplinano i capelli ricci.
  • Oli protettivi per capelli spessi e ricci: idratano a lungo  e proteggono la chioma per tutta la giornata nonostante bagni ripetuti. Attenzione a non esagerare se vuoi evitare l’aspetto “unto” dei capelli, non sempre piacevole. Non è consigliabile a chi ha capelli tendenti al grasso. Al massimo, usare solo qualche goccia sulle punte e lunghezza ma mai toccare la radice.
  • Creme anti UV per capelli spessi e lunghi: possono appesantire i capelli sottili, ma creano un effetto look bagnato perfetto per le chiome folte. Il vantaggio delle creme è che sono molto nutrienti e quindi non c’è bisogno di applicarle troppo spesso.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la bellezza, i capelli e le strategie per vivere al meglio la tua vita CLICCA QUI!

Ricorda di portare sempre con te la protezione per capelli perché, anche se utilizzi un prodotto waterproof (ossia resistente all’acqua), sarà comunque necessario ripetere l’applicazione durante la giornata. Prima di uscire da casa per andare al mare o in piscina, ti consigliamo di cospargere il prodotto scelto sui capelli.

Prima di iniziare la tua stagione estiva al mare, ti consiglio anche, se hai i capello colorati, di scurirti leggermente (ovviamente questo non vale per le more). Questo perché i raggi del sole già ti schiariranno i capelli un po’ e un colore eccessivamente biondo tenderà, con l’esposizione al sole quotidiana, a divenire “effetto paglia”, non proprio affascinante e carino. Se hai problemi di doppie punte, invece, un ulteriore consiglio è andare dal parrucchiere e spuntarli un paio di centimetri prima di andare al mare. In tal modo rafforzerai i capelli rendendoli lucenti e sani.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI