Home Salute e Benessere Psiche Paura di invecchiare: come affrontarla e superarla

Paura di invecchiare: come affrontarla e superarla

CONDIVIDI

Una delle paure più comuni e difficili da accettare è quella di invecchiare. Scopri come affrontarla per tornare a vivere la tua vita con energia e serenità.

Fonte: Istock

La paura di invecchiare è qualcosa che esiste dall’inizio dei tempi e che per certi versi, quando cioè non è patologica, può essere considerata persino normale. Si assiste ad i primi mutamenti del proprio corpo e ci si chiede cosa accadrà dopo e questo è qualcosa su cui non si ha il controllo ed ovviamente genera paura. Una paura che in chi ha una vita sana ed un buon rapporto con se stesso si esaurisce in quanto tale, sparendo man mano si prende confidenza con questa nuova situazione, accettandone gli effetti e la possibilità di vedersi cambiare di tanto in tanto. Ma cosa succede quando la paura di invecchiare diventa paralizzante e lascia addosso un senso di angoscia che non vuole saperne di andare via? In questi casi la paura è diventata predominante e pertanto patologica. Non occuparsene significa solo darle spazio e ciò, alla lunga, può portare alla depressione o a mettere in atto dei meccanismi che portano solo a rifiutare un processo che, fa parte della vita e che pertanto è impossibile arrestare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Paura di uscire di casa: come affrontarla e superarla

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la psicologia e le strategie per vivere al meglio la tua vita CLICCA QUI!

Paura di invecchiare, come superarla

La paura di invecchiare, detta anche gerascofobia consiste nell’avere una paura costante della vecchiaia e di tutti i suoi sintomi. Le prime rughe o capelli bianchi vengono vissuti con ansia crescente e tutto perché si teme di vedersi diversi e ovviamente non più giovani come un tempo. A questa paura si associa anche l’idea che si ha spesso, anche erroneamente, della vecchiaia che tutti associano a malattie, perdita della mobilità e salute precaria. Tutti aspetti che, ovviamente, non rendono semplice accettare l’idea di aver intrapreso un nuovo sentiero della propria esistenza.
Si tratta di una paura che arriva in genere dai 30 anni in su, ovvero da quando iniziano ad apparire i primissimi segni del tempo. A quel punto ci sono coloro che accettano la cosa iniziando a considerare la propria vita ancor più preziosa e quelli che, invece, si bloccano in quel momento, iniziando a sperare di poter tornare indietro o quantomeno di non andare più avanti.

Vediamo quindi quali sono i sintomi più noti di chi soffre di gerascofobia

  • Ansia crescente alla vista di rughe o capelli bianchi
  • Nervosismo e cattivo umore
  • Reazioni esagerate ogni qual volta qualcosa ricorda lo scorrere del tempo
  • Battito accelerato
  • Tensione muscolare
  • Aumento della sudorazione
  • Continue emicranie
  • Pensieri negativi sul futuro
  • Desiderio eccessivo di ricorrere a dei ritocchi fisici
  • Sensazione di scollegamento da se stessi

In presenza di suddetti sintomi il problema si può definire una patologia vera e propria perché volersi fermare in un punto preciso non pone fine al percorso di crescita ma porta sicuramente a perdersi fasi importanti della propria vita. Perché la prima cosa da imparare ed accettare è che ogni singolo periodo della vita è importante e che restare ancorati agli anni normalmente definiti della gioventù è come ostinarsi a voler indossare un abito che si fa sempre più stretto. Il risultato non sarà gradevole quando quello di uno più comodo e soprattutto su misura. D’altro canto, i segni del tempo saranno, per assurdo, ancor più evidenti perché presenti come una nota stonata.

Ma come fare ad accettare gli anni che passano? Per prima cosa si deve smettere di collegare gli anni in più con la possibilità di ammalarsi o di vivere male. Certo, andando avanti con gli anni si inizieranno ad avere i primi acciacchi, esattamente come da piccolissimi non si sapeva camminare. Questo però non significa necessariamente ammalarsi. I tempi sono cambiati e ad oggi ci sono persone che pur essendo molto in là con gli anni hanno una vita invidiabile, fatta di viaggi, feste e momenti piacevoli da trascorrere in famiglia. Molti scelgono di lavorare anche dopo la pensione, magari abbracciando quel sogno che in gioventù non erano riusciti a vivere.

Le possibilità sono molte e ciò che occorre è semplicemente una visione più rosea delle cose e la voglia di mettersi in gioco per vivere come una scoperta i cambiamenti del proprio corpo e della propria mente. Perché ricordiamoci che crescere (perché invecchiare non è l’unico modo di chiamare la cosa) non consiste solo nel trovare qualche capello bianco o qualche segno di espressione ma nell’apprendere nuove cose di se, scoprirsi diversi da come ci si credeva, cambiare gusti in fatto di cucina e trovare una sicurezza di fondo che a vent’anni era del tutto inimmaginabile.
Saggezza, calma interiore, capacità di affrontare le nuove sfide con animo sereno, accettazione di se e indifferenza verso le critiche altrui sono solo alcuni dei doni che ci fa il tempo e che se ben sfruttati possono riuscire a rendere anche gli anni futuri piacevoli e degni di essere vissuti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Paura di essere se stessi: come affrontarla e superarla

Ovviamente si tratta di una situazione non sempre facile perché alle spalle di ogni paura c’è spesso tutto un mondo interiore da scoprire e prendere in analisi. Per questo motivo, se ci si rende conto di non riuscire a debellare questa paura che, lo ricordiamo, è del tutto irrazionale, il consiglio è quello di rivolgersi a qualcuno in grado di comprenderla e di coglierne le origini. Solo così si capirà la vera origine del problema che il più delle volte non è tanto nel punto che ci ostiniamo a fissare ma ben nascosta negli angoli della mente. Una volta scoperte le ragioni reali che portano alla paura si potrà scegliere approcci diversi che aiuteranno a chiarirsi le idee e, cosa ancor più importante, a riprendere la propria esistenza con la giusta serenità e la voglia di andare avanti che è parte integrante della vita. Perché vivere è un percorso meraviglioso che andrebbe assaporato in ogni istante senza tralasciare nulla.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

GUARDA ANCHE:
Paura di amare: come affrontarla e superarla
Paura delle visite mediche: come affrontarla e superarla
Paura di cadere: come affrontarla e superarla