Home Dieta e Alimentazione

Radicchio: proprietà, benefici, controindicazioni e come assumerlo

CONDIVIDI

Il radicchio è un ortaggio sano e gustoso, protagonista di tanti piatti tipici molto amati, noto per il suo sapore ma anche per le proprietà che apporta all’organismo.

radicchio proprietà

Il radicchio è un ortaggio da foglia che fa parte del gruppo delle cicorie a foglia rossa o variegata. La varietà più nota è sicuramente il radicchio rosso di Treviso, noto non soltanto per il colore rosso scuro striato di bianco delle foglie, ma anche per il gusto fresco e amarognolo che gli è valso la certificazione I.G.P. dell’Unione Europea.

Da consumare sia crudo che cotto, è un ortaggio sano e particolarmente ricco di proprietà benefiche per l’organismo. Esiste sia una variante tonda, che una di forma allugata.

CALORIE E VALORI NUTRIZIONALI

Il radicchio è molto ricco d’acqua e ha un contenuto calorico decisamente basso, pari a soltanto 13 calorie per 100 grammi. Contiene un buon numero di sali minerali, in particolare potassio, magnesio, fosforo, zinco, calcio, ferro e svariate vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina E e vitamina K. Da segnalare anche un discreto contenuto di fibre.

Se vuoi essere sempre aggiornata su tutte le proprietà e i benefici degli alimenti CLICCA QUI!

Tutto sul radicchio: proprietà, controindicazioni, curiosità e ricette

ricette con radicchio

PROPRIETA’ E BENEFICI

– Il radicchio è una fonte di sali minerali: il suo contenuto di calcio lo rende alleato utile contro l’osteoporosi, mentre il ferro gli regala proprietà antianemiche.

– Come tutte le verdure dal gusto amarognolo, il radicchio facilita la digestione e aiuta ad eliminare i gas intestinali.

– Il radicchio protegge la salute del fegato perchè ha un effetto stimolante per la secrezione biliare.

– L’apporto di fibre di questo ortaggio aiuta la funzionalità intestinale ed è un aiuto importante contro la stitichezza.

– Il radicchio è un potente antiossidante e previene l’invecchiamento cellulare, inoltre ha la capacità di intervenire sui livelli di colesterolo e di glicemia.

CONTROINDICAZIONI

Il consumo di radicchio può avere effetti collaterali in caso di calcoli, disturbi alla cistifellea, ulcera gastroduodenale. Inoltre, è un ortaggio che contiene nichel e va evitato in caso di intolleranza a questo metallo.

CURIOSITA’ E COME ASSUMERLO

Il radicchio ha origini tanto antiche quanto incerte: in Italia è apparso soltato nel XVI secolo, quando iniziò la coltivazione nella zona di Treviso. Il suo nome proviene dal latino radix che significa radice.

Adatto anche all’alimentazione di chi soffre di celiachia, essendo privo di glutine, il radicchio può essere consumato sia crudo che cotto con ottime ricette per primi, secondi e contorni sani e golosi.

Il succo di radicchio è molto utilizzato in ambito cosmetico per la preparazione di prodotti per la cura della pelle e dei capelli, ottimo per le sue proprietà antiossidanti nella prevenzione dell’invecchiamento.

VIDEO RICETTA – CASERECCE GORGONZOLA, RADICCHIO E NOCI

Potrebbe interessarti anche >>> Depurarsi e disintossicarsi con la dieta del radicchio rosso

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore