Home Dieta e Alimentazione

Amaranto: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo

CONDIVIDI

L’amaranto è uno pseudo cereale privo di glutine e sempre più utilizzato nella nostra alimentazione. Scopriamone insieme le proprietà, le eventuali controindicazioni e tutte le curiosità che lo riguardano.

amaranto: proprietà
Fonte: Istock

L’amaranto, anticamente considerato l’oro degli Inca e degli Aztechi, è uno pseudo cereale privo di glutine, con pochi zuccheri e ricco in proteine.
Con chicchi piccolissimi, è una valida alternativa ai comuni cereali e apporta vari benefici come quello di abbassare il colesterolo cattivo. Ovviamente, come tutti gli alimenti, può avere anche delle controindicazioni.
Scopriamo, quindi, tutto quel che c’è da sapere su questo alimento, partendo dai valori nutrizionali e continuando con i benefici e i modi di usarlo in cucina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Riso: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo

Se vuoi restare aggiornata sulle proprietà degli alimenti e su tutto ciò che riguarda diete e alimentazione CLICCA QUI!

Tutto sull’amaranto: proprietà, controindicazioni, curiosità e ricette

Proprietà dell'amaranto
Fonte: Istock

L’amaranto appartiene alla famiglia della Amarantacee. Il suo nome deriva dal greco “amarantos” che letteralmente significa “che non appassisce”. Ricco in fibre ed in proteine si rivela adatto a vegetariani e vegani. Amico dell’intestino è un alimento ideale per i celiaci poiché naturalmente privo di glutine. Pur non avendo una dose giornaliera raccomandata, in genere si tende a considerare i 50/60 grammi come una porzione più che sufficiente per trarne i diversi benefici che offre.

Calorie e valori nutrizionali
L’amaranto apporta circa 370 calorie per 100 grammi. Per la stessa quantità, apporta 65 grammi di carboidrati, 13 di proteine e 7 di grassi. Ricco di minerali, contiene sodio, ferro e calcio. È inoltre ricco di potassio, fosforo e magnesio, di cui apporta rispettivamente 500 mg, 550 mg e 250 mg ogni 100 grammi. Totalmente privo di colesterolo, contiene anche la vitamina C e quelle del gruppo B. Tra le sue caratteristiche principali c’è quella di fornire alte dosi di lisina, aminoacido solitamente presente nei legumi.

Proprietà e benefici

L’amaranto apporta diversi benefici all’organismo. Tra questi, i più noti sono:

  • È privo di glutine e ricco di carboidrati complessi e di proteine, rendendosi così un alimento valido da punto di vista nutrizionale
  • Aiuta a prevenire l’anemia grazia ai quantitativi di ferro
  • Fa bene al cuore in quanto ricco di fitosteroli
  • Aiuta a regolare la pressione sanguigna
  • Contribuisce ad abbassare il colesterolo negativo e ad innalzare quello buono
  • È altamente digeribile e quindi adatta a bambini e anziani
  • Ha un bassi indice glicemico rendendosi particolarmente adatto a soggetti diabetici o che sono resistenti all’insulina
  • È utile contro la stitichezza

Controindicazioni
Pur essendo un alimento quasi privo di effetti collaterali è sempre bene accertarsi di eventuali allergie verso il prodotto prima di consumarlo. È inoltre sconsigliato a chi ha problemi con i reni o soffre di artrite reumatoide.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Ricetta vegan: pop corn di amaranto

amaranto proprietà
Fonte: Istock

Come mangiare l’amaranto e curiosità

Contrariamente a quanto si pensa, l’amaranto ha diversi impieghi in cucina. I suoi chicchi, seppur piccolissimi, si prestano infatti a svariate preparazioni. Si possono trovare soffiati per la prima colazione o possono essere cucinati (un po’ come la quinoa) sciacquandoli per bene prima e unendoli a verdure, legumi o secondi piatti.
Esiste anche la farina di amaranto, perfetta per il pancake della colazione, per realizzare del pane o per creare torte e biscotti. L’unica accortezza è quella di unirla ad altre farine in modo da esaltarne lo scarso potere lievitante.
Inoltre, con i suoi chicchi si possono fare i poc corn. Proprio come il mais, infatti, se scaldati in una padella coperta scoppiano. Anche le sue foglie possono essere cotte e mangiate e sono più ricche di ferro dei chicchi.

  • Sebbene sia considerato uno pseudo cereale, in realtà, l’amaranto è un cereale a tutti gli effetti. Mangiato insieme ad i legumi consente quindi all’organismo di ottenere uno schema di aminoacidi simile a quello della carne.
  • Anticamente veniva considerato un alimento sacro perché si pensava allontanasse sfortuna e invida. In molti, inoltre, gli attribuivano la caratteristica di giovare all’organismo tenendo lontane le malattie.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

GUARDA ANCHE:
Arancia: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarla
Miele: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo
Limone: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo