Home Salute e Benessere Glicemia: questi sintomi indicano che è troppo bassa

Glicemia: questi sintomi indicano che è troppo bassa

CONDIVIDI

La glicemia è un valore molto importante in quanto determina la concentrazione di zuccheri nel sangue. Scopri se la tua è troppo bassa e come fare per farla tornare nei valori ottimali.

sintomi glicemia bassa
Fonte: Istock

La glicemia indica la concentrazione di zuccheri che abbiamo nel sangue. Si tratta di un valore molto importante in quanto determina il benessere della persona ed il corretto funzionamento dell’organismo che, per svolgere al meglio le sue funzioni, ha bisogno di una glicemia che stia entro certi parametri che generalmente si aggirano tra i 60 e i 110 mg/dl a digiuno. Avere la glicemia troppo alta o troppo bassa nuoce infatti alla salute e può essere anche sintomo di gravi problemi di salute.
Restando in tema di glicemia bassa, cerchiamo quindi di conoscerne i sintomi, le cause e i modi per riportarla rapidamente a dei valori normali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Serotonina: questi sintomi indicano che è troppo bassa

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda le varie patologie e i modi per riconoscerle e contrastarle CLICCA QUI!

Glicemia bassa, ecco i segnali a cui prestare attenzione

La glicemia bassa o ipoglicemia, avviene per lo più in soggetti diabetici che fanno uso di farmaci. A volte un uso errato degli stessi o una dose che improvvisamente risulta troppo alta per l’organismo può comportare un drastico calo della glicemia. In questi casi, ovviamente, è necessario ricorrere immediatamente ad un aiuto medico, chiamando il proprio o recandosi in pronto soccorso, a seconda della gravità della situazione.
Ci sono però dei casi in cui la glicemia può abbassarsi anche in soggetti sani. Ciò può avvenire per diversi motivi come una dieta sbagliata, troppo sport o l’assunzione di alcol dopo ore di digiuno.

Quando ciò avviene i sintomi più comuni sono:

  • Sudorazione
  • Vertigini
  • Stanchezza improvvisa
  • Tremori
  • Visione offuscata
  • Improvviso pallore
  • Battiti del cuore accelerati
  • Nvervosismo
  • Confusione mentale
  • Dissociazione mentale (come se si fosse ubriachi)
  • Fame

Notare e riconoscere questi segnali quando sono ancora all’inizio può aiutare a prendere la situazione in tempo.
Per riportare la glicemia a valori normali, in genere basta mangiare qualcosa che sia in grado di innalzare subito gli zuccheri nel sangue.
Un succo di frutta, un cucchiaio di miele, dei biscotti o della semplice acqua con lo zucchero sono l’ideale per sentirsi subito meglio. Cosa che solitamente avviene nel giro di 15 minuti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Colesterolo: questi sintomi indicano che è troppo alto

zucchero può portare ai tumoriCome suggerito dal sito issalute.it successivamente si possono introdurre alimenti a lento rilascio come ad esempio un panino. È importante però che come cibi di pronto soccorso si preferiscano quelli che contengono prevalentemente zuccheri e che abbiano zero o pochi grassi. La presenza di questi ultimi, com’è infatti noto, rallenta il transito degli zuccheri nel sangue.

In ogni caso, se l’episodio non è unico e si ripete nel tempo è bene farsi controllare dal proprio medico, al fine di stabilire eventuali controlli per capire l’origine del problema e come evitare che si ripeta o che diventi più grave. Non bisogna infatti dimenticare che una glicemia molto bassa può portare a perdita di coscienza e, se non trattata, persino al coma o alla morte. Si tratta ovviamente di casi limite e che riguardano per lo più persone che soffrono di patologie gravi come un diabete avanzato e curato in modo errato. Controllarsi però è sempre un’ottimo modo per evitare problemi futuri.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Guarda anche: Gli alimenti base che aiutano a vivere più a lungo e serenamente
Limone: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo
Problemi di ipertensione: scopri la dieta giusta da seguire