Home Dieta e Alimentazione

Gli alimenti base che aiutano a vivere più a lungo e serenamente

CONDIVIDI
alimentazione corretta
gli alimenti base che aiutano a vivere più a lungo (Istock Photos)

Gli almenti base che aiutano a vivere più a lungo e serenamente. Dai pomodori agli spinaci, tutti i benefici del mangiare bene

Gli alimenti base che aiutano a vivere più a lungo esistono e, davvero sono importantissimi da conoscere se vogliamo vivere il più a lungo possibile la nostra vita. Si parla di alimenti base che tutti noi usiamo quotidianamente nella nostra dieta mediterranea ma che, probabilmente, non riconosciamo effettivamente come “alleati” per la nostra longevità.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione: Vita più lunga? Si, con questi cibi è possibile!

Il nostro meraviglioso Paese, l’Italia, regna sovrano per gusto e genuinità dei prodotti alimentari. Frutta, verdura ma anche un semplice piatto di pasta al pomodoro fresco, rendono la cucina italiana  eccelsa rispetto a qualsiasi altra cucina nel mondo. Si è  riscontrato nell’ultimo periodo che noi italiani abbiamo una vita più longeva con un basso livello di obesità se veniamo paragonati a stati quali l’America o, nazioni come l’Inghilterra e la Francia. La cultura della dieta mediterranea è da sempre quella più adatta a grandi e piccoli per poter  sostenere una qualità della vita decisamente alta e lunga.

Complice il clima mite e un terreno che si presta ad una moltitudine di coltivazioni, nonché la tradizione antichissima del mangiare bene, l’Italia è prima in fatto di qualità degli alimenti.

C’è da dire che, con il progresso e uno stile di vita  frenetico, non sempre si ha il tempo di sedersi a tavola e gustarsi del cibo sano. Negli ultimi anni, infatti si è avuto un aumento dei cosiddetti “street food” – letteralmente cibo da strada – panini, piadine, hot-dog e fritture piene zeppe di salsine poco leggere e ricche di grassi. Insomma, ogni genere di carboidrato servito con tanto di grasso colante. Il tutto accompagnato da patatine fritte e  un aumento, nel sangue, dei livelli di colesterolo LDL (cattivo).

Potrebbe interessarti anche: Colesterolo: la verità che vi stanno nascondendo

Purtroppo, causa la crisi economica, non sempre si ha la possibilità di andare in un bel ristorantino per la pausa pranzo e gustarsi qualcosa di buono, a volte si è costretti a mangiare in fretta e male. Poi, c’è chi il cibo – quello sano – se lo porta da casa, risparmiando, così soldi e arricchendo la propria salute.

Non tutti sanno che consumare cinque porzioni al giorno di frutta e verdura aiuta a prevenire malattie, persino gravissime come il cancro. Come fare? Basterebbe introdurre nelle proprie abitudini alimentari alcuni alimenti che assunti quotidianamente portano a grandi benefici, fisici e di conseguenza mentali. Da notare che non stiamo parlando di alimenti “punitivi”, ma di alimenti salutari e abituare il proprio organismo ad un regime alimentare corretto.

Potrebbe interessarti anche: Come rimettersi in forma con l’educazione alimentare: 8 consigli

Gli alimenti base che aiutano a vivere più a lungo

alimentazione per vivere più a lungo
gli alimenti base che aiutano a vivere più a lungo (Istock Photos)

Gli alimenti base che ci aiutano a vivere più a lungo (e meglio) sono davvero tanti e adatti per ogni uso in cucina e ogni gusto. Scopriamo insieme, alcuni tra questi alimenti che madre natura ci offre giorno dopo giorno.

  • L’avocado per esempio è un alimento che aiuta a regolare i livelli di colesterolo LDL (quello più comunemente conosciuto come “cattivo”). Pochi sanno che questo frutto è ricco di fibre, potassio e magnesio e favorisce anche l’assorbimento di beta carotene. In più, questo frutto contiene acido oleico, presente sia nell’avocado che nell’olio d’oliva, che appartiene ai grassi monoinsaturi ed è noto per la sua benefica azione su cuore, cervello e arterie e perché ha proprietà sazianti. Tra le vitamine, sono presenti in quantità importanti quelle B,  rigeneranti del sistema nervoso e antistress. L’avocado è anche fonte di colina (una sostanza utile per la memoria) e di luteina (un antiossidante che protegge occhi e vista).

Potrebbe interessarti anche: Problemi di memoria? Ecco gli alimenti che possono aiutarti

  • il pesce azzurro come le acciughe: ricche di grassi omega-tre, calcio, ferro e fosforo, contribuiscono a proteggerci da malattie cardiovascolari e aiutano a sviluppare la memoria. Centro grammi di acciughe fresche danno circa 130kcal. I carboidrati sono assenti mentre le proteine sono intorno ai 20 grammi, con adeguata presenza dei vari aminoacidi. Molto elevato il contenuto di vitamine del gruppo B e vitamina E. Rilevantissimo il contenuto di selenio, pari al 50% della dose giornaliera, elevata la presenza di calcio, potassio e zinco. gli omega 3 paiono svolgere un ruolo importante nello sviluppo del feto, in specie in quello di occhi e cervello.  In effetti a donne in attesa si consiglia di consumare pesce ricco di questi grassi almeno due volte a settimana, e da questo punto di vista le acciughe rappresentano una scelta ideale  visto che, per il ciclo vitale piuttosto breve, la dieta e le ridotte dimensioni, l’accumulo di sostanze neurotossiche come mercurio è quasi nullo.
  • il pomodoro: ricco di minerali, vitamine e acidi organici che aiutano la digestione, da consumare di stagione. Il pomodoro è strettamente importante per la nostra salute. Infatti, sono ricchi di nutrienti e adatti a tutta la famiglia. I nutrienti che ritroviamo al suo interno includono: vitamina A, C, K, B6, acido folico, tiamina, minerali (potassio manganese, fosforo e rame) e proteine vegetali. Il vostro organismo, quindi, non potrà che beneficiare del consumo di questo alimento. In più, il pomodoro, fa bene al cuore poiché è ricco di fibre, così come di potassio, vitamina C e colina, che riducono il rischio di malattie cardiovascolari. Ad esempio, il potassio favorisce la regolazione della pressione arteriosa e diminuisce il pericolo relativo alle malattie ischemiche. Una curiosità per i fumatori è che il pomodoro può contrastare l’effetto del fumo del tabacco. Infatti, mangiare uno o due pomodori al giorno, aiuterebbe a smettere di fumare. Un ultimo consiglio: per trarre il massimo dei benefici dai pomodori, ricordatevi di cuocerli. In questo modo, infatti, aumenta l’apporto di antiossidanti e licopene.

Potrebbe interessarti anche: Mandorle dolci: benefici, valori nutrizionali e proprietà

  • Le mandorle per esempio sono ottime per l’innalzamento del colesterolo “buono”, sono molto energetiche e ricche di vitamina E, sali minerali, proteine e grassi monoinsaturi. Utili per chi soffre di pressione bassa, poiché ricche di magnesio e non solo, aiutano anche il sistema nervoso in caso di stress o fatica, mentre la grande presenza di calcio fa molto bene alle ossa che risultano rafforzate da un consumo costante di questi frutti. Anche la nostra pelle beneficerà dell’assunzione di mandorle, grazie infatti alla presenza di vitamina E e altre sostanze antiossidanti, risulterà più morbida e giovane. Se mangiate con regolarità, le mandorle possono davvero rappresentare un’alleato prezioso per la nostra salute. In particolare, una manciatina di mandorle al giorno: proteggono le cellule dal danno ossidativo, tengono a bada la glicemia (sono ottime per chi soffre di diabete), abbassano la pressione sanguigna, quindi utilissime per chi soffre di ipertensione e aiuta a perdere peso poichè apportano un elevato senso di sazietà aumentando il metabolismo.
  • L’avena. Un cereale che sazia a lungo e mantiene regolare i livelli di zucchero nel sangue. l’avena è ricco di fibre. Utile per regolare i livelli di colesterolo nel sangue, dà ottimi risultati in caso di depressione, nervosismo e insonnia. Coloro che soffrono di cali di attenzione come gli studenti (soprattutto in periodo di esami), gli sportivi o le neo-mamme in fase di allattamento possono trovare in questa pianta un alimento-medicina ideale. Per la sua facile digeribilità, è indicata anche per i convalescenti e per chi soffre di gastrite, colite o altri disturbi di digestione. L’avena è indicata anche in caso di diabete, poiché contiene pochi glucidi.
  • I fagioli sono un alleato per una lunga vita. Tra i benefici effetti dei fagioli l’abbassamento del colesterolo, la regolazione dei livelli di zucchero nel sangue e di produzione dell’insulina. Sono naturalmente ricchi di antiossidanti, fibre e proteine. Inoltre aiutano a controllare l’appetito, a migliorare il sonno e l’umore. I fagioli hanno ottimi valori nutrizionali, sono ricchi di carboidrati e con un buon apporto proteico. Essi hanno un contenuto ridotto di grassi, inferiore anche alla soia, mentre l’elemento costituente della buccia è la fibra che ha un ruolo determinante nella regolarità delle funzioni intestinali. Rilevante è anche la quantità di vitamine del gruppo B. Il valore nutritivo dei fagioli è molto alto, ed è costituito per la maggior parte da carboidrati, che si combinano perfettamente con i cereali.

Potrebbe interessarti anche: Gamberi con fagioli neri fermentati, un secondo piatto per dare un tocco esotico al menù

  • Gli spinaci è uno di quei alimenti che non dovrebbe mancare sulla tavola quotidianamente. le vitamine A, C, K, il calcio, il magnesio, il ferro e l’acido folico sono solo alcune delle numerose sostanze benefiche intrinseche in questo ortaggio. Tra le altre sue proprietà la cura della salute di ossa, occhi e il suo naturale contrastare forme tumorali come quelle al colon, alla prostata e al seno. Sono inoltre ricchi di nitrato, una sostanza oggetto di recenti ricerche in quanto pare aiuti ad aumentare la forza dei muscoli. Contengono, inoltre luteina, utile per la salute della retina e quindi degli occhi. Sono efficaci in caso di stitichezza. Gli spinaci sono anche alleati contro l’invecchiamento cerebrale.
  • Mangiare carote, invece, fa bene e non soltanto alla vista. Anch’esse vantano buone capacità antitumorali, in particolare per quanto riguarda le minacce a polmoni, reni e ovaie. Con una carota di media grandezza si può assumere l’intera dose giornaliera raccomandata di betacarotene (vitamina A), con tutti i benefici che ne derivano. In particolar modo, è utile nella formazione e nel mantenimento della pelle, dei tessuti cartilaginei e delle mucose, tra cui quelle dei polmoni, della bocca e del naso. Favorisce la formazione dell’abbronzatura, proteggendo l’epidermide dai raggi solari; interviene nel processo visivo, protegge la retina e aumenta la capacità di visione in condizioni di scarsa illuminazione; aumenta la resistenza contro le infezioni e interviene nei processi di smaltimento delle tossine da parte del fegato.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda il benessere e la salute CLICCA QUI!

  • Broccoli: ottima fonte di vitamina C – almeno due volte in più rispetto alle arance – e vitamina K. Essi contengono buone quantità di acido folico, fibre, zolfo e vitamine del gruppo B. Alcuni studi hanno associato il consumo di broccoli ad una riduzione del rischio di malattie cardiache nell’ordine del 20%. particolarmente efficaci nella cura della tiroide. Inoltre contengono sulforafano, una sostanza che non solo previene la crescita di cellule cancerogene ma impedisce anche il processo di divisione cellulare con conseguente morte cellulare.  Sono indicati nei casi di stitichezza cronica per l’enorme ricchezza di fibre vegetali. Inoltre, gli specialisti consigliano il loro consumo per l’alto potere antiossidante in essi contenuto che aiuta a rafforzare le difese immunitarie. I broccoli, come tutti i vegetali, combattono la ritenzione idrica poiché aiutano l’organismo a disintossicarsi e ad eliminare prodotti chimici nocivi pericolosi. Infine, riducono il rischio di cataratta e proteggono dall’ictus. Per il loro potere saziante e poco calorico.
  • La verza è un’incredibile fonte di vitamine. Una sola porzione giornaliera assicurerebbe il 91% del fabbisogno di vitamina K e il 50% di vitamina C, a soli 33 kcal per 100 grammi. Tutte queste sostanze le danno proprietà benefiche per rendere efficiente il nostro sistema immunitario, per mantenere la pelle sana e per far funzionare correttamente gli occhi e la vista. Inoltre aiutano le la coagulazione del sangue e per molte altre funzioni fisiologiche del nostro corpo.

Tutti gli alimenti quali frutta, verdura, pesce azzurro e carboidrati sono indispensabili per una dieta e una qualità della vita lunga ed equilibrata. Il consiglio è quello di moderare le quantità di alcuni alimenti senza privarsi di nulla. La vita è bella perché dunque non allungarla con una giusta alimentazione e godersela il più possibile.

Un ultimo ma, indispensabile consiglio da non sottovalutare è l’assunzione, nella giornata, di almeno una bottiglia e mezza di acqua naturale. Al mattino, bere al digiuno un bicchiere di acqua a temperatura ambiente con succo di limone e una grattata di zenzero è un toccasana per iniziare nel modo giusto la giornata.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI