Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Problemi di ipertensione: scopri la dieta giusta da seguire

Problemi di ipertensione: scopri la dieta giusta da seguire

CONDIVIDI

Tenere sotto controllo la pressione arteriosa è fondamentale e lo si può fare adottando uno stile di vita sano e un regime alimentale corretto.

A volte bastano piccoli accorgimenti per stare meglio. Qualche modifica leggera alle proprie abitudini alimentari e già la salute ne ha guadagnato. Se si soffre ad esempio di ipertensione e si assumo farmaci per curarla, una dieta adeguata può aumentarne l’efficacia.

Perché è importante combattere l’ipertensione – La risposta è di ridurre al massimo i rischi di patologie più pericolose come insufficienza renale, ictus o infarto.

Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui

Getty Images

Il primo e più importante passo da compiere per controllare la pressione alta è diminuire quanto più possibile il consumo di sale e di tutti i cibi che lo contengono.

Cosa fare – Prima di aggiungere il sale sarebbe meglio cercare di imparare ad assaporare i cibi al naturale. il sale infatti, se utilizzato in surplus, potrebbe camuffare la loro vera essenza. Per questo bisognerebbe imparare ad utilizzare al suo posto della spezie o degli aromi. Da limitare anche l’uso nell’acqua per la cottura della pasta, piuttosto che delle verdure.

Ti potrebbe interessare anche—->>> Succhi di frutta: ecco cosa succede se ne bevi tanti

Cosa evitare – In caso di ipertensione è preferibile tenere lontani gli alimenti in scatola, per via dell’alta presenza di sodio. Da limitare pure il consumo dei dadi per il brodo, piuttosto che condimenti come il ketchup o la salsa di soia. E’ bene non eccedere con gli insaccati e dunque non superare le due volte alla settimana. Male anche la bresaola, il prosciutto crudo e il salame.

Cosa è consentito – Ok il prosciutto cotto, così come il pollo o tacchino. Tra i formaggi, il più indicato è il grana padano, mentre per quanto concerne il pane, al posto di quello tradizionale sarebbe opportuno privilegiare quello senza sale. Da consumare dalle 2 alle 4 volte a settimana i legumi in quanto sono buona fonte di calcio e potassio. La verdura deve essere assunta per 2 porzioni al giorno. La frutta almeno 3. Questo per allontanare i rischi cardiovascolare.

E’ infine essenziale limitare il consumo di alcol, ossia non più di un bicchiere di vino a pasto, così come di caffeina, per un totale di massimo 2 tazzine di caffè per dì.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI