Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Finocchi: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarli

Finocchi: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:36
CONDIVIDI

I finocchi sono ortaggi ricchissimi di proprietà benefiche per l’organismo: scopri tutti gli effetti del finocchio e come consumarlo più spesso

ricette con finocchi

Il finocchio è caratterizzato da una consistenza croccante e un inconfondibile sapore leggermente dolce: arrivato in Italia nel Medioevo direttamente dal Medio Oriente, si è ritagliato in poco tempo un posto di rilievo tra gli ingredienti più diffusi nella cucina italiana.

I finocchi possono essere dolci o selvatici (il cosiddetto finocchietto), in questo articolo ci concentreremo sulla prima varietà: il finocchio dolce è un ortaggio coltivato di cui tutte le parti sono commestibili, bulbo, fusto, foglie e semi.

Ricchissimo di proprietà benefiche per l’organismo, grande alleato per chi è a dieta cercando di perdere peso, integrare i finocchi nella propria alimentazione è una buona scelta per garantirsi benessere e gusto.

CALORIE E VALORI NUTRIZIONALI

I finocchi sono composti per il 90% di acqua e vantano un contenuto calorico davvero basso: soltanto 31 calorie ogni 100 grammi. In più, sono assolutamente privi di grassi e hanno un buon contenuto di fibre, caratteristica che gli conferisce un elevato potere saziante.

Altri nutrienti che è possibile trovare nel finocchio sono i minerali e in particolare il potassio, ma è discreta anche la presenza di calcio e fosforo. Completano la tabella dei valori nutrizionali del finocchio le vitamine A e C.

Se vuoi essere sempre aggiornata su tutte le proprietà benefiche, gli effetti collaterali e le schede complete degli alimenti CLICCA QUI!

Tutto sul finocchio: proprietà, controindicazioni, curiosità e ricette

finocchi proprietà

PROPRIETA’ E BENEFICI

I finocchi sono una vera e propria fonte di benefici per l’organismo, a partire dall’azione diuretica e disintossicante che li rende un rimedio naturale per problemi digestivi ed intestinali, dagli spasmi al gonfiore addominale, ai problemi di pesantezza di stomaco fino alle coliti.

La vitamina C svolge inoltre un’azione antiossidante che rinforza il sistema immunitario, inoltre nel finocchio sono presenti flavonidi e fitoestrogeni, sostanze estrogeniche naturali che hanno un effetto equilibrante sui livelli ormonali femminili.

CONTROINDICAZIONI

Assumere elevate quantità di finocchio può causare infiammazioni gastrointestinali e problemi di allergia, con sintomi come irritazioni e prurito a bocca, lingua e gengive.
I finocchi non sono un alimento adatto in età pediatrica e in caso di assunzione di alcuni antibiotici, perchè possono ridurre l’efficacia del medicinale.

COME ASSUMERLO E CURIOSITA’

I finocchi possono essere utilizzati sia cotti che crudi: tantissime sono le ricette a base di finocchio protagoniste della cucina italiana e non solo.
Molto diffuso anche in erboristeria, dove con i semi si ricavano tisane preziose per risolvere i problemi digestivi o per regolarizzare la funzione epatica.

Al momento dell’acquisto, il finocchio deve essere liscio e di colore bianco brillante. Le guaine che formano i finocchi devono essere croccanti e spezzarsi senza piegarsi o risultare molli.
Questi ortaggi vanno conservati in frigorifero interi, nel cassetto delle verdure.

Una curiosità sul finocchio: un tempo, i finocchi crudi venivano serviti a tavola prima di offrire del vino di pessima qualità oppure aggiunti a pietanze ed alimenti non freschissimi per mascherare gli odori sgradevoli. Da questa antica usanza viene il termine “infinocchiare”.

VIDEO RICETTA – TORTA SALATA CON FINOCCHI

Potrebbe interessarti anche:

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI