Home Curiosita Ecco come abbassare la glicemia con l’aceto di mele

Ecco come abbassare la glicemia con l’aceto di mele

CONDIVIDI

Scopri come l’aceto di mele sia un valido aiuto per sconfiggere la glicemia alta.

Chi ha problemi di glicemia, sa bene come cercare di abbassarla o di far si che non si alzi più del dovuto sia a volte parecchio difficile. A meno di non seguire una dieta rigida, accompagnata dalla giusta dose di sport, si tratta infatti di un valore soggetto a cambi costanti che rendono il tutto difficile da controllare. Per questi motivi, quando si scopre di avere questo problema (ovviamente vale lo stesso anche se la glicemia risulta troppo bassa) bisogna rivolgersi sempre al proprio medico curante in modo da iniziare a seguire subito i suoi consigli per far tornare i valori degli zuccheri nel sangue ad un livello normale.
Se il problema di glicemia alta non è grave e il medico si è limitato a consigliare solo un’alimentazione più consapevole, esiste però un modo del tutto naturale per darsi una mano e consiste nell’assumere dell’aceto di mele ogni giorno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Abbassa la glicemia con l’aiuto dello zenzero

Se vuoi restare aggiornata sui rimedi naturali per abbassare la glicemia e per stare sempre in buona salute CLICCA QUI!

Aceto di mele contro la glicemia: come funziona e quanto assumerne

aceto di meleRecenti studi hanno dimostrato che l’aceto di mele svolge una funzione decisamente positiva sulla glicemia. Secondo Carol Johnston, il dirigente del programma di nutrizione della Arizona State University, dopo uno studio decennale sull’aceto di mele ha infatti valutato lo stesso in grado di agire sulla glicemia come se fosse un farmaco.
Sembra infatti che l’aceto di mele, intervenga in modo positivo sulla glicemia alta, portando a:

  • un minor rilascio dell’insulina
  • una migliore digestione degli amidi, dei quali blocca alcuni passaggi tanto che, se unito ad alimenti che in genere portano ad un’innalzamento della glicemia, questa tende invece a restare a livelli quasi normali
  • aumento del senso di sazietà dopo i pasti, aiutando a mangiare di meno e a introdurre quindi zuccheri in eccessoOvviamente si tratta di un rimedio da attuare in combinazione a quanto prescritto dal medico e sempre e solo dietro sua approvazione. L’aceto di mele, se consumato in eccesso, può infatti creare problemi a chi soffre di diabete mellito o a chi ha patologie come gastrite o ulcera.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Aceto di mele, potente rimedio contro il mal di gola

Ma come assumere l’aceto di mele?
Come sempre la chiave giusta è quella della moderazione. La quantità è quindi di circa due cucchiai al giorno da usare per condire insalate e alimenti. Una scelta che strizza un occhio anche a chi è a dieta, visto che grazie all’aceto e al suo sapore rinfrescante si riesce ad usare meno condimenti, evitando così di esagerare con oli, maionese o burro.
Insomma, chi sta cercando di abbassare la glicemia da oggi ha un alleato in più. Ciò che conta è non muoversi mai da soli ma consultarsi sempre con il proprio medico in modo mettere in campo ogni strategia possibile e avere la meglio sugli zuccheri in eccesso nel sangue.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI