Home Salute e Benessere

Abbassa la glicemia con l’aiuto dello zenzero

CONDIVIDI

Lo zenzero può rivelarsi un valido aiuto nella lotta contro la glicemia alta.

zenzero cose da sapere
Fonte: Istock

Chi soffre di glicemia alta sa bene come questa possa essere un problema anche piuttosto grave che va sempre e comunque seguito da un medico. La glicemia alta, infatti, porta a tutta una serie di scompensi fisici che possono sconfinare nel diabete, pericolosa patologia che una volta subentrata va curata con un’alimentazione adatta e l’uso di farmaci che variano da persona a persona.
A volte, però, quando i valori non sono così preoccupanti e il medico non è ancora arrivato a prescrivere dei farmaci, la soluzione può arrivare da alcuni rimedi naturali che andranno sempre presi all’interno dell’alimentazione consigliata al momento della visita.
Un esempio è lo zenzero, un alimento ricco di proprietà benefiche e che tra le tante vanta proprio quella di ridurre i livelli di zucchero nel sangue.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Zenzero: tre cose da sapere assolutamente prima di usarlo

Zenzero, rimedio naturale contro la glicemia alta

zenzero ogni giorno
Fonte: Istock

Assumere dello zenzero ogni giorno, riduce il livello di zuccheri nel sangue abbassando la glicemia.
A decretarlo è stato uno studio condotto dall’Università di Sindey che è riuscito a dimostrare che l’assunzione giornaliera di zenzero aiuta a controllare i livelli degli zuccheri persino in soggetti diabetici.
È infatti emerso che consumare zenzero innalzi la quantità di zucchero che viene assorbita dai muscoli, promuovendone così il mantenimento di livelli piuttosto bassi nel sangue. Un effetto che, a quanto pare si deve ai gingeroli ovvero alle molecole che si trovano all’interno del fiore dello zenzero.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda i rimedi naturali ed i benefici che apportano al tuo organismo CLICCA QUI!

Ma come assumere lo zenzero?
Trattandosi di un alimento che in cucina riveste il ruolo di una spezia, inserirlo nei vari pasti è piuttosto semplice. Una spolverata di polvere di zenzero su primi, secondi o contorni e si sarà già consumata una dose di questo prezioso alimento. Ovviamente si può anche inserire a pezzetti in un’insalata partendo dalla radice fresca che si trova nei supermercati.
Anche una tisana a fine pasto può essere la soluzione ideale, favorendo anche la digestione e trasformando così il periodo post prandiale in una vera e propria coccola.
Per ottenere la tisana, basta far bollire dell’acqua e mettere a cuocere circa tre centimetri di radice di zenzero, ovviamente ben sbucciata. In alternativa esistono tisane già pronte a base di solo zenzero o di zenzero combinato con altri alimenti come il miele o la curcuma.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Tisana zenzero e curcuma: ecco perché berla ogni giorno fa bene

Come già detto, l’uso dello zenzero per quanto consigliato all’interno di un’alimentazione sana e volta all’abbassamento della glicemia non va sostituito ai consigli del medico che dovrà essere tenuto informato dell’assunzione di questa spezia. Va inoltre ricordato che in alcuni casi consumare lo zenzero può dare delle controindicazioni, motivo per cui prima di assumerlo è sempre bene chiedere un parere al proprio medico curante, specie se si hanno delle patologie in atto.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI