Home Dieta e Alimentazione

Come dimagrire facilmente con la dieta delle prugne secche

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Scopriamo insieme la dieta delle prugne, per dimagrire mangiando ogni giorno un super cibo.

Molto spesso, quando si parla di diete, si tende a concentrarsi solo sull’aspetto estetico, ovvero sulla perdita dei chili in eccesso. In realtà, stare a dieta è qualcosa di più di un numero sulla bilancia, significa amarsi, imparare a nutrirsi in modo consapevole e far bene non solo alla propria immagine allo specchio ma anche, e soprattuto, all’organismo. Evitando gli alimenti dannosi ed iniziando ad inserire quelli che invece fanno bene, l’organismo inizia pian piano a depurarsi e a care il pieno dei nutrienti necessari a sostenerli durante le tante attività giornaliere. Il tutto con una sensazione di benessere impagabile e alla quale si aggiungerà anche il risultato, indubbiamente gratificante, di iniziare a piacersi, sentirsi più leggere e, perché no, rientrare in quel paio di jeans che non si indossava ormai da parecchio tempo.
Volendo proseguire il lungo elenco di diete basate su un alimento chiave come l’anguria o le albicocche, oggi ci sposteremo verso le prugne, una qualità di frutta secca da sempre nota per favorire il corretto transito intestinale e che, grazie a recenti studi, è entrata a far parte anche dei famosi super cibi, visto l’apporto in benessere (oltre che in perdita di peso) che dona all’organismo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Perdi peso velocemente con la dieta del cioccolato fondente

Mangiare le prugne secche fa bene. Ecco il perché

Fonte: Istock

Le prugne rientrano nella categoria della frutta secca, per questo motivo sono particolarmente caloriche. Ciò nonostante, sono da sempre inserire in piani alimentari che prevedono un miglior funzionamento del transito intestinale. Oltre a questo scopo specifico, però, la prugna ne ha anche altri da non sottovalutare come ad esempio quello di contribuire al corretto funzionamento dell’apparato digerente. Inoltre, grazie al gran quantitativo di vitamina K fanno bene alle ossa e per via dell’assenza di grassi contribuiscono anche al benessere del cuore.
Negli ultimi anni, una dieta che riscuote sempre grande successo è quella ideata da Evelina Flachi per il consorzio dei produttori delle prugne della California. Una dieta bilanciata e nella quale sono inserite circa 10 prugne al giorno, non solo per ottenere i benefici sopra riportati ma anche per dimagrire appagando il bisogno di dolci attraverso il consumo di prugne evitando così attacchi di fame nervosa.

La dieta delle prugne secche. Menu e indicazioni

Fonte: Istock

Lunedì
Colazione: Un bicchiere d’acqua a digiuno. Una tazza di tè verde, 5 prugne secche e 2 fette biscottate integrali con un cucchiaino di miele
Spuntino: Un frutto di stagione
Pranzo: Insalata mista con tonno al naturale e un uovo, condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Da accompagnare con 40 gr di pane integrale. A seguire una piccola macedonia di frutta con 5 prugne secche
Merenda: Un succo realizzato con pomodoro, limone e carote
Cena: Una piccola fetta di carne ai ferri con insalata mista di pomodori condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Un frutto di stagione

Martedì
Colazione: Un bicchiere d’acqua a digiuno. Una tazza di tè verde, Una fetta di pane integrale tostato con 5 prugne secche
Spuntino: Un frutto di stagione
Pranzo: 60 gr di riso integrale con gamberetti e avocado. Insalata di peperoni, carote e finocchi condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
Merenda: Uno yogurt magro
Cena: Due fette di tacchino al forno e un’insalata mista condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva da accompagnare con 40 gr di pane integrale. Una coppetta di frutti di bosco e 5 prugne secche

Mercoledì
Colazione: Un bicchiere d’acqua a digiuno. Una tazza di tè verde, 3 biscotti integrali con 5 prugne secche
Spuntino: Un frutto di stagione
Pranzo: 70 gr di pasta integrale con asparagi. Insalata mista di pomodori e ravanelli condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Una coppetta di frutta di stagione
Merenda: Uno yogurt magro con 5 prugne secche
Cena: Una porzione di pesce bianco al forno con insalata realizzata con fagiolini, cipolle ed una patata piccola, condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Due fette di ananas

Giovedì
Colazione: Un bicchiere d’acqua a digiuno. Una tazza di tè verde, 5 prugne secche e 2 fette biscottate integrali con un cucchiaino di miele
Spuntino: Un frutto di stagione
Pranzo: 60 gr di pasta o riso integrale con melanzane, pomodoro e basilico condita con una spolverata di parmigiano ed un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. Insalata mista con finocchi condita con mezzo cucchiaino di olio extra vergine d’oliva
Merenda: Un frutto
Cena: Tacchino al forno con passato di verdure condito con un cucchiaio di olio extra vergine d’olive, da accompagnare con 40 gr di pane integrale e cinque prugne secche

Venerdì
Colazione: Un bicchiere d’acqua a digiuno. Una tazza di tè verde, 5 prugne secche e 2 fette biscottate integrali con un cucchiaino di miele
Spuntino: Un frutto di stagione
Pranzo: Pollo alla griglia con verdure grigliate condite con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e accompagnate da 40 gr di pane integrale e da una coppetta di macedonia
Merenda: Uno yogurt magro con 5 prugne secche
Cena: Salmone al cartoccio con insalata mista con radicchio e carote, condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Un frutto a scelta

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dimagrire velocemente con la dieta delle ciliegie

Indicazioni

Il Sabato e la Domenica sono liberi purché a base di pasti moderati.
Come condimenti oltre l’olio già indicato si possono usare poco sale, aceto di vino e spezie.
Durante la dieta bisogna bere almeno due litri di acqua naturale.
È consigliato eseguire anche dell‘attività fisica almeno tre o quattro volte a settimana. Chi è allenato può continuare con il suo programma mentre chi è a digiuno può iniziare con delle camminate veloci alle quali associare esercizi da fare a casa o in palestra.

Pro e contro della dieta delle prugne secche

Prugne secche (Thinkstock)

Questa dieta va seguita per una settimana con la possibilità di essere ripetuta, lasciando sempre libero il week end, fino alla perdita di peso.
Seppur bilanciata, per via della presenza delle prugne secche è sconsigliata per persone diabetiche o con altre patologie e la cui scelta migliore è sempre quella di rivolgersi ad un nutrizionista in grado di stilare una dieta fatta su misura.
In ogni caso, è sempre meglio non superare la settimana e, in caso di molti chili da perdere, farsi seguire da un medico in grado di programmare un dimagrimento che avvenga nel tempo senza danneggiare il metabolismo ed i tessuti.
Inoltre il consumo di prugne è da evitare se si è allergici al nichel.