Home Dieta e Alimentazione

Perdi peso velocemente con la dieta del cioccolato fondente

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Scopri come dimagrire velocemente senza rinunciare al cioccolato.

Quando si sceglie di iniziare una dieta, i primi timori sono legati alla possibilità di sentirsi costantemente affamati e alla consapevolezza di dover cambiare radicalmente il proprio modo di alimentarsi, eliminando alimenti contenenti fritti, zuccheri e grassi. I più golosi vivono quest’esperienza come una vera tortura alla quale non tutti riescono a resistere, finendo spesso con l’arrendersi per tornare a mangiare come prima. Per fortuna, le tante ricerche scientifiche in campo alimentare, negli ultimi anni, hanno cambiato anche il modo di vedere determinati cibi, promuovendone uno che fino a qualche tempo fa era considerato il nemico numero uno della dieta e che invece, se assunto nelle giuste proporzioni, può addirittura rivelarsi un valido aiuto nella perdita dei chili di troppo. Stiamo parlando del cioccolato, alimento amato da grandi e piccini e da sempre tra i più desiderati da chi, a causa di una dieta ferrea si trova costretto a rinunciarvi. Per fortuna da oggi non sarà più così.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Il cioccolato fa bene: sette motivi per cui mangiarlo

Cioccolato per dimagrire e stare bene

il cioccolato fa beneDa studi recenti è emerso che il cioccolato ha dei poteri benefici che superano di gran lunga le sue calorie. Ricco di polifenoli è un ottimo antiossidante, in grado di proteggere il cuore, dare il buon umore (grazie all’effetto della serotonina) e mantenere giovane chi lo mangia. Un vero elisir di lunga vita, tanto da essere rientrato a pieno titolo tra i super cibi, pensati per una vita sana e lunga.
Attenzione, però, non tutti i tipi di cioccolato rientrano a pieno titolo in questo ruolo. Per poter essere considerato un super cibo e quindi ottimo da consumare anche quando si è a dieta, il cioccolato deve infatti essere fondente almeno al 75% e quindi senza latte o zuccheri aggiunti. Prima di comprarlo, quindi, bisognerà far attenzione a leggerne attentamente l’etichetta, evitando quelli con aggiunta di nocciole o altra frutta secca e quelli con ripieni morbidi ed invitanti. Il cioccolato che fa bene, quindi, è rigorosamente dark, dal sapore forte e leggermente amaro. Un particolare che potrebbe far storcere il naso alle amanti del cioccolato al latte ma che, di contro rappresenta un buon punto di incontro tra linea e gusto.
Inutile dire che trattandosi sempre di un alimento molto calorico, poterlo mangiare non significa abusarne. Niente tavolette da mangiare in un solo boccone quindi ma piccole porzioni da inserire strategicamente nell’arco della giornata al fine da evitare gli attacchi di fame e da tirarsi su, senza ritrovarsi improvvisamente depressi per via del naturale abbassamento di zuccheri nel sangue a cui porta la dieta.

Dieta del cioccolato. Il menu settimanale

Fonte: Istock

Vediamo quindi un menu settimanale della dieta del cioccolato, il cui piano alimentare mira a far perdere fino a 6 kg in un mese.

Lunedì
Colazione: Una tazza di latte parzialmente scremato (o vegetale) con 30 gr di cereali integrali
Spuntino: Una tazza di tè verde e una mela
Pranzo: Una porzione di carne magra con 300 gr di spinaci cotti al vapore e conditi con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva da accompagnare a 20 gr di pane integrale
Merenda: Un succo di arancia fresco e senza aggiunti di zucchero e 30 gr di cioccolato fondente
Cena: Insalata di pollo e ceci con pomodorini e cetriolo, condita con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. A seguire una piccola melatonina

Martedì
Colazione: Uno yogurt greco con mezzo frutto di stagione e una manciata di frutta secca
Spuntino: Un frutto di stagione e una tazza di tè verde
Pranzo: 60 gr di riso integrale (o venere) con gamberetti e zucchine. Per condirlo si può usare un cucchiaio di formaggio magro e mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
Merenda: Mezza mela e 30 gr di cioccolato fondente
Cena: 120 grammi di tofu o seitan alla piastra da accompagnare a melanzane, zucchine e peperoni saltati in padella e conditi con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva

Mercoledì
Colazione: Una tazza di latte parzialmente scremato (o vegetale) e 4 biscotti integrali
Spuntino: Un frutto di stagione e una tazza di tè verde
Pranzo: 120 grammi di pollo alla griglia condito con succo di limone. Insalata mista condita condita con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e 20 gr di pane integrale
Merenda: Un frutto di stagione e 35 gr di cioccolato fondente
Cena: Pesce arrostito e verdure al vapore condite con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva

Giovedì
Colazione: Uno yogurt greco con mezza mela, cannella e una manciata di noci
Spuntino: Un frutto di stagione e una tazza di tè verde
Pranzo: Insalata mista con tonno al naturale, pomodori e ceci, condita con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e da accompagnare con 20 grammi di pane integrale
Merenda: Succo di arancia fresca e senza zuccheri e 30 gr di cioccolato fondente
Cena: Una porzione di formaggio magro da accompagnare a verdure di stagione grigliate e condite con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva

Venerdì
Colazione: Una tazza di latte parzialmente scremato (o vegetale) con 3 fette biscottate integrali ed un velo di marmellata senza zuccheri aggiunti
Spuntino: Un frutto di stagione e una tazza di tè verde
Pranzo: Spadellata di quinoa con pollo, peperoni, zucchine e melanzane condita con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
Merenda: Un succo di frutta senza zucchero e 35 gr di cioccolato fondente
Cena: Salmone al cartoccio con un’insalata realizzata con una patata piccola al vapore, fagiolini e cipolle condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva

Sabato
Colazione: Uno yogurt greco con 30 gr di cereali integrali e scaglie di cioccolato fondente
Spuntino: Una mela e una tazza di tè verde
Pranzo: 60 gr di riso basmati con verdure e salmone al vapore, il tutto condito con succo di limone e mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
Merenda: Mezza arancia e 30 gr di cioccolato fondente
Cena: Fusi di pollo da accompagnare con funghi trifolati conditi con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dimagrisci velocemente con la dieta del cocco

Domenica
Colazione: Una tazza di latte parzialmente scremato (o vegetale) con 4 biscotti integrali
Spuntino: Un frutto di stagione e una tazza di tè verde
Pranzo: Bresaola con qualche scaglia di parmigiano, insalata mista con pomodori e cetriolo e un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva e 20 gr di pane integrale
Merenda: Un succo di arancia senza zucchero e 35 gr di cioccolato fondente
Cena: Pesce arrostito con verdure al vapore condite con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva

Avvertenze

Per condire oltre l’olio già inserito nel menu settimanale si possono aggiungere succo di limone, aceto di vino, di mele o di riso e spezie varie. Il consumo di sale è invece da ridurre.
Durante il periodo di dieta vanno bevuti almeno due litri di acqua naturale al giorno
È consigliata l’attività fisica almeno due o tre volte a settimana. Chi è allenato potrà continuare con il proprio programma chi invece non è solito praticare sport può invece iniziare con una camminata veloce da trasformare progressivamente in una corsa di circa 30 minuti.

Pro e contro della dieta del cioccolato fondente

Cioccolato (iStock)

Quest’alimentazione risulta essere particolarmente bilanciata. Per questo motivo è possibile seguirla anche per più di una settimana. Prima di iniziarla, però, è preferibile consultarsi con il proprio medico curante in modo da accertare se si è compatibili con gli alimenti inseriti.
Persone con patologie in atto come, ad esempio, il diabete dovrebbero astenersi dal seguirla e rivolgersi ad un nutrizionista in grado di stilare un menu indicato ai loro bisogni specifici.
Infine, per quanto buono, il cioccolato non è consigliato a tutti. Persone allergiche al nichel, ad esempio, con un’alimentazione di questo tipo potrebbero avere diversi problemi.