Home Reality Show

Francesco Renga attacca Fabrizio Moro a The Voice: è bufera sul web

CONDIVIDI

francesco renga attacca fabrizio moro a the voiceNella terza puntata di The Voice of Italy, Francesco Renga attacca Fabrizio moro dopo l’esibizione di un concorrente: scoppia la bufera sui social, pioggia di critiche per l’ex di Ambra Angiolini.

Bufera sul web per alcune frasi pronunciate dal coach Francesco Renga nel corso della terza puntata di The Voice of Italy 2018 dedicata ancora alle Blind Audition. Dopo l’esibizione di un concorrente che si è presentato sul palco con il brano “Portami via” di Fabrizio Moro, Renga si è reso protagonista di un’uscita nei confronti del vincitore del Festival di Sanremo 2018 insieme ad Ermal Meta che ha scatenato la bufera sul web.

Renga attacca Fabrizio Moro a The Voice of Italy 2018: bufera sui social

francesco renga attacca fabrizio moro a the voice1-min

Le parole di Francesco Renga su Fabrizio Moro non sono state affatto accolte bene dai fans del cantautore romano. Le dichiarazioni del coach di The Voice of Italy 2018, infatti, hanno immediatamente scatenato una pioggia di critiche sul web. A scagliarsi contro Renga non sono stati solo i fans di Moro, ma in generale anche quelli dei MetaMoro. Dopo aver duettato con Ermal Meta con cui si trova in Portagallo per l’Eurovision 2018, Fabrizio Moro ha anche conquistato i fans del cantautore albanese. In massa, così, sui social, i fans dei MetaMoro si sono scagliati contro l’ex di Ambra Angiolini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE—>Eurovision 2018, Ermal Meta e Fabrizio Moro a Lisbona: cronaca sui social

Dopo l’esibizione del brindisino Mattia Mitrugno che aveva tentato di farsi scegliere dai coach di The Voice con una delle canzoni più belle di Fabrizio Moro, “Portami via”, i coach hanno espresso le proprie perplessità sull’esibizione. Francesco Renga, però, si è lanciato in una critica nei confronti del cantautore romano. “Fabrizio ha un po’ troppa voglia di ‘famolo strano’, di ‘famo il Battiato’. Certe parole messe lì le trovo un po’ tirate per i capelli”, ha detto. J-Ax ha tentato di buttarla sull’ironia invitando Renga e Moro a sfidarsi in uno stadio in una vasca di fango e Renga ha così precisato di non voler offendere nessuno: “Chapeau, Moro è un amico, è bravissimo. Non ho insultato nessuno“. I social, però, si erano già scatenati.