Home Psiche

Christmas Blues: ecco di cosa si tratta e come superarla

CONDIVIDI

christmas blues

Vi è mai capitato di sentirvi improvvisamente tristi ascoltando una canzone di Natale o passeggiando per le strade piene di lucine colorate? Se siete tra i fortunati che del Natale vivono solo le cose belle, avrete sicuramente uno o più conoscenti che con l’arrivo di Dicembre sperano solo che le feste passino il prima possibile. Ebbene, in molti casi si tratta di depressione natalizia, un fenomeno più comune di quanto non si pensi tanto da aver acquisito anche un nome, ovvero Christmas Blues.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Addobbare casa in anticipo rende più felici

Come mai ci si sente depressi a Natale?

Natale è un momento solitamente dedicato alla famiglia o, più in generale, all’amore. Ci si scambia doni con i propri cari, si organizzano cene e momenti di ritrovo e si è costantemente circondati da persone felici o troppo prese tra impegni e regali da comprare per pensare ad altro. Un momento così particolare è ovviamente pesante per chi una famiglia non ce l’ha o si ritrova ad aver perso una o più persone care con il risultato di sentirsi più abbattuto del solito. Allo stesso modo, anche chi desidera ardentemente di trovare l’anima gemella, in questi giorni, rischia di sentirsi più solo.
Secondo gli esperti il Christmas Blues avviene anche per un timore del futuro che con il passaggio da un anno all’altro tende ad aumentare colpendo in particolar modo coloro che non stanno vivendo un presente idilliaco. Al contrario potrebbe trattarsi anche di un acceso rimpianto per il passato che non tornerà mai e che vi vede ancora bambine e alle prese con doni da scartare, parenti con i quali passare le giornate ed una serenità difficile da sperimentare con l’età adulta.
La buona notizia è che esistono dei piccoli stratagemmi per sentirsi un po’ meglio o, nel caso in cui siate tra i fortunati che a Natale sono solo felici, possono aiutarvi a capire e sorreggere chi si trova in difficoltà.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Sentirsi grati fa bene alla salute

Per prima cosa si dovrebbe vivere il Natale come un periodo normale. Se non si ha voglia di festeggiare non bisogna sforzarsi ma al contempo non è bene neppure isolarsi.
Programmare le giornate con largo anticipo, in modo da inserire tra i vari impegni familiari qualcosa che vi piaccia in particolar modo e che non vi faccia pensare al Natale.
Andare a correre o fare attività fisica. In questo periodo è meglio farla di giorno, quando non ci sono troppe luci a ricordarvi in che periodo dell’anno vi trovate.
Organizzare uscite normali che non abbiano a che fare con il Natale. Una sera in pizzeria, un pomeriggio al cinema, qualcosa che abbia il sapore confortante della routine.
Ricordarsi che si tratta solo di pochi giorni e che a breve anche questo Natale sarà terminato.