Home Psiche

Quindici minuti al giorno di solitudine possono sconfiggere lo stress

CONDIVIDI

donna con libro

Chi non ha mai vissuto un periodo particolarmente stressante? Ogni giorno siamo alle prese con studio, lavoro, impegni familiari e questioni da risolvere. Tutto ciò porta inevitabilmente ad un carico emotivo che spesso può trasformarsi in stress. Uno stato mentale dal quale è sempre più difficile uscire. Eppure, sembra che la soluzione ci sia e che non costi neppure troppo se non in termini (per giunta esigui) di tempo. Recenti studi hanno infatti dimostrato che bastano quindici minuti al giorno di solitudine per allontanare lo stress e per ritrovare pace ed armonia interiori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Addobbare casa in anticipo rende più felici

Come abbattere lo stress con quindici minuti di calma

Il consiglio è quello di ritagliarsi un angolo solo per se, dedicarsi alla lettura di un bel libro, all’ascolto di un paio di canzoni che si amano o, più semplicemente, a guardare il soffitto. La verità, infatti, è che non è tanto importante ciò che si decide di fare nel corso dei quindici minuti di pausa dal mondo, l’unica cosa che conta davvero è che si stia soli con se stessi, dando così sollievo alla propria psiche.

A rivelarlo è stato uno studio condotto dall’Università di Rochester che dopo aver studiato le reazioni di diverse persone in seguito ad una conversazione intensa, ha stabilito che coloro che avevano avuto modo di beneficiare dei loro quindici minuti di solitudine avevano mostrato meno ansia rispetto a chi non aveva avuto questo tempo da dedicare a se stesso.
Ovviamente per solitudine si intende la scelta volontaria di ritagliarsi un momento della giornata. Trovarsi soli per scelta altrui è invece una situazione che può portare a forti depressioni. Allo stesso modo, se i quindici minuti aumentano, alla pace e al relax può subentrare la malinconia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> I social modificano la psiche?

È molto importante, quindi, prestare attenzione alla qualità del tempo che si sceglie di dedicarsi, senza esagerare con la quantità. Dopotutto l’essere umano è da sempre un animale sociale che per vivere bene necessita di interagire con gli altri. Si ad una pausa dal mondo giornaliera, quindi, ma senza inutili esagerazioni che, alla lunga, potrebbero portare a risultati diversi ed opposti.