Home Pelle

L’acido mandelico, alleato naturale per la bellezza della pelle

CONDIVIDI

L’acido mandelico, è descritto come uno degli alleati per la bellezza della pelle, soprattutto quella del viso. Inserito nella formulazione di molti trattamenti di bellezza effettua una leggera ma efficace esfoliazione e illumina l’epidermide in modo eccellente.

L’acido mandelico si estrae dalla mandorla e rappresenta un vero dono della natura per la cura e la bellezza della pelle, ma viene anche utilizzato in farmaceutica per trattamenti contro le infezioni urinarie e come potente antibatterico.

Verso gli anni ’70 i cosmetologi hanno iniziato a guardare con molto interesse questa sostanza formulando dei prodotti a base di questo acido, esfolianti e depigmentanti.

VIDEO NEWSLETTER

Le proprietà cosmetiche dell’acido mandelico

L’acido mandelico vanta diverse proprietà nell’ambito della cosmesi e dei trattamenti dermatologici, anche di bellezza.

Ingrediente protagonista di trattamenti esfolianti come i peeling chimici, ideali per eliminare imperfezioni della pelle, macchie cutanee e piccole cicatrici.

Questo alfa-idrossiacido viene inoltre utilizzato nel trattamento dell’acne, di pelle grassa con comedoni e punti neri e soprattutto sulle macchie cutanee, cloasma gravidico e lentiggini.

Il suo potere esfoliante, permette alla pelle di rigenerarsi combattendo anche i primi segni dell’età e al contrario di altri acidi come quello glicolico, non presenta controindicazioni importanti nell’uso.

Inoltre l’acido mandelico non foto sensibilizza la pelle e per questo può essere applicato in ogni momento del giorno, mentre negli altri casi, il trattamento a base di acido deve essere applicato solo alla sera prima del riposo notturno.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Dopo la liposuzione, il grasso non compare più? La verità è racchiusa nei geni 

L’acido mandelico risulta anche più delicato sulla pelle, non producendo molta irritazione come gli altri acidi e non provoca infatti  il minimo bruciore o fastidio dopo l’applicazione.

Nel trattamento della pelle con patologie come acne volgare, acne rosacea, macchie cutanee e cloasma gravidico, il fai da te non premia mai.

Un consulto con un medico dermatologo, sarà la scelta migliore. Esso attraverso l’anamnesi e l’osservazione attenda della pelle, saprà consigliare il trattamento migliore e soprattutto potrà valutare l’entità del problema e la soluzione migliore con cui applicare l’acido mandelico o qualsiasi altra sostanza esfoliante.

La pelle è un organo delicato, il più esposto del nostro corpo e per questo dobbiamo averne cura. Ricordiamo che la migliore cura anti age è la protezione solare. Una crema da giorno con alto fattore di protezione dovrebbe essere applicata ogni giorno dell’anno, sia sul viso che sul decolletè e per le più attente anche sul dorso delle mani.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Pelle: come mantenere l’abbronzatura al ritorno dalle vacanze 

GUARDA IL VIDEO TUTORIAL DI MAKEUP!