Il duetto padre figlia che ha incantato il web sulle note di Toy Story

Era il 1995 quando i bambini degli anni ’90 facevano la conoscenza di Woody, Buzz Lightyear, Slinky e tutta l’allegra combricola di Toy Story, il cartone marchiato Pixar che ci iluminò circa il significato più profondo dell’amicizia. Non era infatti un caso se la colonna sonora originale recitava You’ve got a friend in me, tradotto poi in italiano Hai un amico in me, come cantava Riccardo Coccciante. Ilc artone insegnava i valori diun’amicizia destinata a durare per sempre, così come eterno sembra destinato ad essere il successo della stessa pellicola.

Ancora oggi i più piccoli si lasciano conquistare con grande gioia dalle aventre del gruppo di gocattoli più affiatato di tutti i tempi e, come nella migliore tradizione dei cartoni animati, ne imparano a memoria le canzoni.

Tra questi c’è senza dubbio Claire Ryann, una piccola star del web resasi protagonista con il suo appà di un duetto semplicemente irresistibile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –>Video: la più bella discussione madre figlia di tutti i tempi

Duetto padre-figlia imperdibile

Una chitarra, un papà molto intonato e una vera e propria star in mignatura. Sono gli ingredienti dello sconvolgente successo del video che vi presentiamo oggi, un filmato che in tre mesi ha già totalizzato 13.587.407 visualizzazioni e la cui popolarità ancora non accenna a diminuire.

Claire Ryann, appena 4 anni, ha già un suo canale Youtube, uno spazio in cui fa sfoggio di tutto il suo simpatico fascino, esibendosi soprattutto in piccoli momenti canori. Tra questi c’è proprio quello con il suo papà, vissuto sulle note di You’ve got a friend in me: un duetto tenero e divertente che ha raccolto il grande plauso del web

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –>Teigan e Aubry, una mamma e una figlia doppiano Frozen, il video diventa virale con 5 milioni di visualizzazioni

Del resto sembra proprio che i momenti canori tra genitori e figli siano un evergreen per Yutube: quello di Claire e del suo papà si aggiunge alla già lunga lista di genitori e figli canterini ma ne sarà all’altezza? A voi l’ardua sentenza.