Home Psiche

Psiche: Immaturità emotiva cosa è e come riconoscerla

CONDIVIDI
(IStock)

Le emozioni sono un’aspetto fondamentale per noi esseri umani, sono ciò che ci caratterizza e ci distingue da tutte le altre specie animali. Le emozioni sono presenti in tutti gli esseri umani ma abbiamo tutti lo stesso grado di maturità o esistono casi in cui si può parlare di immaturità emotiva?

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Il benessere del fallimento

L’immaturità emotiva

Prima di tutto è importante capire cosa si intende per immaturità e maturità emotiva. L’immaturità emotiva si può considerare come una condizione in cui si trova quella persona che non è riuscita a rinunciare a determinati desideri e/o fantasie tipiche dell’infanzia e cioè tutti ciò che fa si che il mondo giri intorno a loro e che la realtà stessa si pieghi in base al loro volere (pensiero infantile). Per maturità emotiva si intende la capacità della persona di mettere in atto azioni ed avere desideri  realistici ed equilibrate. La maturità si acquisisce nel momento in cui ci si rende conto che la preoccupazione verso gli altri ed il loro benessere è più grande di quella per noi stessi.

La maturità e l’immaturità emotiva quindi non sono delle descrizioni puramente astratte ma vengono espresse attraverso al messa in atto di determinati comportamenti.

Come riconoscere l’immaturità emotiva

Senza dubbio le persone che sono emotivamente immature sono anche egocentriche rimangono concentrate su proprio Io. La maturità si raggiunge nel momento in cui capiamo che il mondo non gira intorno ai nostri voleri e i nostri desideri. Si raggiunge quando perdiamo la concezione di noi stessi come bambini secondo cui basta chiedere per ottenere il soddisfacimento di una nostra necessità, solamente lasciando andare questa credenza riusciamo a raggiungere l’altro. Un altro segnale di immaturità emotiva è l’incapacità di prendere impegni ossia il soggetto non riesce o fa fatica a rinunciare a ciò che vuole in un preciso momento per poter raggiungere un obiettivo a lungo termine.

Le persone emotivamente immature tendono inoltre a colpevolizzare gli altri ossia danno la colpa agli altri per le loro azioni e sono incapaci di chiedere scusa. La maturità invece si raggiunge nel momento in cui ci percepiamo come i soli e gli unici responsabili delle nostre azioni e siamo pronti a pagarne le conseguenze.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Vendicarsi è giusto o sbagliato?