Home Salute e Benessere

Sonno: quante ore dobbiamo dormire

CONDIVIDI

Quante sono le ore di sonno necessarie per un riposto adeguato? Le teorie su questa materia si susseguono. CheDonna.it prova a fare chiarezza.

(Thinkstock)
(Thinkstock)

È un dilemma che ricorre spesso, quante ore dobbiamo dormire per riposare a sufficienza? Un insegnamento ci può venire dalle popolazioni ancora primitive, quelle che vivono a contatto con la natura e che non soffrono di insonnia o disturbi del sonno come tantissime persone che vivono nelle civiltà cosiddette avanzate.

Le popolazioni più primitive, infatti, dormono un sonno più profondo, più riposante del nostro, per il quale sono sufficienti anche sei ore a notte. Molti occidentali dormono sei/cinque ore a notte, ma non sono abbastanza e la conseguenza è quella di essere sempre stanchi e stressati.

Le popolazioni che vivono a stretto contatto con la natura, invece, hanno una qualità del sonno decisamente migliore e su questo è decisivo sicuramente il loro stile di vita. Non hanno il tipo di pressioni che abbiamo noi, non fanno una vita sedentaria e soprattutto non passano ore e ore della giornata davanti agli schermi elettronici di computer, tv e dispositivi mobili, tutti elementi che influiscono negativamente sul nostro equilibrio psicofisico e sul sonno, specialmente quando si sta davanti a computer e tv fino a notte fonda. Le popolazioni primitive, inoltre, seguono una alimentazione più equilibrata della nostra, non abbondano di grassi, sale e zuccheri, che influiscono negativamente sul sonno.

Il segreto, quindi, non sta tanto nella quantità delle ore dormite quanto nella qualità e nello stile di vita. Se le popolazioni primitive, un po’ come facevano i nostri antenati, dormono meno, ma un sonno migliore e non disturbato, e sono riposate anche quando si svegliano prima dell’alba, dopo aver dormito anche solo sei ore, noi dovremmo imitare qualche loro buona abitudine o almeno eliminare o correggere le nostre cattive abitudini. Vediamo come e cosa fare.