Home Attualità Samantha Cristoforetti: il corpo umano dopo 200 giorni nello spazio

Samantha Cristoforetti: il corpo umano dopo 200 giorni nello spazio

CONDIVIDI

3. Esposizione alle radiazioni spaziali

La Stazione spaziale internazionale (Foto Nasa, Editor: Mark Garcia)
La Stazione spaziale internazionale (Foto Nasa, Editor: Mark Garcia)

Stare nello spazio vuol dire anche esporsi alle radiazioni spaziali, con tutti i rischi che ne conseguono. In primo luogo si corre il pericolo di contrarre un tumore, ma anche problemi cardiaci, al cervello e al sistema nervoso e non ultimo all’apparato digerente.