Ansia e depressione: ecco come aiutarsi con i cibi giusti

Ansia e depressione si possono combattere aiutandosi anche a tavola: ecco i cibi giusti per ritrovare benessere. 

Tra i mali del secolo l’ansia e la depressione sono senza dubbio tra i più comuni. La pandemia poi ha contribuito a far crescere i numeri, che già erano già alti. In Italia, stando ai dati Istat del 2018, le persone depresse superavano i 2,8 milioni. I numeri dunque, sono in crescita. Ecco perché è importante non sottovalutare questo tipo di disturbi.

ansia depressione cibi
Fonte: Canva

Chi ne soffre spesso è soggetto anche ad un gran senso di disagio e non è sempre facile uscirne, a tal proposito si dovrebbe operare su più fronti compreso quello che riguarda la tavola.

L’alimentazione infatti gioca un ruolo essenziale in questo tipo di disturbi, ecco perché dovremmo introdurre alcuni cibi che possono aiutarci a combattere contro ansia e depressione. Naturalmente è altrettanto fondamentale rivolgersi ad uno specialista.

Ecco i cibi giusti per combattere ansia e depressione

Molto spesso senza neanche saperlo alcuni cibi possono aiutare in caso di ansia e depressione. Ad esempio alcuni cibi vanno a stimolare la serotonina, un ormone capace di darci subito il buonumore. Se si soffre anche di stress questi alimenti possono aiutare. 

ansia depressione cibi
Fonte: Canva

Alcuni alimenti sono delle vere e proprie fonti di serotonina. Tra questi troviamo indubbiamente cacao e il cioccolato fondente, ma ci sono anche kiwi, ananas, ciliegie, pomodori, banane e noci. 

Ad esempio anche i semi oleosi, i legumi e i formaggi donano senso di benessere e serenità. E poi c’è il triptofano un aminoacido presente in molte proteine di origine animale e vegetale che il nostro organismo non riesce a sintetizzare e che quindi dobbiamo introdurre con il cibo.

Se si escludono i carboidrati totalmente dalla propria dieta si potrà incorrere in stati di cattivo umore questo perché gli zuccheri sono la fonte di energia che il corpo umano predilige e riescono a far aumentare i livelli di serotonina. In caso di depressione seguire una dieta che li esclude può essere controproducente.

Cereali, pane, pasta e riso sono quindi da introdurre, meglio però se scelti nella loro forma integrale, in questo modo i livelli di zucchero nel sangue si manterranno stabili rendendo migliore anche l’umore.

Chi segue un certo tipo di alimentazione è meno soggetto a soffrire di depressione e ansia. Ad esempio che mangia verdure in abbondanza e frutta, ma anche cereali, legumi, semi e frutta secca, così come i cibi che contengono i grassi insaturi tra cui pesce azzurro, è meno soggetto ad incorrere in tali disturbi.

Al contrario chi mangia cibi grassi, calorici, dolciumi, cereali raffinati, fritti, carne rossa e latticini in abbondanza tralasciando il consumo di frutta e verdura può soffrire maggiormente di ansia e depressione.

In genere chi è carente di vitamine tra cui la D e alcune del gruppo B, come la B6 e la B12, ma anche di sali minerali come magnesio, zinco, selenio e ferro può essere più soggetto a cadere vittima di ansia e depressione.

In questo senso la frutta e la verdura di stagione possono fare la loro parte fornendo antiossidanti, polifenoli e flavonoidi che hanno effetti antidepressivi e ansiolitici.

Seguendo una dieta squilibrata saremo più soggetti a incorrere in stati di cattivo umore, in quanto saranno alterate anche le funzioni del nostro cervello.