Secondo gli esperti Harry dovrebbe evitare Giubileo: ecco perché

Il Principe Harry è stato ufficialmente invitato al Giubileo di Platino ma, secondo i commentatori farebbe meglio a non presentarsi, per il suo bene.

I festeggiamenti per i settant’anni di Regno della Regina Elisabetta sono cominciati in pompa magna nel Regno Unito, tuttavia la presenza del Principe Harry sta gettando un’ombra sull’evento e potrebbe farlo anche in futuro.

principe harry giubileo regina
(Pinterest)

Da quando si è allontanato dal Regno Unito, scegliendo di rinunciare ai suoi doveri reali, il Principe Harry ha visto sua nonna una sola volta.

L’incontro, che si potrebbe definire storico, è avvenuto pochi giorni fa nel castello di Windsor, che da diversi mesi è la residenza ufficiale della Regina.

Nel corso del suo incontro con la Regina e con il Principe Carlo, probabilmente Harry ha parlato anche della sua presenza al Giubileo.

Come si sa il Principe Harry è stato invitato assieme a sua moglie Meghan a prendere parte ai festeggiamenti, poiché rimane comunque un membro “di sangue” della Famiglia Reale anche se non ricopre incarichi ufficiali.

Come ha recentemente confermato in un’intervista televisiva, però, Harry non ha ancora confermato la sua presenza nel Regno Unito a causa della sicurezza della sua famiglia. Secondo il Principe, infatti, in Inghilterra non gli sarebbe possibile “proteggere” adeguatamente la sua famiglia e, quindi, è piuttosto restio a tornare a casa.

Quali conseguenze avrebbe la partecipazione di Harry al Giubileo della Regina?

Come ha dimostrato durante gli Invictus Games, la stampa americana è assetata di gossip reale. Harry ha sempre avuto un rapporto molto stretto con sua nonna e tutti sono curiosi di sapere se è rimasto inalterato.

Regina elisabetta Harry
(Pinterest)

Proprio per questo motivo se Harry partecipasse al Giubileo la stampa internazionale si scatenerebbe su di lui. Sicuramente comparirebbero moltissimi articoli atti ad analizzare tutti i più piccoli segnali lanciati da Harry o dalla Regina durante la loro semplice vicinanza durante una parata o sul balcone di Buckingham Palace.

Questo tipo di attenzione mediatica ovviamente potrebbe oscurare il Giubileo e “distrarre” il pubblico dal vero cuore delle celebrazioni, cioè la vita e l’opera di Elisabetta II.

Non bisogna dimenticare, inoltre, che Harry e Meghan sono sotto contratto con Netflix. La partecipazione di Harry al giubileo costituirebbe sicuramente un’occasione ghiottissima per produrre contenuti sull’occasione.

Il problema è che, come tutti sanno, la Famiglia Reale non gradisce che si producano serie televisive e documentari “romanzati” sulla sua storia. Lo ha dimostrato recentemente William, che detesta dal profondo del cuore il film “Spencer”, incentrato sulla vita di sua madre.

A sostenere questa tesi, condivisa da diversi esperti commentatori reali, è stato Hugo Vickers durante un’intervista su ITV, rete televisiva inglese. Tutto quello di cui la regina non avrebbe bisogno durante il suo Giubileo è un’altra lunga serie di polemiche e di speculazioni sul rapporto tra lei e il “nipote preferito”. Quello stesso “nipote preferito” che oggi si riferisce a lei come a una “donna da proteggere” e, di fatto, umiliandola.

Ti sei persa le ultime notizie sulla Famiglia Reale? Qui trovi tutti gli articoli sui Royals di Chedonna.it! Rimani informata!