Reverse Cut Crease: il trucco occhi da provare per una serata memorabile

Il reverse cut crease è un trucco occhi davvero innovativo, che rivoluziona un look semplicemente invertendo i colori.

Forse non è un make up che si può portare con leggerezza ogni giorno, ma di sicuro può essere considerato un make up per le occasioni speciali, da provare quando ci sentiamo particolarmente rivoluzionarie.

Reverse Cut Crease
(Chedonna)

Prima di capire come si realizza il reverse cut crease, cioè il “cut crease invertito”, ripassiamo cosa definisce il cut crease make up classico.

Si tratta di un trucco occhi molto sfumato che permette di accentuare le ombre in corrispondenza dell’angolo esterno degli occhi e di mantenere molta luminosità sulla palpebra centrale sull’angolo interno.

Oltre a questo si caratterizza per una linea molto marcata in corrispondenza della piega della palpebra, che permette di definire bene le dimensioni e la forma dell’occhio.

Si tratta di un make up estremamente classico, che però è stato riscoperto negli ultimi anni ed è stato declinato letteralmente in ogni colore possibile.

Non bisogna dimenticare però che tutto si evolve e che, com’era facile immaginare, anche il cut crease è stato completamente rivoluzionato.

Reverse Cut Crease: cos’è, come si fa e a chi sta bene

Quando si parla di “make up reverse” si intende la realizzazione di un particolare tipo di make up in maniera da “capovolgere” alcuni degli elementi fondamentali del suo schema.

reverse cut crease
(Pinterest)

In un cut crease classico si tende a utilizzare due tipi di colore: uno molto naturale, neutro e luminoso per la parte centrale della palpebra, uno più scuro o semplicemente appariscente per la parte esterna dell’occhio, da utilizzare eventualmente anche lungo la piega della palpebra.

Nel caso di un reverse cut crease si utilizzerà esattamente lo stesso schema (quindi palpebra divisa in due metà, una chiara e una scura con una linea scura lungo la piega della palpebra) ma la posizione dei colori sarà invertita.

In pratica il colore più appariscente, evidente o più scuro sarà posizionato verso il naso e il colore più chiaro, naturale o luminoso sarà posizionato nella parte esterna dell’occhio.

L’effetto finale di questo make up potrebbe risultare un po’ straniante, soprattutto per chi è abituata a un trucco occhi molto classico, ma è sicuramente da provare quando si vuole catturare l’attenzione o semplicemente sperimentare con un make up diverso dal solito.

Per quanto riguarda la scelta dei colori, il consiglio è di optare sempre per colori molto intensi nella parte interna dell’occhio, avendo cura però di non scegliere colori come il vola scuro, il verde o il marrone.

Il motivo è che questi sono i classici colori delle ombre del viso e in particolare delle occhiaie.

Utilizzare colori del genere potrebbe creare un effetto sgradevole e addirittura far apparire lo sguardo molto segnato e stanco.

Molto meglio utilizzare colori molto brillanti e vivaci, come l’azzurro o il fucsia. Dal momento che sarà fondamentale utilizzare molto prodotto per far risultare il colore ben definito, il consiglio è di applicare sempre il primer su tutta la palpebra, sulla parte laterale del naso e anche sulla zona delle “zampette di gallina”. In questo modo le rughette saranno attenuate e la polvere pigmentata aderirà bene alla pelle. Le spiacevoli macchie di ombretto sulle guance saranno evitate!

Per quanto riguarda la sfumatura, questa tecnica rimane fondamentale per eseguire correttamente questo make up. L’unica difficoltà consisterà nell’eseguirla al contrario pur continuando a seguire tutte le regole di una sfumatura perfetta.

Una raccomandazione importantissima: questo trucco occhi sta bene solo a chi ha occhi piuttosto grandi, un naso abbastanza largo e occhi all’insù o perfettamente orizzontali.

Non è esattamente l’ideale per coloro che hanno un naso piccolo o sottile, che tenderebbe a risultare ancora più piccolo se circondato da ambo i lati da due blocchi di colore molto intenso.

reverse cut crease occhi
(Pinterest)

Chi ha occhi molto piccoli infine potrebbe vedere i propri occhi “scomparire” sotto un colore applicato in maniera inusuale e infine chi ha occhi all’ingiù potrebbe avere l’impressione che questo trucco li faccia apparire “curvi”, cioè tendenti verso il basso sia in corrispondenza dell’angolo interno sia in corrispondenza di quello esterno.