Contro il gonfiore addominale ecco gli abbinamenti giusti e quelli da evitare

Il gonfiore addominale è un disturbo molto frequente spesso causato dai cibi: ecco gli abbinamenti giusti e quelli da evitare. 

Le cause che creano il gonfiore addominale possono essere svariate. Di certo si tratta di un disturbo molto comune che può colpire persone di entrambi i sessi e di tutte le età. Esso si può presentare o dopo i pasti ma anche in altri momenti della giornata non necessariamente legati all’assunzione di cibo.

gonfiore addominale
Fonte: Canva

Di sicuro resta il fatto che se si soffre di gonfiore addominale è sempre bene consultare il proprio medico di fiducia per cercare di scoprire quali siano i motivi del problema. Premesso ciò, le cause del gonfiore addominale possono dipendere da sbagliate abitudini alimentari, da intolleranze alimentari, da sbalzi ormonali, da disturbi dell’apparato intestinale e non da ultimo dallo stress.

Seguendo alcune buone abitudini a tavola, però, possiamo cercare di arginare, almeno in parte il problema, o quantomeno non andare a peggiorarlo. Scopriamo allora quali sono gli abbinamenti giusti e quelli da evitare per contrastare il gonfiore addominale.

Gonfiore addominale: abbinamenti giusti e da evitare

Una sensazione fastidiosa è quella della pancia gonfia che spesso viene definita anche come gonfiore addominale. Si tratta di un disturbo che colpisce tutti indistintamente creando distensione all’addome, dolori, crampi, nausea, meteorismo e flatulenza (qui i cibi per evitarla). 

gonfiore addominale
Fonte: Canva

Nella stragrande maggioranza dei casi il fenomeno del gonfiore addominale è dovuto all’alimentazione sbagliata. Scelte poco appropriate, abbinamenti errati e cattive abitudini fanno il resto.

Sgomberato dunque il campo dai dubbi che dietro al gonfiore addominale non vi siano cause di natura patologica andiamo a scoprire quali sono le combinazioni corrette e quali quelle da evitare per combattere il gonfiore addominale. 

1) Riso e lenticchie. Contrariamente a quanto si possa pensare le lenticchie, pur essendo legumi, se sapute cuocere e consumate nelle giuste quantità, non determinano la formazione dei gas nell’intestino. Basta scegliere quelle decorticate, molto più facili da digerire. Non solo, messe in ammollo saranno sicuramente più digeribili e se non dovesse bastare si possono anche passare e non frullare. Passandole infatti le bucce resteranno tutte nel passino, al contrario con il frullatore le ingeriremo lo stesso anche se tritate. Le lenticchie più digeribili sono in ogni caso quelle rosse decorticate.

E ora veniamo al riso. Esso è un alimento facilmente digeribile abbinandolo insieme alle lenticchie avremo un pasto sano, nutriente e che non provoca la formazione di aria nella pancia e meteorismo. Al contrario se abbiniamo ad esempio le lenticchie o altri legumi con cereali come frumento, avena, farro, orzo e segale avremo il gonfiore addominale.

2) Zucchine e formaggio. Questo abbinamento non causa gonfiore addominale. Basta saper scegliere però i giusti latticini, non tutti infatti sono così innocui dal punto di vista della formazione dei gas intestinali. In primis il problema può dipendere dall’intolleranza al lattosio. Prediligere dunque i formaggi stagionati che hanno una quantità più bassa di lattosio presente, o direttamente quelli privati del lattosio. Le zucchine poi sono perfette per eliminare i liquidi in eccesso e sgonfiare addome e gambe. Se al contrario abbiniamo formaggi e verdure crucifere come broccoli andremo incontro alla formazione d’aria nella pancia.

A volte sostituire un alimento con un altro può determinare tutto un altro effetto sul nostro organismo. Ecco perché quando introduciamo i cibi è sempre bene farlo consapevolmente, specie in presenza di fastidiosi disturbi.

Non dimentichiamo infine di prestare sempre attenzione alle combinazioni alimentari corrette e a quelle errate in base al nostro stato di salute e a disturbi di cui soffriamo.