Il trucco di Giulia Salemi: ideale per le mediterranee che amano le red lips

Il trucco che Giulia Salemi ha abbinato al rossetto rosso è perfetto per le donne dai capelli scuri e la carnagione olivastra. Come si realizza e come si sceglie il colore ideale?

Truccare la pelle olivastra nasconde sempre qualche insidia, soprattutto nella scelta delle nuance con cui truccare gli occhi quando abbiamo scelto per le labbra un colore super acceso come il rosso.

trucco giulia salemi rossetto rosso
(Chedonna)

Il rossetto rosso è stato scelto da diverse case di moda come il colore labbra dell’anno. Tra tutte la maison Valentino ha voluto puntare decisamente su tutte le possibili sfumature di rosso, quindi è il momento di sfoggiare le red lips il più spesso possibile.

Quando si parla di donne mediterranee si intendono le donne dai capelli e dagli occhi scuri ma che posseggono anche una carnagione olivastra, che può essere chiara o scura.

La carnagione olivastra si caratterizza per un sottotono verdognolo, simile appunto al colore delle olive acerbe. Questa particolare sfumatura della carnagione può far apparire le ombre del viso simili a lividi dando al viso un aspetto stanco e sciupato.

Naturalmente questo tipo di problema si può risolvere con un attento uso del make up, e in particolare con il correttore giusto per correggere le occhiaie violacee.

LEGGI ANCHE -> Correttore color pesca: qual è la texture migliore per cancellare le occhiaie?

Dopo aver normalizzato il colore del viso però è necessario fare le scelte giuste anche per quanto riguarda il make up vero e proprio: vediamo com’è stato gestito il problema dal make up artist di Giulia Salemi.

Il trucco di Giulia Salemi con il rossetto rosso

Il rossetto rosso ideale per le donne dalla carnagione olivastra è privo di giallo, cioè non deve tendere al color pesca o all’arancione.

trucco giulia salemi rossetto rosso
(Instagram)

In questo modo si eviterà di creare uno spiacevole contrasto cromatico tra il sottotono blu – verde (quindi freddo) e il colore caldo del make up labbra.

La scelta perfetta è quindi costituita da un rossetto rosso lacca o rosso scarlatto. Si tratta dei più classici rossetti rossi in assoluto. Questi colori vengono associati a una femminilità forte e decisa e catturano completamente l’attenzione dell’osservatore.

Se le labbra truccate di rosso risultano sempre in primo piano, quindi l’elemento centrale del make up, è sempre necessario bilanciare il make up realizzando un trucco occhi non troppo appariscente.

Questa regola d’oro è stata perfettamente messa in pratica dal make up artist di Giulia Salemi, che ha scelto per il suo trucco occhi dei colori molto neutri, vicini al colore della sua carnagione.

Sugli occhi è possibile sperimentare con marroni caldi e freddi, a prescindere dal sottotono della pelle che stiamo truccando. In questo modo si riuscirà a trovare il giusto equilibrio per illuminare la palpebra e dare profondità allo sguardo senza indurirlo eccessivamente.

Il marrone freddo, infatti, tende a far apparire lo sguardo molto forte e severo e ci “regala” qualche anno in più. Meglio non eccedere con questo colore!

Per un trucco occhi luminoso e duraturo il segreto è optare per gli ombretti in crema, che daranno alla carnagione una naturale luminosità.

LEGGI ANCHE -> Ombretto in crema o in polvere? La guida definitiva per scegliere bene

Giulia Salemi non fa mai a meno di una linea di eyeliner o di matita nera per sottolineare la bellissima forma dei suoi occhi. Se si hanno gli occhi piuttosto piccoli o all’ingiù è meglio evitare quest’aggiunta, puntando esclusivamente su ciglia finte molto folte oppure un’abbondante applicazione di mascara. Gli occhi appariranno grandi e sensuali ma lo sguardo non risulterà appesantito.

Per quanto riguarda invece le gote, l’uso dell’illuminante è assolutamente d’obbligo. Il consiglio però è di non esagerare, e di utilizzare una piccola quantità di prodotto solo nella parte superiore degli zigomi e lungo l’arco della tempia.

Utilizzare troppo prodotto, oppure utilizzarlo su tutto il viso, genererà un effetto sudato che non sarà bello da vedere dal vivo ma che, con ogni probabilità, rovinerà anche qualsiasi fotografia.

LEGGI ANCHE -> In foto la tua pelle sembra sudata? Colpa dell’illuminante sbagliato!

Se ci si sente troppo mature per un effetto super glow, ma si vuole comunque creare un effetto di luminosità in alcune aree del viso l’ideale è procedere all’accurata realizzazione di un contouring illuminante che però lasci il viso opaco.