Le frittelle di Natale non vengono bene? Ecco dove sbagli

Scopri come realizzare delle frittelle di Natale evitando gli errori più comuni. I tuoi dolci saranno finalmente sia belli che ottimi da gustare.

Natale è, tra le tante cose, sinonimo di frittelle. Al di là degli ingredienti scelti e della forma che si sceglie di dar loro, le frittelle sono infatti dei dolcetti che tutti amano e che aiutano a tornare sempre un po’ bambini. Un modo speciale per godere al meglio dei giorni di festa portando buon umore e allegria in tavola e donando sapori dimenticati da tempo e che durante le feste assumono sempre sfumature speciali.

frittelle di Natale errori
(Adobe Stock photo)

Ma come fare quando nonostante tutto l’impegno messo nella loro preparazione, le frittelle di Natale non vengono come si vorrebbe? Ci sono degli errori che tutti commettiamo senza saperlo e che possono fare la differenza. Scopriamo quali sono e impariamo a non ripeterli più in modo da ottenere delle frittelle sempre più golose.

Frittelle di Natale: gli errori da non fare mai più

Chi ama le frittelle sa bene come oltre ad essere soffici e belle siano anche in grado di trasmetter emozioni positive ad ogni singolo morso. Si tratta dopotutto di dolcetti che tutti amano e che riescono a far tornare un po’ bambini anche solo con il loro profumo.

frittelle di natale errori
(Adobe Stock photo)

Gustarle nei giorni di festa è un modo per ricordare i momenti dell’infanzia, le persone care e tutto ciò che nel periodo di Natale sembra assumere un aspetto diverso.

LEGGI ANCHE -> Non riesci a glassare i biscotti? Ecco gli errori da evitare

Per riuscirci, però, è importante che le frittelle riescano bene. In caso di errori e di dolci schiacciati e poco appetibili, è chiaro infatti che l’effetto non sarebbe lo stesso. Ecco quindi quali sono gli errori che tutti dovremmo evitare se desideriamo da sempre delle frittelle di Natale golose.

Sbattere le uova superficialmente. Abbiamo parlato di frittelle alte e soffici. E per ottenere questo risultato bisogna partire bene dalle basi. Le uova, quindi, devono essere sbattute con vigore ed in modo che raddoppino il loro volume. Farlo tanto per svolgere il compitino e lasciarle praticamente com’erano è infatti il primo grande errore in grado di compromettere il risultato finale.

Non mantenere il composto spumoso. Per ottenere frittelle così morbide da tornare bambini semplicemente mordendole, il composto dovrà essere spumoso fino alla fine. Vietato quindi incorporare gli ingredienti senza questo obiettivo ben fisso in mente. Evitando questo errore, infatti, ci si potrà considerare già a metà dell’opera.

Usare l’olio sbagliato. Il gusto delle frittelle è ovviamente un altro aspetto molto importante che dipende in gran parte dall’olio usato. In questo caso, per una buona frittura occorre quello di arachidi o, in alternativa, quello di riso. Friggendo con rapidità e facendo dorare le frittelle, accompagnandole durante tutto il processo, il risultato sarà strepitoso e ben lontano da quelli disastrosi ottenuti sbagliando sia l’olio che le modalità di frittura.

Servire senza far assorbire l’olio. Nella frittura c’è un passaggio molto importante che in tanti dimenticano troppo facilmente. E si tratta del momento in cui, subito dopo aver estratto il cibo dall’olio caldo, si deve pensare a smaltire l’olio in eccesso. Non avvolgere le frittelle in carta assorbente porterà le stesse ad appesantirsi e a risultare meno golose di quanto si vorrebbe. Si tratta quindi di un passaggio davvero indispensabile.

Non zuccherare le frittelle. Che si sia a dieta o meno, una frittella senza zucchero non avrà mai lo stesso sapore. Una volta pronte, le stesse, andranno quindi passate nello zucchero a velo o in quello semolato. Ciò che conta è farlo. E se proprio non si ama lo zucchero si può usare un altro dolcificante come, ad esempio, l’eritritolo. Ciò che conta è che il dolce finale sia esattamente come quello mangiato da bambini. La magia, altrimenti, non avrà effetto.

LEGGI ANCHE -> Il pandoro non è venuto bene? Ecco dove hai sbagliato e come rimediare

Ora che abbiamo capito quali sono gli errori più gravi e da non ripetere mai più durante la preparazione delle tanto amate frittelle, prepararne di buone sarà molto più semplice. E, finalmente, si potrà ottenere un Natale ancor più magico e da condividere con le persone che si amano di più. Le stesse con cui si ha solitamente voglia di mangiare qualcosa di buono.